Segnalazione di Mario Adalvise

Fonte https://gloria.tv/article/6DXXwbPPwtCB3f7ZdAc6rVMPF


Ecco alcune delle citazione violentemente anti-cristiane del Talmud:

Scritti in Periodo pre-cristiano:
-solo gli ebrei sono santi, e l’unico popolo eletto (commenti vari a Es 19,5; Deut 7,6; 10,15);
-solo gli ebrei hanno un’anima spirituale e ad immagine di Dio; gli altri sono simili agli asini, alle bestie (commenti vari a Ez 23,20). -solo gli ebrei sono chiamati sia al regno terreno, e sia al regno eterno, di Dio (commenti a Deut 26,19; Is 60,12);
-Dio ha dato agli ebrei tutti i beni della terra, -Gli ebrei sono destinati a governare il mondo.
-i goym, (=non ebrei) non hanno un’anima spirituale, ma animale (commenti vari a Ez 23,20; Kerituth 6b, p.78); sono diversi dagli animali solo per la forma (Midrasch Talpioth, fol. 225d.). Hanno un anima diabolica e immonda (Zohar I, 131,a), “L’anima degli empi viene da Keliphah, che è morte e ombra di morte” (Emek Hammelech 23,d). -i beni in proprietà ai goym, sono defraudati/rubati agli ebrei (commenti vari a Is 60,5). -i goym sono stati creati da Dio come servi degli ebrei (commenti vari a Giosuè 9,27; Dan 2,27). . .-alla venuta del Messia ogni ebreo avrà 2.800 schiavi (Shabbath 23 b). -i goym sono destinati all’inferno (Rosh Haschanach 17, a).
Scritti in Periodo post-cristiano:
-Gesù: è molte volte chiamato con sinonimi disprezzanti: “Jeschu =possa il suo nome e la sua memoria essere cancellati”; “il seduttore”, (Sanhedrin 67,a); “il pazzo, che esercitava la magia” (Schabbath fol.104b; Beth Jacobh fol127; Toldoth Jeschu); “Talui =colui che fu appeso” (Sanhedrin 43,a; 67,a; Hilch, Akum); “Otho isch = quell’uomo” (Abhodah Zarah, 6a); “Peloni =un tale” (Chagigah, 4b);
-Gesù è un “illegittimo, concepito da uno spirito malvagio” (Kallah, 1b); sua madre era una prostituta “stada”, che lo concepì con adulterio da Pandira (Sanhedrin 67,a; 106, a; Chagigah 4b); (Maria SS.ma è anche chiamata “Charia” = sterco-escremento); Gesù è un “corruttore” (Sanhedrin 103,a; 107,b); un “idolo” (Abhodah Zarah 21,4); Ha insegnato “falsità” (Abhodah Zarah, 6a); ed “eresie” (Abhodah Zarah, I, 17a, Toseph) “impossibili da osservare” (Nizzachon). -“morì come un animale e fu seppellito in quel mucchio di immondizie dove si gettano la carcasse dei cani e degli asini” (Zohar, III,282); la sua croce “è un idolo” (Iore Dea, 3, Hagah; Iore Dea, 1, Hagah); -resterà sempre all’inferno (Zohar III, 282), immerso in una caldaia di sterco bollente (Ghitt. c. 5; Erubin p. 22, col 1; e in: Bet Jacob).
– i vangeli sono chiamati “Siphre Debeth Abidan =libri eretici”; “Aaven Gilaoion =volumi di iniquità). -le chiese cristiane sono chiamate “Beth tiflah =Casa di stoltezza”; “Beth Abhodah Zarah =Casa dell’idolatria”. -Le feste cristiane, specie la domenica sono chiamate: “Iom Ed =giorno di perdizione”.
