Segnalazione di Redazione Il Faro sul Mondo

di Redazione

 

GAZA

Il funzionario dell’Autorità palestinese responsabile dell’ingresso delle merci a Gaza attraverso il valico di Kerem Shalom, Raed Fatuh, ha dichiarato oggi che ventotto camion, ognuno caricato con 40 tonnellate di cemento, hanno fatto ingresso nella Striscia di Gaza. “Questa è la più grande fornitura di cemento dalla fine della guerra”, ha aggiunto Fatuh, “Ma non è sufficiente per la ricostruzione post-bellica”.

 

L’aggressione israeliana si è conclusa il 26 agosto con una tregua che è entrata in vigore dopo negoziati indiretti nella capitale egiziana, Il Cairo. Circa 89mila abitazioni sono state danneggiate nella campagna militare israeliana contro la Striscia di Gaza. Altre 15mila case sono state rase al suolo o gravemente danneggiate.

Fatuh ha aggiunto che non è chiaro se la consegna di materiali da costruzione avvenuta oggi sarà l’unica o se ce ne saranno altre. Funzionari palestinesi sostengono che saranno necessari cento camion di materiali da costruzione al giorno per ricostruire la Striscia di Gaza entro tre anni.

http://www.ilfarosulmondo.it/striscia-di-gaza-arriva-il-materiale-per-la-ricostruzione-ma-non-e-sufficiente/