Segnalazione di Filippo Prati

patriae_2È stata presentata questa mattina alla Camera dei Deputati l’Associazione Patriæ, che vuole riunire ambienti politico culturali critici nei confronti dell’Unione Europea e della moneta unica.

Capofila dell’iniziativa Alberto Arrighi, già deputato di Alleanza Nazionale ed esponente della destra sociale, che insieme ad altri esponenti politici del mondo di destra a livello nazionale, ha dato vita ad un movimento che si unisce alla campagna Basta €uro, lanciata dal segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, presente alla conferenza stampa, insieme ai parlamentari Paolo Grimoldi e Raffaele Volpi.

L’associazione, che si sta sviluppando su tutto il territorio nazionale, vede tra i promotori, oltre ad Arrighi, Luca Lorenzi (già segretario nazionale di Gioventù Italiana, movimento giovanile de La Destra), Lucia Alonzi (esponente laziale della destra, dirigente di Fare Italia), Vincenzo Sofo (responsabile del circolo culturale “Il Talebano”), Fabrizio Fratus (referente di Sintesi Milano).

“Partiamo da destra ma – per guardare avanti e poter diventare incisivi nei processi politici di domani e nelle battaglie di oggi – crediamo doveroso intraprendere una nuova strada, sulla quale vorremmo incontrare tutti coloro che, singoli o soggetti organizzati, condividono la battaglia contro l’Euro, in nome della libertà e dell’indipendenza.”

“È questa per noi la madre di tutte le battaglie. Da qui si può partire per contrastare la marmellata omologante del mondialismo e per questo facciamo nostro un appello che da più parti si sta levando e che chiama a raccolta i patrioti dell’intero continente: Patrioti di tutta Europa unitevi!.”

“A qualcuno potrà sembrare paradossale ma riteniamo che oggi l’unico Segretario di partito che sta difendendo senza se e senza ma la sovranità nazionale dal mostro di Bruxelles e l’interesse di tutti gli italiani contro la moneta di Francoforte, sia il segretario federale della Lega, Matteo Salvini. Chi proviene dalla nostra storia politica se animato da onestà intellettuale non può non riconoscerlo ed ha oggi il dovere di schierarsi.”

“Abbiamo voluto battezzare la nostra associazione col nome latino Patriæ, perché contemporaneamente richiama la nostra storia più antica e la pluralità di identità e appartenenze degli italiani e di tutti gli altri popoli europei.”

 

Fonte:  http://iltalebano.com/2014/03/18/presentazione-dellassociazione-politica-patriae-patrioti-di-tutta-europa-unitevi/