-i cristiani sono chiamati: “Abhodah Zarah =Adoratori di idoli” (Schabbath 82,a; Perush 78,c; Obhde Abhodah Zarah); “Akhum =Adoratori di stelle” (Orach Caiim 113,8; Iore Dea 148,5,12); “Obhde Elilim =servi di idoli” (Orach Chaiim 212,5); “minim =eretici” (Schabbath 116,a); “Edom-Edomiti”; “goym =gentili=non ebrei”; “Amme Haarets =gente della terra, idioti, idolatri” (Zohar, I,25,a); “Basar Vedam =carne e sangue=carnali”; “Kuthim =samaritani”. -i cristiani sono “immondi” (Schabbath 145,b; Abhodah Zarah 22,b); sono paragonati ad “escrementi” (Orac Sciaim 55,20; Iore Dea 198,48, Hagah); dediti al sesso con animali (Abhodaz Zarah 15, b; 22, a; 22, b); simili non agli uomini=ebrei, ma alle “bestie” (Kerituth 6b, p.78; Baba Mezia 114,b; Sciabbath 150, a; Kethuboth 110,b); sono “animali parlanti” (Zohar II, 64b; Iebhammoth 61, a; Orac Sciaim 225,10); solo nell’aspetto dissimili dalle bestie (Midrash Talpiot , fol. 255, d;); si riproducono come bestie: “Il rapporto sessuale di un goy è come quello di una bestia” (Sanhedrin 74b); “Il seme di un goy vale quanto quello di una bestia” (Kethoboth 3b). Sono figli del diavolo (Zohar I,28b). Dopo morte scendono all’inferno (Ros’ ascianac 17, a); e vengono chiamati “Pegarim” termine usato per i corpi morti dei dannati e degli animali (Schulcha Arukh; Iore Dea 377,1)
-è lecito ingannare e frodare i cristiani (Babha Kama 113 b; Choshen Hammischpat 156,5); “Tutte le sostanze dei cristiani sono simili al deserto: l’ebreo che arriva primo ne è il padrone” (Babha Batra 54, b); un ebreo può fingersi cristiano per ingannare i cristiani (Iore Dea 157,2); è permesso praticare l’usura coi cristiani (Abhodah Zarah 54, a, Iore Dea 159,1); è permesso mentire e giurare il falso per fare condannare un cristiano (Babha Kama 113, a); i cristiani devono essere danneggiati, ed anche uccisi: “Eretici, traditori e apostati devono essere gettati in un pozzo e non devono essere aiutati” (Abhodah Zarah 26, b); “Se qualcuno ha dato il denaro di israeliti agli Akum (cristiani) si dovrà trovare il modo di eliminarlo dalla faccia della terra” (Choshen Hamm 388,15). “Chi indaga sulle leggi dei giudei merita la morte” (Sanhedrin 59, a). -I cristiani, specie i loro principi, devono essere uccisi perché sono tiranni (Zohar I, 25,a; Zohar I, 129,b; Zohar II, 19,a;) “Il migliore dei cristiani merita di essere ucciso” (Abhodah Zarah 26 b Tosephoth). L’ebreo che uccida un cristiano offre un sacrificio gradito a Dio (Sepher Or Israel 177 b 3; Ialkut Simoni 245 c, n. 772), e merita in Paradiso il posto più elevato (Zohar I.,38 e 39 a). -Il buon ebreo, ogni giorno, due volte, nella talmudica (Orach Chaim 690,16) preghiera ‘Shemonech esreh’ (Diciotto benedizioni) sui ‘minim – cristiani’, invoca su di loro la maledizione di Jahveh. Cf anche Shabbat 89,a. Con Sal 138(139),21-22, Is 34,2-3, ecc. pregati, e presi alla lettera.

