Presidente della Nigeria: “Non date asilo ai nigeriani, da qui partono solo i delinquenti”

 

In un’interessante intervista concessa al britannico Telegraph, il presidente della Nigeria, Buhari, spiega come ad abbandonare il suo Paese siano in gran parte i criminali, e che non avrebbero alcun motivo di chiedere Asilo, visto che in Nigeria non ci sono guerre.

Prosegui la lettura »

“Onestà, onestà” e poi si pranza con la Trilaterale? Di Maio sconcertante

di-maio-trilaterale

Sconcertante. Sono sinceramente sconvolto e stomacato da Luigi Di Maio, che da oggi per me va sulla lista nera al pari di Mario Monti, Renzi, Napolitano, Draghi, Mattarella e tanti tanti altri che ogni giorno calpestano la Costituzione italiana.

Purtroppo Di Maio è anche un personaggio molto amato da quella parte del ms5 che si rapporta alla politica con la logica del tifo calcistico e becero. Eppure nel movimento ci sono persone di ben altra caratura e di grandissima capacità, che però oggi restano confinate in seconda linea, persone che vengono di fatto usate proprio per il messaggio opposto che lanciano rispetto ai vertici.

Ma veniamo nel dettaglio il perché del mio disgusto. Ieri ho appreso la notizia riportata da varie testate tra cui “il fatto quotidiano” di un Di Maio a pranzo con la Corruzione con la “C” maiuscola.

Prosegui la lettura »

Sul sito di Sursum Corda è disponibile il numero 6 del 1 maggio 2016

Dio sia lodato!

 

Sul nostro sito è disponibile il numero 6 del 1 maggio 2016 di Sursum Corda®.

Il settimanale si può scaricare gratuitamente nella sezione download dedicata agli Associati, oppure si può acquistare sul nostro MiniShop in cartaceo o PDF.

 

Preghiamo per le nostre famiglie e per le intenzioni della nostra Associazione, affidandoci alla protezione di san Giovanni di Dio.

Ossequi, Carlo Di Pietro.

Prosegui la lettura »

LE NUOVE CLASSI MEDIE COSMPOLITE, GUARDIE PRETORIANE DEL CAPITALISMO TERMINALE

      

di Paolo Borgognone

Beverly-Hills-90210-beverly-hills-90210-2630447-745-543

Premessa. Il liberalismo contemporaneo come “fatto sociale” totale

Il liberalismo è un “fatto sociale” totale, culturale, politico, economico. E’ l’involucro politico-culturale più adatto per l’espansione illimitata del capitalismo odierno (assoluto, perché sciolto da ogni legame e vincolo precedente e terminale, perché dei tempi “ultimi”). In un suo saggio, il filosofo Costanzo Preve ebbe a dire, in merito al ventennio neoliberista (1989-2009) succeduto al tragicomico crollo del comunismo storico novecentesco nei Paesi dell’Europa centrorientale e in Unione Sovietica: «[…] l’ultimo ventennio neoliberista (1989-2009) è stato anche una sorta di grande ed oscena orgia bacchica di festeggiamento per la caduta del baraccone tarlato del comunismo storico novecentesco, che d’accordo con Jameson definirei un grande esperimento di ingegneria sociale dispotico-egualitaria sotto cupola geodesica protetta, cupola geodesica generalmente definita “totalitarismo” nel pensiero politico occidentale apologetico del capitalismo».

Prosegui la lettura »

Chiaroveggenza? No, solo onestà intellettuale

SINODITE

di Pietro Ferrari

Peccato che non esiste una “agenzia di scommesse ecclesiali” sennò avrei vinto parecchi soldini….

Scrivevo il 22/09/2014 (prima di Amoris Laetitia e prima ancora del MP di Bergoglio e dei Sinodi di Ottobre 2014 e di quello del 2015):

http://www.radiospada.org/2014/09/sinodite-acuta/

4)      Difficilmente vi saranno novità visibilmente rivoluzionarie, essendo più digeribile ai ‘conservatori’ una tattica gradualistica e indiretta: svuotare il valore sacramentale dei matrimonii precedenti da considerarsi quasi ex officio dubbi, rivedere in chiave semplificata, rapida e permissivistica la nuova procedura ecclesiastica (già permissiva) di annullamento rotale, rafforzare ancora di più l’elemento soggettivo del ‘foro interno’ davanti ai fatti compiuti che prepara il prossimo punto;

5)      Probabilmente (se l’ala di Kasper sarà tenace) verranno previsti dei ‘percorsi caso per caso’, di carattere ‘penitenziale’ e ‘privato’ tra divorziati ‘risposati’ e assistenti parrocchiali, per prepararli a poter tornare a ricevere la comunione, senza la necessità di vedersi annullare il precedente matrimonio.”

