.facebook_1453705313229

di Redazione

Sabato 23/01 presso i locali di “Traditio” in Via Galvani 31 a Verona si sono tenute le presentazioni dei libri “Non Possumus” e “Nella profezia di Fatima…il segreto dell’altra Roma”, editi da Radio Spada. Entrambi i testi si possono acquistare presso la libreria di “Traditio” o ordinare a info.traditio@gmail.com.

Ha fatto gli onori di casa e condotto la moderazione il Vice-Presidente di Traditio e Responsabile per Verona di Christus Rex Simone Costa, che ha introdotto l’autore di “Non Possumus” Avv. Pietro Ferrari, di Teramo, da numerosi anni studioso di problematiche ecclesiali ed autore di vari libri, tra cui ricordiamo “Fascismi” e “La questione monetaria”, che l’avv. Ferrari ha donato alla biblioteca per la consultazione e che presentò lo scorso anno presso i locali del “The Firm”, sempre a Verona.

Successivamente ha presentato Matteo Castagna, Responsabile Nazionale del Circolo “Christus Rex”, che ha parlato del libro sul Terzo Segreto di Fatima, scritto da Arai Daniele, di cui ha curato la postfazione.

Fin da subito le presentazioni si sono trasformate in una autentica conferenza sulla Crisi nella Chiesa e nell’Autorità, predetti dalla Madonna a Fatima e che si sarebbero potuti evitare se le gerarchie avessero adempiuto a quanto richiesto dalla Santa Vergine e della falsificazione del Segreto da parte dei conciliari, in particolare da parte di Ratzinger. Si è parlato del “Mistero d’iniquità”, della devastazione perpetrata dal Conciliabolo Vaticano II nella deformazione delle Verità di Fede, successivamente dello stravolgimento dei riti (dalla Messa alle ordinazioni sacerdotali alle consacrazioni episcopali) della contiguità conciliare con il Nuovo Ordine Mondiale, col mondialismo e con le mode del Principe di questo mondo, delle infiltrazioni massoniche e liberal-comuniste, della conseguente vacanza della Sede Apostolica, della drastica riduzione della visibilità della Chiesa, del “non praevalebunt” (“le porte degli Inferi non prevarranno sulla Chiesa”) dell’indefettibilità, della necessità della testimonianza pubblica della Verità, quindi della militanza, della Regalità sociale di Nostro Signore Gesù Cristo come unico mezzo per il ristabilimento dell’ordine, anche nella politica.

Oltre due ore di convegno d’alto livello, sia sul piano dottrinale che teologico, con un pubblico attento, che nel corso del dibattito ha potuto esprimesi.

La conclusione è stata lasciata alle parole dello scritto inviato da Arai Daniele e dalla chiosa di Castagna che ha ricordato le recenti parole di Mons. Sanborn: “Il problema non è Bergoglio, è il concilio!”

MOMENTO CONVIVIALE