Nota previa 1: IL TALMUD
Abitualmente noi cristiani pensiamo che l’ebraismo ha come testo base di fede e di comportamento, e considera come Rivelazione Divina: l’Antico Testamento della Bibbia.
Ciò è errato. Da 2 millenni nel giudaismo, per reazione al Cristianesimo; ancora più che l’Antico Testamento biblico (Rivelazione scritta), il testo considerato Rivelazione Divina Normativa è il TALMUD babilonese (più ampio del Talmud gerosolimitano), Tradizione orale, gradualmente formatasi, in raccolta di libri contenenti i vari commenti/ tradizioni/ insegnamenti scritti dei Rabbini sull’Antico Testamento, e riconosciuti “ispirati” dal loro Sinedrio. Il TALMUD Babilonese è stato definitivamente messo per scritto nel VII sec. d.C. a Babilonia.
“Colui che trasgredisce le parole degli scribi pecca più gravemente di chi trasgredisce le parole della Legge” (Sanhedrin X,3 f.88b). “Non c’è niente che sia superiore al Santo Talmud” (Mizbeach, cap. V). “Chi indaga sulle leggi dei giudei merita la morte” (Sanhedrin 59, a).

Nota/osservazione 2:
Queste, e tante altre simili affermazioni (e per di più considerate ‘Rivelazione divina’!), sono tutte gravissime bestemmie, falsità, e disprezzo, anzitutto contro il Nostro Signore Gesù Cristo, contro la Beata Vergine Maria, e poi anche offese contro ogni uomo creato ad immagine di Dio, amato da Dio, e chiamato: se risponde fedelmente, alla Vita eterna in Paradiso.
– E’ possibile che nessuno della gerarchia cattolica abbia mai letto il Talmud? Abbia mai chiesto pubblicamente ai capi ebrei di rinunciare a tutte queste affermazioni gravemente offensive verso il Figlio di Dio, verso i fedeli della sua Chiesa, e verso ogni uomo/donna non ebreo ?
In Vaticano Ritengono forse trascurabili queste affermazioni del Talmud ? : E’ questo il ‘dialogo’’apostasia’ che vogliono portare avanti con l’Ebraismo? E in cui vogliono coinvolgere tutta la Chiesa?

Nota/osservazione 3:
Il Primo Comandamento della Rivelazione divina del Decalogo (Es 20,2; Deut 6,14) confermato dal Signore Gesù ( Mt 22,36; Mc 12,28; Mt 19,17; Mc 10,18; Lc 18,20; Lc 10,26; ) è: “Il sono il Signore Dio tuo, non avere altro Dio / altri dèi all’infuori di Me”.
L’infiltrazione nel popolo di Dio di altri dèi e altre religioni è sempre stato considerato il peccato più grave in assoluto.
E adesso il Vaticano apre, anzi spalanca le braccia ed accoglie, anzi invita e loda, tutti gli altri falsi dèi e le altre false religioni ?!?

Nota/osservazione 4:
Quando si segnalano questi Documenti, e si fa notare agli ebrei la disumanità di quanto sta scritto nel Talmud, si viene immediatamente e infondatamente accusati di “antisemitismo”. Mentre noi non vogliamo affatto colpevolizzare tutti gli ebrei, ma rendere consapevoli essi e i loro Capi religiosi della gravità e disumanità delle affermazioni del Talmud, che vengono tradotte in egoismo e imperialismo mondiale dai Vertici Finanziari mondiali ebraici.
Il dott Henry Makow, ebreo, nel suo sito www.savethemales.ca sostiene e dimostra storicamente, che la vittima dell’avidità dei vertici finanziari mondiali ebraici, è anche lo stesso popolo ebraico. Infatti quando gli altri popoli si accorgono del disprezzo dei testi Talmudici e dei delitti dei Vertici Finanziari mondiali ebraici, finiscono per vendicarsi contro il popolo ebreo.

Nota/osservazione 5:
I suddetti Testi del Talmud, li avevo già segnalati il 28 luglio 2016 nell’articolo: Si può DIALOGARE con l’EBRAISMO ?
Ma io non riesco più a vederli con connessione TIM né con XP né con WIN 7 (sono stati “OSCURATI” ? Perché? Da chi ? ). Quindi li riposto.

Nota/osservazione 6:
Le suddette citazioni dal TALMUD sono più orrende e disumane di quelle del Corano. Perché il Corano istiga a sottomettere o altrimenti ad uccidere chi non si sottomette all’islam: è violento è omicida, ma ti considera ancora persona umana.
Il TALMUD: NO. Non riconosce a tutti i “goym”(=non ebrei) neppure lo stato di ‘persona umana’. Ma li considera: ‘animali in forma umana’, ‘animali da usare e da sfruttare’.

