Former US Treasury Secretary Timothy Geithnerdi Peter Spiegel  – blogs.ft.com

Traduzione di Bosque Primario per comedonchisciotte.net

Il Financial Times pubblica le trascrizioni delle interviste di Timothy Geithner, l’ex segretario del Tesoro Usa

In un’epoca in cui si sta mettendo in discussione lo stile con cui Mario Draghi gestisce la Banca Centrale Europea  – cominciano a girare  delle voci sulla sua l’impostazione della politica monetaria e sulle sue osservazioni estemporanee pubbliche, fatte senza consultarsi  con i membri del consiglio della banca – non èfacile dimenticare che l’uscita pubblica più conosciuta di  Draghi, come capo della BCE, sia stata la suaespressione : “A qualunque costo”.

L’ormai famosa battuta del 2012, ampiamente accreditata come quella che mise fine alla fase più infocatadella crisi della zona euro, stava a indicare che la BCE avrebbe utilizzato le sue macchine da stampa per comprare il debito sovrano dei governi sotto assedio: a lungo è stata considerata un colpo-maestro nel gestire il mercato, dal momento che la BCE non ha ancora speso un centesimo per comprare quelle obbligazioni.

Ma, come hanno riportato sia FT che altri organi di informazione, molti membri del Consiglio direttivo della BCE furono presi alla sprovvista da quella posizione presa da Draghi, perché la questione non era stata ancora abbastanza discussa prima.

Il Brussels Blog  recentemente ha messo le mani su qualcosa che dà ancora maggiore evidenza al significato di quello che disse Draghi  alla conferenza di Londra a Luglio 2012 , dove fece il suo intervento all’ultimo momento senza aver tenuto le dovute consultazioni: ecco una trascrizione ricostruita di una discussione con Timothy Geithner, che all’epoca era Segretario al Tesoro USA, sulla crisi della eurozona.

Le  100 pagine della trascrizione sono un estratto dell’intervista che Geithner concesse ai suoi assistenti che dovevano preparare la stesura del suo libro Stress Test: Reflections on Financial Crises, che è stato pubblicato a maggio scorso. Molte di queste ricostruzioni appaiono nel libro, ma Geithner offre ancora più dettagli e parla piùliberamente – tra l’altro traspare la sua passione per la parola  f… – almeno nelle pagine che abbiamo potuto leggere.
Questo è particolarmente riferito al caso del discorso del “whatever it takes – a qualunque costo”. Nel suo libro Geithner dice che quella frase fu una improvvisazione. Ma nella trascrizione, Geithner rivela qualcosa in più su quel passaggio: la fonte è Draghi stesso, che disse a Geithner di aver deciso di inserire quelle parole nel discorso, dopo l’incontro con i finanzieri di Londra, che erano apparsi convinti convinti che la zona euro fosse sull’orlodell’implosione. Ecco la sezione della trascrizione relativa al discorso di Draghi:
LEGGI TUTTO»»