Il Re degli Anabattisti di F. R. Malleczewen: nuove riflessioni sull’Europa settaria del Cinquecento

 

 

Segnalazione di Pietro Ferrari

 

anabattistiRiproponiamo la registrazione  della 303° conferenza di formazione militante a cura della Comunità Antagonista Padana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, tenuta da Luca Fumagalli e Piergiorgio Seveso, redattori di Radio Spada.  

La conferenza è stata tenuta il 28 agosto 2014

Buon Ascolto!

 

 

http://mail11a.webmail.libero.it/

 

guelfonero | settembre 17, 2014 alle 8:24 pm | Etichette: Luca Fumagallipiergiorgio seveso | Categorie: ConferenzeLetteraturateologia politica | URL: http://wp.me/p3Bugf-3Hv

 

Prosegui la lettura »

Cinque cardinali conciliari contro il “Papa”: non rispetta la Bibbia

 

Segnalazione Quelsi

 

by Redazione

 

bergoglio biancorossoCinque cardinali contro il Papa e la sua posizione indulgente nei confronti dei divorziati, risposati con rito civile.

Nel libro “Permanere nella verità di Cristo. Matrimonio e comunione nella Chiesa cattolica”, uscita il prossimo 1° Ottobre in Italia, i porporati rispondono a Walter Kasper, alto prelato in accordo con le posizioni del Pontefice di “fedeltà e misericordia di Dio” riguardo ai divorziati.

 

 

Prosegui la lettura »

I misteriosi legami tra i leader dello Stato Islamico e il carcere americano di Camp Bucca

 

Segnalazione di Redazione Il Faro sul Mondo

 

di Cristina Amoroso

 

camp buccaCamp Bucca è un ex campo di detenzione vicino a Omm Qasr nel sud-est dell’Iraq, preso in gestione nell’aprile del 2003 dalle forze americane di occupazione e consegnato al governo iracheno nel 2010. L’interesse per Camp Bucca non è legato ad abusi sui prigionieri, come nel caso della prigione di Abu Ghraib, il cui scandalo anzi generò il trasferimento di alcuni prigionieri a Camp Bucca, dove un notevole turn over nella catena di comando e sostanziali modifiche nella politica del campo permetteva all’esercito americano di presentare l’impianto come un modello di detenzione.

Prosegui la lettura »

La vera “pace” di Bergoglio…

 

Segnalazione di www.unavox.it 

 

Partita_manifestoPrima e dopo la realizzazione della geniale idea di papa Bergoglio: una partita di calcio “interconfessionale” per esortare il mondo alla pace, diversi cattolici hanno espresso le loro riserve per questa commistione fra sacro e profano, dove ciò che finisce col contare è quello che Alessandro Gnocchi ha acutamente definito: “forma rituale dotata di un linguaggio universale”, funzionale all’“Onu delle religioni”.
Ora, al di là dell’evento in sé, è stato notato poco il contesto preparatorio, dal carattere spettacolare tipicamente moderno dello “show” di massa.

Prosegui la lettura »

Le Femen profanano Notre-Dame a parigi: processate, assolte e…rimborsate con 1.500 euro!

 

Segnalazione di Redazione BastaBugie

 

OMINO SU FRECCIAHanno danneggiato una campana antica, urlato slogan contro il Papa, offeso il cristianesimo, ma per il giudice sono colpevoli i custodi che le hanno accompagnate fuori (VIDEO: Femen)

da No Cristianofobia

E’ vero: sono state incredibilmente assolte! Le nove “Femen”, che il 12 febbraio dell’anno scorso fecero irruzione a seno nudo nella Cattedrale di Notre-Dame, a Parigi, urlando di non voler più il Papa e prendendo a bastonate una campana ricoperta d’oro, sono state assolte. Inaudito.
Ma buona parte della colpa è da attribuirsi alla pavidità dell’accusa, al fatto cioè che i rilievi mossi fossero tiepidi, flebili, quasi sommessi, all’incapacità – purtroppo alquanto diffusa in casa cattolica – di far la voce grossa e di chiamar le cose col loro nome. Lo ha confermato sul quotidiano Le Figaro Julie Graziani, portavoce dell’Unione per il bene comune, un’associazione di giovani laici cattolici. Per la quale l’ipotesi di reato è stata assolutamente mal formulata: non parlare di profanazione del luogo sacro e di vilipendio della religione, limitandosi a sollevare soltanto una questione di degrado dei beni materiali significa sbagliare totalmente il bersaglio e creare le premesse dell’assoluzione poi avutasi, distogliendo al contempo l’attenzione dalla gravità dell’accaduto.