Nota/osservazione 7:
A prova della Nota/osservazione 6, ripropongo qui ciò che avevo già segnalato il 20 luglio 2016 nell’articolo: ISLAM : Citazioni chiaramente anti-cristiane del CORANO
(Ma io non riesco più a vederli né con XP né con WIN7. Quindi lo riposto)

Ecco citazioni del Corano:
A) Il Corano istiga alla guerra, alla violenza, e a sottomettere i non islamici
Alcune Citazioni dal Corano circa la ‘guerra santa’
–II. 190: Combattete i vostri nemici nella Via di Dio e non uscite mai da essa. 191: Uccideteli ovunque li incontriate e cacciateli via… 216: Vi è prescritta la Guerra Santa, anche se ciò può non riuscirvi gradito. Ma questa prescrizione è per voi un bene. … 218: Ma quanti credono, ti seguono e combattono nella via di Dio, su di essi è la benedizione di Dio. … 244: Combattete nella Via di Dio.
–III, 121: Ricordati, Maometto, di quando un mattino lasciasti la tua famiglia, per condurre i credenti in battaglia. 127: Il vostro Signore vi renderà vittoriosi, e ciò per uccidere ed umiliare i miscredenti, i quali saranno così i perdenti in questa e nell’altra vita. … 142: Pensate forse di entrare in Paradiso senza che Dio vi veda combattere la Guerra Santa con fede salda e sicura?….
–IV. 71: O voi che credete! Preparatevi convenientemente al combattimento, indi muovete contro i vostri nemici, tutti insieme, od a piccoli gruppi. … 74: Sappiate che combattono sulla Via di Dio quanti barattano la vita mortale con l’altra vita ultraterrena e immortale. E chiunque in tal modo combatte, sopravvivendo alla lotta o perdendo in essa la vita, avrà dal suo Signore una grande ricompensa. … 84: Combatti dunque sulla Via di Dio, Maometto, ed invita i credenti a seguirti. 101: I miscredenti in verità sono per voi dei dichiarati nemici!
–V. 33: In verità quanti si oppongono a Dio ed al suo Inviato, portano la corruzione sulla terra, saranno uccisi e crocifissi, avranno loro tagliate le mani e le gambe, e saranno allontanati. Tale sarà la loro ignominia nella vita mortale, e nell’altra li attende il Fuoco dell’inferno. … 51: O voi che credete! Non abbiate amici fra la Gente del Libro (ebrei e cristiani). Dio allontana da sé i miscredenti e gli iniqui!
–VIII. 12: Percuotete, percuotete dunque le cervici (altre traduzioni traducono: Percuoteteli tra il capo e il collo, percuoteteli alla nuca)(e da qui la decapitazione…), percuotete e spezzate ogni dito. 17 Non voi li uccideste, bensì Dio li uccise, non eri tu a lanciare le frecce bensì Dio le lanciava.. 39: I miscredenti Combatteteli dunque finché non vi sia più scandalo e il culto tutto sia reso solo a Dio/Allah. … 60: Allestite contro di loro forze e cavalli quanto potete, per terrorizzare il nemico di Dio e vostro… 65: O Profeta! Incita alla battaglia i credenti! Cento dei vostri ne vinceranno mille di quelli che hanno respinto la Fede, ché questi sono gente che nulla comprende. … 67: Non è degno d’un profeta possedere prigionieri prima d’aver duramente colpito sulla terra i nemici di Dio.
–IX. 14: Siate, nel combattere gli idolatri, la mano di Dio, che li castiga e li copre di ignominia. Egli vi aiuterà in questa lotta e renderà saldi i vostri cuori. … 29: Combattete quanti non credono in Dio e nel Giorno del Giudizio e che non osservano le proibizioni divine annunciate dal suo Inviato. Combattete quella parte della religione del Libro (ebrei e cristiani) che non segue la Religione della verità (islam), sino a che essa non si umilierà davanti a voi e vi pagherà il tributo!. … 30: Dicono i cristiani ‘Gesù è il Figlio di Dio’. Che Dio li maledica per queste menzogne dette su di Lui!. …. 52: E a che cosa potremo andare incontro, se non alla vittoria o al martirio? … 73: Combatti, Maometto, contro i miscredenti e egli ipocriti e non dare loro tregua. Sappi che il Fuoco dell’inferno sarà la loro eterna dimora! … 113: Non chiedeteci, Tu ed i credenti, di perdonare agli idolatri, fossero pure i vostri parenti prossimi, poiché ad essi è riservato il fuoco dell’inferno. .. 120: I passi dei credenti saranno sempre rivolti contro i miscredenti, ed i colpi inferti ad essi, o da essi ricevuti, sono considerati da noi come buone opere da far valere nel Giorno del Giudizio. … 123: O voi che credete! Combattete i miscredenti che sono attorno a voi,

