Segnalazione Quelsi

by Stefania Elena Carnemolla

Immagine 5Pecunia non olet, si raccoglie ciò che si può, senza andare troppo per il sottile. Salvatore Buzzi, il boss delle cooperative capitoline, l’iscritto al Pd, il finanziatore degli spettacoli sul femminicidio di Serena Dandini, era del giro che conta tanto da inserire a pagamento su La Repubblica di Ezio Mauro un annuncio sulla Cooperativa 29 giugno, l’asso pigliatutto della cooperazione rossa.

Vuoi mettere un annuncio sul quotidiano blasonato dei salotti radical chic? Poco importa se il tuo eloquio è volgare, se sei un criminale, se le disgrazie altrui sono la gioia del tuo portafoglio, è l’apparenza che conta. Tu, Salvatore Buzzi, finanziatore della campagna elettorale di Ignazio Marino, sei su La Repubblica.

Il trafiletto, da noi trovato, è del 21 ottobre 2014. Un inno all’amore e alla bontà dedicato alla Cooperativa 29 giugno e al suo impegno nella cooperazione e nella solidarietà. Salvatore Buzzi sarebbe stato arrestato da lì a poco.

Anche La Repubblica, il quotidiano della sinistra al caviale, potrà ora vantarsi di aver spalancato le porte a Buzzi. È in buona compagnia.

Stefania Elena Carnemolla | dicembre 22, 2014 alle 10:33 pm | Etichette: buzzicooperativa 29 giugnoLa Repubblica | Categorie: Giustizia e Società | URL: http://wp.me/p3RTK9-603