Segnalazione di Gianni Toffali

 

BERGOGLIO GELATAROSe Bergoglio è ormai amato globalmente come e più di una star del cinema, l’ultimo comparso nelle bancherelle all’ombra di San Pietro è senza dubbio il cimelio più esclusivo che i suoi fan possano acquistare a buon mercato. Ecco «il profumo della fede», recita il cartello appiccicato dal venditore sotto a una fila di tubetti spray con tanto di cupolone. E’ Francisco, l’ultimo ritrovato tra i souvenir papali, e costa 6,90 euro, prezzo pubblicizzato come “offerta speciale”.

Dall’avvento del nuovo Papa molti si sono scatenati ad omaggiare Papa Francesco in Italia e all’Estero, dando il suo nome a varie specialità.

In Italia proprio al Gelato Festival di Torino a giugno 2013 ha esordito il gusto “Gelato del Papa”, composto da:crema chantilly, variegato con “dulce de leche” e coperto di gianduia.

 

Ma non è stato l’unico gelato dedicato al nuovo Pontefice, sembra che anche all’estero, per la precisione in Germania, un emigrato calabrese abbia voluto rendere omaggio al Papa, chiamando “Papa Ice Francesco” la sua invenzione: un mix “miracoloso” di caramello e pistacchio!

L’entusiasmo del nuovo gusto ha travolto anche i clienti della gelateria  “La Sila”, incuriositi ed attirati dal nome del nuovo gusto.

Sembra che l’ispirazione sia venuta al gelatiere italiano dalle caratteristiche apprezzate da tutti di Papa Francesco: la sua frugalità e semplicità simboleggiata dal “caramello” che richiama le caramelle, che anche i poveri possono permettersi; il pistacchio invece starebbe a simboleggiare la speranza, che ispira la nuova guida spirituale.

Un vero e proprio connubio “celestiale” da gustare!