Per brevità, e per orrore, di fronte a tanto spirito sanguinario e guerrafondaio mi fermo qui.
Chi volesse continuare a documentarsi su queste affermazioni per di più attribuite letteralmente a Dio stesso, quale sue Parole valide ieri, oggi e per sempre!; legga anche: II,193; 217; III,13; 152; IV,89; VIII,15, 41, 57, 69, 71; IX; 5, 33, 91,95; XXII. 39, 40, 58, 77. XXIX. 69. XXXIII. 25, 26, 27, 60, 61, 62. XLVII. 4, 8. XLVIII. 15, 16, 19, 20, 21, 29. LIX. 3, 4, 6, 7. LX. 9. LXI. 4, 6, 9, 11, 12. LXVI. 9.

Nota/osservazione:
Il Corano contiene una intrinseca continua istigazione all’odio e alla guerra.
E queste istigazioni alla guerra, non solo le commentano ogni venerdì nelle moschee, ma per anni e anni li fanno imparare a memoria a tutti i loro bambini che imparano a leggere!
Gli islamici venuti in Occidente dicono oggi a noi, che questi versetti vanno interpretati solo come ‘guerra spirituale’, che gli islamici devono fare a sé, per una più profonda conversione: Stanno evidentissimamente MENTENDO E INGANNANDO (come prescritto dal Corano =taqiyya).

B) Il Corano insegna anche il diritto di bottino, la cacciata dalle case, e anche la riduzione in schiavitù dei gruppi conquistati con le armi, e la legittimità divina della schiavitù. (NB validi non solo nel 700, ma anche OGGI, ed OVUNQUE)
II, 221 non sposate le donne idolatre, finché non abbiano creduto, che è meglio una schiava…
IV, 24 (prendere in spose) tutte le donne maritate vi sono interdette escluse le ancelle/schiave in vostro possesso 95 Non sono uguali agli occhi di Dio quelli che fra i credenti se ne restano a casa (eccetto i malati) e quelli che combattono sulla via di Dio… 94 Anzi, presso di Dio c’è bottino abbondante.
VIII, 1, Il bottino spetta a Dio e al suo messaggero, 67 Non è degno di un profeta il possedere prigionieri prima di aver duramente colpito i nemici di Dio.
XXIII,5 ..si mantengono casti, eccetto che con le spose e con quello che le loro destre posseggono (=le schiave)
XXX, 25 Dio è forte e potente, 26 e fece uscire quelli della gente del Libro (cristiani ed ebrei) dai loro castelli (altri traducono: case), e gettò nel loro cuore il terrore, si che parte ne uccideste, e parte ne faceste prigionieri, e Dio vi fece eredi della loro terra, delle loro case e delle loro ricchezze, una terra che mai calcaste prima.
XXXIII, 50 O Profeta, noi ti dichiariamo lecite le tua spose, e le schiave che possiedi, concesse a te da Dio come preda/bottino di guerra, 52 (Oltre alle 4 mogli permesse) Non ti è lecito prendere ancora altre spose, né di cambiare quelle che hai con altre, anche se ti piacesse la loro bellezza, eccettuate le schiave…
XLVII, 4 E quando incontrate in battaglia quelli che rifiutano la fede, colpitene le cervici, (altre traduzioni: la nuca, il capo) finché li avrete ridotti a vostra mercé, poi stringete bene i ceppi, dopo o fate loro grazia oppure chiedetene il prezzo del riscatto…(Per questo sono nati i Mercedari: per pagare il prezzo e riscattare gli schiavi delle loro razzie di guerra)
XLVIII, 15 ..quando voi partirete a prendere il bottino di guerra, 20 Iddio vi promise bottino grande che voi conquistaste
LIX, 6 Il bottino che Dio ha concesso al suo Messaggero..
LXX,30 .. i loro genitali custodiscono, con tutte che non siano le loro spose e le loro schiave…
Nota/osservazione:
Qualunque nostro movimento politico di matrice rossa, nera, verde, bianca, gialla, blu, che avesse una simile continua istigazione alla violenza, alla guerra, al predominio, a rapinare, a schiavizzare, verrebbe immediatamente perseguito a norma di Legge, in tutta Europa.
I testi sono CHIARI E INEQUIVOCABILI: Di conseguenza i nostri capi politici e religiosi la devono smettere di continuare a fare come gli struzzi, e rifiutarsi di tenere in considerazione tutti questi versetti del Corano che sono la chiara manifestazione delle reali intenzioni di dominio mondiale con violenza, della religione islamica.