Chiaroveggenza? No, solo onestà intellettuale.

Pretendere le scuse dei detrattori sarebbe puerile, ma questo sassolino dalla scarpa volevo togliermelo.

Prosegui la lettura »

1 Maggio 1908: nasce Giovannino Guareschi

guareschi

Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza 

http://federiciblog.altervista.org

Giovannino Guareschi

Primo maggio 1908: a Fontanelle, l’infanzia

Nasce a Fontanelle di Roccabianca (PR) Giovannino Oliviero Giuseppe Guareschi figlio di Lina Maghenzani, maestra elementare del paese, e di Primo Augusto, negoziante di biciclette, macchine da cucire e macchine agricole. La casa natale è anche sede della «Cooperativa Socialista» che, in occasione della «Festa del Lavoro», ha organizzato un comizio. Le bandiere rosse delle sezioni socialiste della Bassa si ammassano sotto le finestre di casa Guareschi.

  Prosegui la lettura »

AMORIS LAETITIA

LEONE XIII

Segnalazione di Luciano Gallina

In allegato copia dell’Esortazione Apostolica AMORIS LAETITIA. Con evidenziati in giallo i commenti di varia natura. In calce a tale documento si trova L’Enciclica di Leone XIII ARCANUM DIVINAE.

Qualsiasi Cattolico e/o persona di onestà intellettuale si può rendere conto che i due Documenti in comune non hanno niente se non le lettere dell’alfabeto.

Naturalmente i commenti non vogliono avere nessuna pretesa assoluta, se non quella di far si che chi legge possa a sua volta riflettere sul testo originale e verificare in base alle sue conoscenze attuali la cattolicità o meno del testo.

AMORIS LAETITIA

Prosegui la lettura »

Enroll in Mother’s Day Mass Remembrance

madonnina

 

Segnalazione di don Anthony Cekada

Enroll Your Mother in Mother’s Day Mass Remembrance

Special High Mass, Sunday May 8, 9:00 AM

followed by May Procession and May Crowning.

On Mother’s Day we hold our May Procession at St. Gertrude the Great, and crown the statue of Blessed Mother as “Queen of the Angels, Queen of the May.”

This takes place after our 9:00 AM Sunday High Mass, which is offered for all the mothers, living and deceased, whose names have been submitted to us to be placed on the altar.

This year our choir will be singing traditional Marian hymns, as well as a festive program of music by Eder, Tarditi and Palestrina.

For more information, or to enroll your motherclick here.

Prosegui la lettura »

IL SUICIDIO DELL’OCCIDENTE CHE FA A MENO DI DIO

stato-islamico-in-vaticanoL’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

  • Diversi autori controcorrente contemporanei ripetono – ormai inutilmente: l’Occidente che fa a meno di Dio e del Suo Verbo sta lentamente sparendo. Un collasso tragicamente visibile.
  • Qui traduco l’articolo di un autore tra i più lucidi su tale guaio, l’americano Pat Buchanan.
  • Non posso, però, anche se sempre più isolato, non testimoniare non solo la causa del gran flagello incombente sul mondo, ossia l’Occidente che fa a meno del Verbo di Dio e del Suo Vicario, ma che tale collasso epocale può essere ordinato da Dio a un mirabile trionfo futuro. Ecco perché non posso, parimenti, non testimoniare sempre di nuovo la nostra finale speranza cattolica di fronte ad ogni situazione d’aspetto irreversibile.

In una colonna recente, Dennis Prager ha fatto un’osservazione acuta: “La stragrande maggioranza dei più importanti scrittori conservatori … hanno una visione laica della vita. … Essi non sono consapevoli del disastro a cui l’Occidente senza Dio è stato portato”.«Questi conservatori laici possono pensare che “l’America può sopravvivere alla morte di Dio e della religione”, scrive Prager, ma si sbagliano.

«E, in effetti, l’ultimo mezzo secolo sembra dargli ragione.

«La religione di un popolo, la loro fede, crea la loro cultura e la loro cultura crea la loro civiltà. E quando la fede muore, muore la cultura, la civiltà muore, e il popolo comincia a morire.

«Non è questa la storia recente dell’Occidente? Prosegui la lettura »

Cicloevangelizzazione

Corrado Lorefice, “Arcivescovo” metropolita di Palermo, in Cattedrale:

facebook_1461913705874

Prosegui la lettura »