sanpaoloentrolemura3Segnalazione del Centro Studi Federici

Dopo il 20 settembre 1870, i cattolici fedeli al Papa Re chiamarono col nomignolo di brecciaioli gli usurpatori. 
Una citazione particolare merita la chiesa americana episcopale (anglicana) di San Paolo dentro le Mura, poiché fu il primo tempio acattolico costruito dopo l’occupazione sacrilega di Roma (con il volto di Garibaldi nelle vetrate). 
E’ quindi dal 1871 che nel complesso anglicano di Roma si insegna che i Sommi Pontefici della Chiesa Romana sbagliano, insegnano l’errore, ingannano le anime. 
Pubblichiamo alcune informazioni tratte dal sito ufficiale della “St. Paul’s Within the Walls Episcopal Church”, conosciuta a Roma con il nome di “chiesa americana”.
 
Storia
1859
Fu la prima Eucaristia a Roma celebrata secondo la liturgia della Chiesa Protestante Episcopale, in una casa privata a Trinità dei Monti. Il Rev. William Chauncey Langdon arrivò a Roma con l’intenzione di fondare una chiesa. La prima messa fu eseguita il 20 di novembre. Due giorni dopo una riunione di cittadini  di varie denominazioni decisero di organizzare una Chiesa Episcopale che fu chiamata Grace Church.

1860
Il primo incontro del Vestry (consiglio parrocchiale) della Grace Church elesse Il Rev. Langdon come Rettore nel 1860. L’11 di febbraio 1861, una petizione fu mandata al Vescovo Presidente: “che la Parrocchia di Grace Church nella città di Roma, Italia, potrebbe essere ricevuta sotto l’autorità del Convegno Generale ed essere riconosciuta come parte della Chiesa Protestante Episcopale.” L’approvazione fu ricevuta in primavera. Grace Church iniziò ad usufruire di un granario fuori dal la Porta del Popolo nel  1866. (Era “fuori le mura.”)
1870
La città di Roma cessò di essere governata dal Vaticano nel 1870 e la nuova costituzione italiana permise la libertà di culto e l’edificazione di chiese non cattoliche entro le mura della città. Meno di due settimane dopo quest’avvenimento, il Vestry risolse di chiedere alla congregazione e agli amici di Grace Church negli  Stati Uniti i fondi per costruire una chiesa “entro le mura.” Il nome di Grace Church fu cambiato nel 1871 in “St. Paul’s Within the Walls”. La terra dove adesso è situata la chiesa e il rettorato fu comprata nel 1872, in Via Nazionale, una strada vista dal governo italiano come simbolo della Terza Roma – che seguiva quella del l’ impero e dei papi. Anche nel 1872 fu ottenuto uno statuto dallo Stato di New York che mise l a proprietà nelle mani di sette fiduciari. Nel novembre di 1872, iniziò la costruzione delle fondamenta della nuova chiesa. Il 25 Gennaio 1873, festa della Conversione di S. Paolo, fu posta la prima pietra.
I Mosaici di Burne-Jones
Questa parte inferiore è particolarmente interessante in quanto l’artista, seguendo la tradizione rinascimentale, abbia ritratto dei personaggi dei propri tempi in veste dei santi rappresentati. Per esempio, all’estrema destra del gruppo centrale, S. Ambrosio ha il volto di J.P. Morgan, che ha contributo alla costruzione della chiesa; e S. Agostino alla destra di S. Paolo ha il profilo dell’arcivescovo Tait di Canterbury. Tra i guerrieri, possiamo distinguere il Generale Grant (Presidente degli Stati Uniti nel 1873), Giuseppe Garibaldi e Abramo Lincoln (con la tunica verde).