C) Maometto non solo ha insegnato, ma ha praticato in persona la violenza. E ha praticato in persona la riduzione dei vinti in schiavitù.
(Prendo le notizie da G. Konzelmann, Maometto, Ediz Bompiani 1983 ((tradotto dal tedesco dall’edizione G. Lubbe Verlag 1980. Nessuno li ha mai loro fatto causa legale ed ottenere di far loro togliere il libro dalla circolazione perché veicola informazioni false)).
Maometto ha cresciuto sempre più le sue proprietà ed il suo esercito personale, agendo come predone, assaltando le carovane dei commercianti dell’Arabia. E con l’assassinio degli avversari. Fino a giungere ad avere la forza di conquistare la Mecca e tutta l’Arabia, e anche con episodi efferati. In particolare, in www.lisistrata.com/cgi-bin/lisistrata3/index.cgi, viene narrata (e documentata) la strage della tribù giudaizzante Banu Qurayza nell’anno 627: il massacro di circa 600 persone, per le quali Maometto ordinò di scavare una fossa comune, ed in sua presenza li fece tutti decapitare, e gettare dentro.
Oltre alle 4 mogli legali permesse da Allah nel Corano, interviene l’arcangelo Gabriele che in nome di Dio/Allah gli assicura: “A te, o Profeta, sono concesse tutte le mogli che ti puoi permettere, e anche tutte le schiave che Allah ti ha dato in dono come bottino, ti concediamo inoltre le figlie dei tuoi zii e delle tue zie, e tutte le donne credenti che si diano al Profeta, e che costui voglia sposare. Solo a te spetta questa libertà” (cit, G.Konzelmann p. 168). E di mogli ne ebbe più di dieci. Un pensiero a Aisha, sposata a 6 anni, fatta sua effettiva moglie a circa 10 anni, che era la sua preferita, e comandava tutto l’harem che oltre alle mogli comprendeva numerose schiave/concubine.
Invito a vedere e ad ascoltare su gloria.tv: Il Silenzio colpevole davanti al massacro dei cristiani : IL SILENZIO COLPEVOLE davanti al MASSACRO dei CRISTIANI (io non riesco più a vederlo né con XP né con Win7) la richiesta di aiuto straziante, di una deputata yazida del parlamento dell’Irak, che nell’agosto 2014 (e non nel lontano 700…) denuncia: “Siamo massacrati, come hanno massacrato gli iracheni, gli sciti, i sunniti, i cristiani, i turcmeni, gli shabaks. Gli yazidi hanno sofferto 72 genocidi, e ciò ricomincia nel secolo XXI. Essi catturano le nostre donne, e le vendono sui mercati degli schiavi, salvateci! salvateci! In nome dell’umanità, salvateci!”. Più le chiarissime dichiarazioni dell’arcivescovo di Kirkuk (Iraq) e del vescovo di Kafanchan, Nigeria, e dell’arcivescovo di Erbil (Irak).

