Segnalazione Quelsi

 

by Redazione

 

SBIRRITentato omicidio, rapina aggravata, minacce gravi, lesioni, incendio doloso e danneggiamento: sono i reati che hanno portato all’arresto di due nomadi accusati di aver partecipato a un raid contro un gruppo di africani che si erano accampati vicino al campo rom di via Chiesa Rossa, a Milano. Sette persone di nazionalità nigeriana e ghanese hanno presentato denuncia al commissariato Scalo Romana raccontando di esser stati minacciati da alcuni abitanti del campo rom vicino al quale avevano deciso di stabilirsi.

 

Gli aggrediti hanno raccontato che i nomadi avevano intimato loro di andarsene sparando in aria con delle pistole, picchiandoli, rubando alcuni oggetti e poi dando fuoco alle baracche dove si erano sistemati. Gli agenti sono quindi entrati nel campo di via Chiesa Rossa e, grazie alle segnalazioni fotografiche, hanno arrestato due nomadi di 25 anni, entrambi con precedenti, mentre non sono state trovate altre tre persone indiziate di avere partecipato al raid.

Fonte: Repubblica

Redazione | agosto 25, 2014 alle 11:34 am | Etichette: africaniimmigrazionemilanorom | Categorie: Attualità | URL: http://wp.me/p3RTK9-5iQ