Archivio per novembre 2014

“Chiesa povera” ? Dell’ipocrisia bergogliona

Oltre un miliardo alla Chiesa (conciliare, n.d.r.).

La Corte dei Conti: “Sono troppi, l’8×1000 va rinegoziato”

Incassato l’82,3% del fondo con solo il 38% delle preferenze. I giudici contabili allo Stato: “Poca informazione sul meccanismo di redistribuzione, l’8X1000 va rinegoziato”

Roma

Nonostante «la fortissima riduzione della spesa pubblica in ogni campo» c’è una voce tra le uscite dello Stato che continua a lievitare: sono i fondi erogati attraverso il meccanismo dell’8 per mille. Erano 209 milioni di euro nel 1990, hanno sfondato quota 1 miliardo nel 2003 e quest’anno sono arrivati toccare quota 1 miliardo e 280 milioni. Prosegui la lettura »

Bergoglio sulle orme ecumeniste di Ratzinger, ma “non ha Dio per Padre chi non ha la Chiesa per madre”

Bergoglio moschea bluCRONACA DI UN FINE SETTIMANA DI APOSTASIA

di Redazione

La televisione della CEI, TV2000 li ha chiamati “i 3 minuti di adorazione silenziosa nella Moschea blu: un momento storico che avvicina l’Islam al Cristianesimo”.  In realtà non vediamo nulla di storico e nessun avvicinamento tra Islam e Cristianesimo. Nulla di storico perché lo stesso gesto venne compiuto, sempre scalzo, dall’emerito predecessore Joseph Ratzinger, sempre il 30 Novembre ma di otto anni fa’ ed è una prassi basata sugli insegnamenti dalla nuova religione conciliare, in particolare del decreto Nostra Aetate del Concilio Vaticano II che vuole il “dialogo”.  Prima e tuttora chi vuole essere Cattolico Ratzinger moschea bluprofessa altresì: “Se qualcuno viene da voi e non porta questa dottrina (quella di Cristo, n.d.r.),  non ricevetelo in casa e non salutatelo nemmeno” (2Gv. X). Non vediamo nessun avvicinamento perché non ci risulta alcuna conversione al Cattolicesimo del Gran Muftì, come non ci fu otto anni fa’ con il pastore tedesco. Vediamo chiaramente l’ennesimo gesto sincretista, che sa addirittura da presa in giro in questo momento drammatico, in cui la violenza jihadista nel mondo sta massacrando i cristiani.

L’altra immagine “forte” della giornata di ieri – questa volta nel segno del dialogo ecumenico con gli eretici e scismatici Ortodossi e della vera e propria «fraternità» conciliare – è l’abbraccio di Bergoglio col patriarca Bartolomeo al termine della preghiera comune nella chiesa patriarcale al Fanar. Prosegui la lettura »

Prima Domenica di Avvento – S. Andrea Apostolo

800px-Viaggio_a_Betlemmedi Redazione

Oggi, Domenica 30 Novembre 2014, PRIMA DOMENICA DI AVVENTO e S. ANDREA APOSTOLO. Buon Onomastico a tutti coloro che ne portano il nome.  Introito: ” Mihi autem nimis honorati sunt amici tui, Deus!” [da me sono molto onorati i tuoi amici, o Dio!] S. Andrea onorava veramente solo gli amici di Dio. Che grande esempio di virtù, in questi giorni di sbornia ecumaniaca che proviene da Istambul, ove l’usurpatore del Trono di San Pietro Jorge Mario Bergoglio si prodiga in salamelecchi, baci, abbracci e benedizioni con eretici e scismatici, sulle orme del predecessore, ora emerito.

Intenzione di Messa di oggi: prehiamo S. Andrea perché interceda per la conversione dei nemici della S.S. Trinità. La S. Messa tradizionale “non una cum” Bergoglio viene celebrata da don Floriano Abrahamowicz a Paese (TV) alle ore 10.30 con diretta sul canale “don floriano” di youtube: http://www.youtube.com/watch?v=1kn6Wb2snvE ( Per il video della catechesi di Giovedì 76II° – 78. Catechismo San Pio X – Medaglia Miracolosa B.V.M  – 76. In che modo il Figliuolo di Dio si è fatto uomo? 77. Il Figliuolo di Dio, facendosi uomo, cessò di essere Dio? 78. In Gesù Cristo sono due nature?)

Segnalazione del Centro Studi Federici

Il Tempo d’Avvento segna l’inizio del nuovo anno liturgico, il “capodanno” cattolico: formuliamo quindi i migliori auguri e segnaliamo due testi relativi all’Avvento.
  
CATECHISMO MAGGIORE DI SAN PIO X – DELL’AVVENTO Prosegui la lettura »

Il sorpasso sulle strade sempre più larghe di Bergoglio

10393806_590286354431279_5067028981058613157_nL’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

Le variazioni sul tema bergogliano, sempre più popolari e frivole, nascondono le altre d’aspetto sempre più cupo per le anime e il mondo. Di queste si parlerà in seguito. Ma ora seguiamo il mondo della comunicazione che si applica alle variazioni su tale tema indigente per captare l’attenzione dei popoli alla droga d’ogni nuovo spettacolo rumorosamente vuoto. Prosegui la lettura »

Per Bergoglio c’è il Paradiso anche per le bestie?