Da queste premesse documentali e storiche, anche attuali, e innegabili, ne deriva che:
-dinanzi all’affermazione dei cosiddetti ‘musulmani moderati’ che dicono che i membri dell’ISIS sono dei fanatici fondamentalisti. -E le affermazioni dell’ISIS che dicono che i musulmani moderati sono degli infedeli al Corano, e che loro dell’ISIS obbediscono e applicano fedelmente sia gli ordini del Corano, e sia gli insegnamenti di Maometto,
Risulta che le affermazioni dell’ISIS sono quelle conformi alla verità scritta nel Corano.
Se ne volete un’altra prova recentissima, cercate su internet l’Articolo: “L’Islam moderato non esiste” di Padre Douglas Al Bazi, parroco cattolico di Erbil (Irak) che ha avuto in tutta la sua diocesi l’ingiunzione di convertirsi all’islam, e al no!, ha subìto il massacro di tanti suoi fedeli, la necessità di abbandonare tutte le loro case, terre, lavori, averi, per avere salva almeno la vita. E altri suoi confratelli che hanno veduto e vedono tuttora i loro fedeli conquistati con le armi, anche ridotti in schiavitù e venduti sui mercati di schiavi, e con le loro mogli e loro figlie vendute come schiave, anche sessuali, per 20 dollari/euro a persona, e per tutta la vita!
-L’Arcivescovo di Mosul Amel Nona, scacciato con tutti i suoi fedeli dalle loro case, proprietà, chiese, ci ha detto espressamente: “I vostri principi liberali e democratici, qui non valgono nulla… Le nostre sofferenze di oggi sono il preludio di quelle che subirete anche voi europei e cristiani occidentali nel prossimo futuro… I vostri valori non sono i loro valori. Se non lo capirete in tempo diverrete vittime del nemico che avete accolto nelle vostre case…” (intervista in: Corriere della sera, 10 agosto 2014; e citata da vari siti internet).
-Giudizio confermato anche dal Vescovo ungherese L. Kiss-Rigo che, dopo l’apertura dei corridoi balcanici, li ha visti arrivare sul suo territorio: “La maggior parte di loro si comporta in un modo che è molto arrogante e cinico… È un’invasione, vengono qui al grido di Allahu Akbar (Allah è il più Grande, ndr), ci vogliono conquistare”, ha affermato il prelato intervistato dal Washington Post (7/9/15).
-Possibile che nessuno della gerarchia Cattolica e dei politici Governanti si è accorto di tutti i film che girano su internet (Youtube, Gloria.tv, Vimeo, ecc.), in cui centinaia di imam di tutto il mondo già da 30 anni, dicono espressamente: è giunto il momento di invadere l’Europa e di conquistare Roma all’Islam?
Ed anche le condizioni dell’accoglienza, e del dovere del rispetto della nazione ospitante, indicate dal Catechismo della Chiesa cattolica al n.2241, le abbiamo dimenticate? Queste condizioni milioni di islamici NON le vogliono rispettare.
-Possibile che non si sappia che non solo a Londra, a Parigi, Marsiglia, ecc, ma anche a Milano a Torino, a Roma, a Napoli, a Palermo, ecc. ecc. ci sono già dei quartieri, delle zone ‘extraterritoriali’ dove vige la sharia e non le leggi italiane? E dove neppure la Polizia entra, se non in gruppo ed armati? E dove per i cittadini italiani vige già da anni il perenne coprifuoco?
-E nel contempo è giusto continuare a tagliare ulteriormente le scarse risorse destinate alla parte più debole della nostra società: anziani con pensioni da fame, disabili e disoccupati, disoccupati cronici, poveri delle periferie. Cioè già far guerra ai nostri stessi più poveri? Dati Istat: già 5 milioni di italiani in povertà cronica! E Italia a + 2.200 miliardi di euro di debito pubblico, di cui noi con le tasse crescenti dobbiamo pagarne ogni anno anche gli interessi… Pressione fiscale insostenibile che porta alla chiusura migliaia di imprese ogni mese? (e a migliaia di suicidi…). E i nostri giovani (disoccupati al 40%) per trovare un lavoro devono emigrare. In Inghilterra, in Canadà, in Australia, in Cina!

E’ questo il ‘Dialogo con l’Islam’ , cioè la ‘sottomissione all’Islam’, che vogliamo portare in Italia ed in Europa?

IL PRIMO COMANDAMENTO: “Il sono il Signore Dio tuo, non avere altro Dio / altri dèi all’infuori di Me”.

IN VATICANO: ESISTE ANCORA? O siamo nell’ APOSTASIA di 2 Tess 2,3 ?