Investimenti in diamanti, perquisizioni in cinque bancheLa guardia di finanza ha acquisito alcuni documenti dagli uffici di Intesa Sanpaolo, UniCredit, Monte dei Paschi di Siena, Banco Bpm e Popolare di Bari nell’ambito delle indagini della Procura di Milano su una presunta truffa attorno vendita di diamanti ai clienti degli istituti: un giro di affari stimato in almeno 300 milioni di euro annui. Il caso era stato sollevato dall’inchiesta “Occhio al portafoglio” (qui sopra una clip) realizzata da Emanuele Bellano e trasmessa da Report lo scorso ottobre, attirando già dalle settimane successive l’attenzione della Consob.

Nel corso della puntata veniva evidenziato come i principali promoter di diamanti utilizzassero valutazioni gonfiate per vendere i preziosi a prezzi fuori mercato ai clienti delle banche che si affidavano a loro, considerandolo investimento sicuro. Poi però vendere il diamante si rivelava praticamente impossibile e l’unica strada risultava ricorrere nuovamente allo stesso promoter, pagando però una salata commissione.

Fonte: http://www.report.rai.it/dl/Report/extra/ContentItem-31349b18-d491-4b34-9fb2-002def1ca443.html