© ANSADa fine ottobre è dipendente “a casa”, fino alla pensione

(ANSA) – ROMA, 12 NOV – L’ex direttore di Avvenire e di Tv2000, Dino Boffo, licenziato lo scorso 14 febbraio dalla tv dei vescovi, è stato riassunto dalla Cei. Da fine ottobre Boffo è stato riassunto come dipendente “a casa”, fino alla pensione. La decisione dopo la verifica dell’esistenza di una clausola di salvaguardia nel contratto, finora ignorata. Intanto, è fissata per il 3 febbraio al Tribunale di Roma l’udienza nella causa per il licenziamento ritenuto “ingiurioso”, in cui Boffo ha citato il vertice della Cei.

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/11/12/cei-riassume-boffo-salvato-da-clausola_74720246-353f-443c-910e-3e813cf332cb.html