di Redazione

GIOCO AZZARDOIl gioco d’azzardo è una malattia: facciamo qualcosa di concreto per i nostri giovani!Firmiamo per: rendere obbligatorio l’uso della Carta Regionale dei Servizi per giocare e per vietare l’ingresso ai minorenni nelle “sale gioco” tramite identificazione certa dell’età.

#nongiochiamociiminori

Al Presidente del Consiglio Letta

Ai Ministri della Salute Lorenzin, dell’Economia Saccomanni e dell’Interno Alfano

Aumentano i giocatori patologici, soprattutto tra i giovani!Sono più di UN MILIONE gli studenti che nel 2012 riferiscono di aver giocato soldi secondo lo studio Espad-Italia 2012 del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa. La ricerca stima che siano 100.000 gli studenti che già presentano un profilo di rischio moderato e 70.000 quelli con una modalità di gioco problematica.

Lo dice anche l’indagine sulla condizione dei minori 2012 di Eurispes e Telefono Azzurro: il gioco a soldi coinvolge il 12% degli adolescenti (il 2,5% gioca spesso). La percentuale sale al 27% nel caso di gioco non online, soprattutto “gratta e vinci”. Addirittura un bambino su 6 ha giocato soldi nel 2012.

Il Ministro della Salute italiano ha stabilito che la ludopatia è una malattia e che va curata dal servizio sanitario italiano come qualsiasi altra forma di dipendenza.

In Italia il gioco d’azzardo è vietato ai minori di 18 anni ma nei fatti non è per niente così. Lo dimostrano gli esiti delle ispezioni della Guardia di Finanza, i servizi televisivi di Striscia la Notizia e delle Iene.

Per questo chiediamo di:

– rendere obbligatorio l’uso della Carta Regionale dei Servizi (l’ex Tesserino Sanitario) per giocare, così da verificare l’età proprio come succede ai distributori automatici di sigarette;

– vietare l’ingresso ai minorenni nelle “sale gioco” tramite identificazione certa dell’età (sempre tramite Carta Regionale dei Servizi);

– vietare la pubblicità sul gioco d’azzardo;

– ridurre e controllare il proliferare delle sale gioco soprattutto in zone sensibili (ad es. vicino a scuole o oratori);

– vietare l’accesso ai minori di siti di gioco d’azzardo online;

– vietare la vendita ai minori di “Gratta e vinci”, biglietti lotteria o simili;

– promuovere campagne di informazione nelle scuole sui rischi del gioco d’azzardo.

Fonte/Firma anche Tu: http://firmiamo.it/salviamo-i-minori-dal-gioco-d-azzardo