Prosegui la lettura »

Obama e le confraternite della guerra permanente

 

Segnalazione Quelsi

 

by Stefania Elena Carnemolla

 

obama & friendsBarack Obama, il più dilettantesco presidente degli Stati Uniti dopo Jimmy Carter, democratico come lui, può vantare molti record: di fallimenti. Strategici, politici, economici. Da quando è arrivato alla Casa Bianca, la politica estera americana fa un tutt’uno con la confusione, il disordine, l’incompetenza. Amico dei Fratelli Musulmani, che in Egitto, quand’era al potere Morsi, foraggiava di dollari, estimatore del peggio che oggi imputridisce territori e paesi a colpi di violenze, Obama fu, ai tempi, stimato da Andrew J. Bacevich, un conservatore che dovette subito ricredersi sulla reale natura dell’ex senatore di Chicago. L’attacco alla Siria sembrava imminente quando nel settembre 2013 abbiamo intervistato Bacevich, ex militare oggi professore di Storia e Relazioni Internazionali alla Boston University. Con lui avevamo parlato del fallimento della strategia di Obama, un fallimento ora sotto gli occhi di tutti. Riproponiamo pertanto, alla luce dell’oggi, il nostro articolo, con intervista, del 12 settembre 2013.

Prosegui la lettura »

USA spaccati in Senato sull’intervento in Iraq: le scottanti dichiarazioni del gen. Dempsey

 

Segnalazione Quelsi

 

by Simone Enea Ricco

 

dempseyNella giornata di ieri il Presidente dello Stato Maggiore congiunto degli Stati Uniti d’America ha riferito in commissione Servizi Armati del Senato americano le sue impressioni sulla campagna militare proposta dal Presidente Obama settimana scorsa.
Il principale consigliere militare del presidente Obama nel suo discorso ha comunicato che avrebbe raccomandato il dispiegamento di forze degli Stati Uniti in operazioni di terra contro gli estremisti islamici in Iraq se gli attacchi aerei della prima fase del conflitto si fossero rivelati insufficienti, aprendo la porta ad un ruolo di combattimento più rischioso che il presidente ha escluso pubblicamente.

 

Prosegui la lettura »

Come il “Grande Fratello”, ecco l’apparecchio che legge le menti

 

Segnalazione di Corrispondenza Romana

 

di Mauro Faverzani

 

donna ridenteVi fu un tempo in cui ci furono esaltate le potenzialità di Internet, Facebook e Whatsapp, dicendo che avrebbero messo in rete il mondo intero. E quei pochi, che sollevarono dubbi, perplessità, riserve circa l’impatto in termini di privacy, ad esempio, furono zittiti come retrogradi e nemici del progresso.

 

 

Prosegui la lettura »

Ignazio Marino stipula un gemellaggio con il “Gay Pride” di San Francisco

 

Segnalazione di Corrispondenza Romana

 

gay pride San FranciscoIl sindaco di Roma Ignazio Marino continua la sua personale campagna di promozione dei diritti gay volta a trasformare Roma da centro della cristianità a centro dell’omosessualità internazionale.

Il primo cittadino romano, e il sindaco di San Francisco, Edwin Leec, in occasione di un incontro istituzionale, dedicato alle opportunità di collaborazione nei settori del ciclo dei rifiuti, della cultura, e del turismo hanno, infatti, stipulato un significativo gemellaggio tra i due “Gay Pride” cittadini.

Prosegui la lettura »

Il Gambia inasprisce le pene per il reato di “omosessualità aggravata”

 

Segnalazione di Corrispondenza Romana

 

BIANCO NEROMentre l’occidente scristianizzato e relativista spende enormi quantità di risorse per favorire il vizio dell’omosessualità, sono sempre più numerosi i paesi africani che legiferano in senso contrario: ultimo in ordine di tempo è il Gambia, dove a fine agosto scorso l’Assemblea Nazionale ha approvato un disegno di legge che prevede il carcere a vita per il reato di «omosessualità aggravata».

 

Prosegui la lettura »