ProVita_logo.jpg

La guerra continua…

Il fronte pro-morte e anti-famiglia sembra sempre più scatenato:

  • giudici continuano a destrutturare la famiglia, riconoscendo una pluralità di “mamme” e di “papà” ai poveri bambini che sono stati fatti nascere con tecniche che li privano dei loro genitori biologici (pochi giorni fa la Cassazione ha ancora deciso in favore di due “mamme”);
  • prosegue l’esame al Senato del disegno di legge sulle DAT, il quale prevede persino la possibilità di far morire i bambini per disidratazione (stiamo aspettando che ci convochino per l’audizione alla Commissione…);
  • nelle scuole ancora di recente (ad esempio in provincia di Bologna e a Modena) si sono visti progetti ispirati al gender oppure lezioni di sessualità al limite della pornografia per bambini alle elementari…

Non possiamo permetterci il lusso di fermarci. Nessun sacrificioè troppo grande quando si tratta di difendere i bambini e il futuro della famiglia.

ProVita combatte in prima linea sul fronte della vita e della famiglia. Avrai probabilmente sentito che qualche giorno fa abbiamo manifestato davanti al Ministero dell’Istruzione, proprio contro il gender e i progetti di sessualizzazione precoce e per difendere il diritto dei genitori di educare i propri figli…

Ecco solo alcune delle iniziative che vogliamo realizzare prossimamente:

  • Intensificare la campagna di lobbying presso i senatori per difendere soprattutto gli interessi dei minori contro il disegno di legge sulle DAT;
  • Pubblicazione di un video-documentario sullo sfruttamento delle donne da parte dell’industria procreativa (specie la compravendita di ovuli ai fini della fecondazione eterologa)
  • Una massiccia campagna (soprattutto da settembre) per riportare al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica il tremendo problema dell’aborto;
  • e tanti altri progetti che ti “sveleremo” progressivamente 🙂

Manca tuttavia un elemento importantissimo, senza il quale tutte le iniziative in programma potrebbero non venire alla luce.

Questo elemento fondamentale … sei tu!

Quante volte, quando ci siamo trovati in difficoltà, la generosità dei donatori ha permesso di sbloccare la situazione ed aiutare concretamente chi aveva un problema o a promuovere i valori che sono a fondamento di tutta la società!

Segnalazione di Toni Brandi