Segnalazione di Gianni Toffali

Mercoledì, 26 Novembre 2014

MESSAGGI POSITIVI ANCHE DA PAOLO VI E GIOVANNI PAOLO II

IL PAPA APRE ALLA PROSPETTIVA DEL PARADISO ANCHE PER GLI ANIMALI
“La Sacra Scrittura ci insegna che il compimento di questo disegno meraviglioso non può non interessare anche tutto ciò che ci circonda e che è uscito dal pensiero e dal cuore di Dio”. Lo ha detto Papa Francesco nella catechesi all’udienza generale di oggi, dedicata alla vita oltre la morte. Su questo tema il Pontefice ha citato l’apostolo Paolo che, ha detto, “lo afferma in modo esplicito, quando dice che ‘anche la stessa creazione, tutto il Creato, sarà liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio'”. Prosegui la lettura »

Ancora qualche nuovo confronto

di Filippo Giannini

Questo articolo sarà pubblicato su “Il Popolo d’Italia”.

CIRCA L’ITALIA CHE FRANA, CON RELATIVI MORTI. Avevo 5 o 6 anni; un giorno durante uno dei normali giorni di scuola, la mia insuperabile maestra, la signora Gandolfi, ci disse di avvertire i nostri genitori che il giorno successivo saremmo dovuti andare per una missione in campagna e chi voleva poteva indossare la nostra divisa. Avvertii della cosa mamma e papà e, indossata la divisa di Figlio della Lupa, il giorno dopo mi recai a scuola (Riccardo Grazioli Lante), ma non feci in tempo ad entrare che fuori ci attendeva, fra le altre, anche la maestra, signora Gandolfi, che ci accompagnò ad un autobus che ci attendeva fuori della scuola. Dopo un certo tragitto, giunti in una zona di campagna e, scesi dall’autobus, ci venne incontro addirittura il Duce, il quale dopo un brevissimo discorso ci spronò a svolgere una missione nella quale eravamo tutti impegnati. Missione, ci disse, nell’interesse della Patria e del nostro futuro. Prosegui la lettura »

Senza più lira sovrana, lo Stato ci abbandona alle calamità

Genova - alluvione - 07 11 2011Negli ultimi vent’anni  siamo stati tempestati da un furore propagandistico senza pari nella storia, per cui lo Stato è diventato sinonimo di nemico, di inefficienza, di spreco, di latrocinio. Se a questa abile e battente propaganda aggiungiamo la privazione di quella che è la prerogativa fondante di uno Stato, ovvero la sovranità monetaria, la capacità di emettere e gestire la moneta fiat (creata dal nulla) in maniera che sia funzionale all’economia reale del paese, il gioco è fatto. Il gioco è quello che drammaticamente osserviamo e viviamo quotidianamente: riduzione dei redditi, distruzione del tessuto produttivo, tagli sistematici allo stato sociale e incapacità di far fronte alle calamità naturali insite in un territorio come quello italiano. Prosegui la lettura »

Quella prima domenica d’Avvento del 1969…

oristano+altare+distruttoSegnalazione del Centro Studi Federici
A partire dalla prima domenica d’Avvento del 1969 Paolo VI impose il Novus Ordo Missae in sostituzione della Messa Romana. 
Sull’argomento: Michel Louis Guérard des Lauriers, “Breve esame critico del Novus Ordo Missæ, dei cardinali Ottaviani e Bacci” 
 
Da 1600 anni, di Mario Taglioni
 
Ci piacerebbe certamente molto iniziare il nostro scritto così: era il Pontificato di Marcellino, durante la grande persecuzione di Diocleziano, e la Messa romana era già nella quasi totalità la stessa identica di ieri. Prosegui la lettura »

Rassegna stampa del C.S. Federici (i titoli sono redazionali)

15426_1Segnalazione del Centro Studi Federici

In rilievo – Quando la realtà supera la fantasia
“Nasce il primo fondo islamico: lo guida un uomo d’affari ebreo”
 
Figli di Budda
(27/7/2014) – Occidente il buddismo è sinonimo di pace, compassione, saggezza, fratellanza ecumenica. Così come avviene per la sua figura più nota, il Dalai Lama. In più il buddismo ha fama di religione perseguitata, e il Tibet ne è l’emblema. Prosegui la lettura »

Se “Pietro” consegna le chiavi all’ONU…

aereoSegnalazione e commento di Gianni Toffali

Da notare l’espressione stupita (come dire: follia, o problemi di pressurizzazione?) di Padre Lombardi mentre Bergoglio sta asserendo di voler aprire le porte all’Isis (e speriamo che mantenga la promessa…se non altro per risparmiare le vite di chi vorrà difenderlo…tanto non ha paura di morire…l’ha detto lui!!) e quando, DA PORTAVOCE DEGLI ANARCHICO INSURREZIONASTI LEONCAVALLINI pone sullo stesso piano gli stati che si difendono ai terroristi islamici tagliagola!!

Se questo è un uomo…. Prosegui la lettura »

Centro preferenze sulla privacy

Chiudi il tuo account?

Il tuo account verrà chiuso e tutti i dati verranno eliminati in modo permanente e non potranno essere recuperati. Sei sicuro?