Risultati immagini per Circolo Christus Rex
 
Il 25 Aprile 2017 è stata una giornata storica: Verona unica città d’Italia in cui 70 persone hanno commemorato ufficialmente i Caduti della Repubblica Sociale Italiana. (Come da foto. Altre foto e video sui profili Facebook Christus Rex – Traditio, Matteo Castagna, Continuità Ideale e molti altri) 

Alle ore 11.45 il Responsabile Nazionale del Circolo Cattolico Tradizionalista “CHRISTUS REX” Matteo Castagna ha guidato il Santo Rosario in latino e recitato la Preghiera del Legionario dopo la deposizione di una Corona d’alloro al cippo del sacrario militare, interno al Cimitero Monumentale di Verona. Sono seguiti gli interventi dell’ex combattente ePresidente del Raggruppamento Nazionale Combattenti e Reduci R.S.I. Gianni Rebaudengo e del Responsabile Veneto del R.N.C.R. -R.S.I. Valeriano Androni.

La commemorazione si è conclusa con forte “PRESENTE!” ai Caduti della R.S.I.

Verona, 25 Aprile 2017 – Festa di San Marco Evangelista 

E i nostalgici pregano per i caduti della Rsi

Corriere di Verona – 26 Apr 2017 – S.M.D.

Corona d’alloro, rosario e preghiera del legionario. Ieri è stato anche il 25 Aprile della «commemorazione dei caduti della Repubblica Sociale Italiana».

Erano circa una settantina gli aderenti del circolo cattolico tradizionalista «Christus Rex» e del movimento «Continuità ideale» che si sono ritrovati a Verona: «Sono arrivati da tutto il Veneto, soprattutto da Verona, Vicenza, Treviso e Padova» spiega il referente berico Luigi Benito Tosin. Senza troppo clamore, i nostalgici si sono dati appuntamento al sacrario militare del cimitero monumentale: «Qui abbiamo recitato il rosario in latino per i nostri caduti – spiega Castagna, responsabile nazionale di Christus Rex – e poi la preghiera del legionario, per poi deporre una corona». Conclusa la cerimonia, a cui hanno partecipato anche Gianni Rebaudengo (Raggruppamento nazionale combattenti e reduci Rsi) e Valeriano Androni (responsabile veneto Rncr- Rsi), il pranzo. «Abbiamo avuto tutti i permessi per l’evento, al cimitero c’era anche la Digos, è stato tutto molto composto – conclude Castagna – da quanto ci risulta, Verona è forse l’unica città d’Italia in cui un gruppo di persone può commemorare ufficialmente i caduti della Rsi».

Visualizzazione di IMG-20170420-WA0024.jpg

Visualizzazione di 18156884_278431622612870_2069246637804343655_n.jpg

Visualizzazione di 18157847_10210610275711548_2633595246675373723_n.jpg