Archivio per la categoria Segnalazioni librarie

Novità libraria: il secondo volume dell’opera di Mons. Benigni

UnknownSegnalazione del Centro Studi Federici

Umberto Benigni, Storia Sociale della Chiesa. Vol. 2 (in due tomi)
 
L’Ascensione (Da Costantino alla caduta  dell’Impero Romano).
 
Il secondo volume che va dal trionfo di Costantino alla caduta dell’Impero romano, si divide, stante l’abbondanza della materia, in due tomi. Il primo comprende la prima parte (generale) e la seconda (politica). Il secondo tomo della Storia sociale della Chiesa chiude l’epoca romana, nei suoi due periodi pagano e cristiano.
 
2 tomi non vendibili separatamente (tomo 1 pagg. 418 – tomo 2 pagg. 432), € 40,00.
 
Per acquistare i due tomi: 
 
Per leggere la recensione dell’opera:
 

Prosegui la lettura »

L’immagine sinistra della globalizzazione

borgognone_immagine_sinistra_globalizzazione-341x350di Paolo Borgognone
Fonte: Italicum

Intervista con Paolo Borgognone, autore del libro”L’immagine sinistra della globalizzazione”, Edizioni Zambon 2016

Nel tuo libro “L’immagine sinistra della globalizzazione” è ricorrente il tema della anomalia italiana. Quest’ultima, non si identifica secondo te, come nella vulgata storico-mediatica, nella corruzione endemica, nell’incapacità congenita dei governi, nello scarso senso civico della popolazione. La anomalia italiana consiste invece nella mancanza di senso dello stato, di una coscienza nazionale condivisa, nella assenza di sovranità non avvertita dagli italiani, cui fa riscontro un senso di subalternità verso l’Europa e l’Occidente. Forse nell’approccio alla realtà negli italiani prevale l’elemento ideologico-religioso universalista a discapito della coscienza civile? L’individualismo esasperato, la faziosità politica, il primato dell’interesse particolare-localistico, sono tratti identitari ineliminabili del popolo italiano? Quali le cause di questa fino ad oggi ineliminabile anomalia italiana? Prosegui la lettura »

L’azione di Jean Ousset, saggio pratico sulla Contro-Rivoluzione

copertina azione bozza.cdrdi Gianandrea de Antonellis

«Se a Pietroburgo, nel 1917, ci fossero state solo poche migliaia di uomini ben certi di quello che volevano, non avremmo avuto mai potuto prendere il potere in Russia». Questa frase di Lenin apre il saggio di Jean Ousset, L’azione. Manuale per una riconquista cattolica politica e sociale (Il Giglio, Napoli 2016, p. 232, € 15), per la prima volta proposta in italiano grazie alla traduzione di Guido Vignelli.

Lo scritto del pensatore francese, tuttora validissimo nonostante mezzo secolo di vita, indica come formare una élite che sappia opporsi al processo rivoluzionario. Gli uomini della controrivoluzione esistono, ma sono portati ad agire separatamente; manca cioè quasi totalmente una rete, cioè un ambiente organizzato, in grado di valorizzare e concretizzare i loro sforzi. Si va dalla magistratura al sindacato, da un club ad un gruppo di ex compagni di classe. Naturalmente, vi sono alcune reti più influenti di altre ed è bene vigilare affinché le prime non cadano in mano all’avversario.

Le principali reti sono quelle del clero, degli intellettuali (docenti, scrittori, giornalisti), dei politici, dei capi d’impresa e dei giovani. Ma in cosa consiste precisamente l’azione? Essa varia a seconda dei soggetti: in generale deve trasformare ogni singola attività da mero solipsismo in capacità di armonizzarsi con gli altri individui che operano in senso controrivoluzionario. All’azione personale e sulle reti, va affiancata quella verso la massa, l’opinione pubblica: in questo, sottolinea Ousset, la Chiesa può svolgere un ruolo fondamentale. Prosegui la lettura »

ISIS: Mandanti, registi e attori del “terrorismo” internazionale

Segnalazione Arianna Editrice

Mandanti, registi e attori del “terrorismo” internazionale.

Prezzo: € 14,50
Editore: Arianna Editrice
Collana: Un’Altra Storia
Pagine: 304
Brossura – cm 15×21

 

Disponibile anche in formato EBOOK

Prosegui la lettura »

Viaggio nel Cristianesimo Felice

Segnalazione Edizioni Il Cerchio

Novità Il Cerchio 2016!

VIAGGIO NEL CRISTIANESIMO FELICE

Giuseppe Oreggi SJ e l’epopea delle Reducciones gesuite in Paraguay (XVII-XVIII sec.).

Autore: Poponessi P. – Collana: Homo Absconditus

Pag.: 94 – Euro: 14.00

Attraverso le vicende del gesuita italiano Giuseppe Oreggi e le pagine da lui scritte sulla sua esperienza tra gli Indios Guaranì, Il Cristianesimo Felice ricostruisce la storia delle Riduzioni del Paraguay, le missioni fondate dai Gesuiti nel XVIII secolo che, promuovendo la cristianizzazione degli Indios garantirono loro a lungo autonomia e libertà di fronte agli attacchi dei mercanti di schiavi e delle potenze coloniali europee. Una vicenda al centro del celebre film Mission, di Roland Joffé, con Robert de Niro, Jeremy Irons e Liam Neeson.

Paolo Poponessi, Pubblicista, è autore di saggi di carattere storico tra i quali Mission (Il Cerchio 2010), sulla presenza della Compagnia di Gesù tra gli indiani del West. Ha recentemente pubblicato L’intransigente (il Cerchio 2013) sulla fondazione de “L’Osservatore Romano” e Dixie (Il Cerchio 2015), dedicato agli italiani che combatterono nella Guerra Civile americana. È vicepresidente dell’Unione Cattolica Stampa Italiana dell’Emilia Romagna. Prosegui la lettura »

Veneto 1866: da Lissa all’Unità: resistenza, plebiscito, emigrazione

Per informazioni: christusrex@libero.it 

Segnalazione Edizioni Il Cerchio

Acquisizione diretta: http://www.ilcerchio.it/veneto-1866-da-lissa-all-unita-resistenza-plebiscito-emigrazione.html

A centocinquant’anni di distanza dall’unità del Veneto al Regno d’Italia, seguita alla cosiddetta “Terza Guerra d’Indipendenza”, questo volume pone l’attenzione agli eventi che caratterizzarono l’adesione della terra di San Marco al neonato Stato unitario; dalla “paradossale” battaglia di Lissa, dove una flotta di veneti vinse quella italiana, al discusso plebiscito per l’annessione sino alla seguente diaspora veneta nelle grandi emigrazioni di della seconda metà dell’Ottocento e del primo Novecento. Per comprendere al meglio una parte meno nota della storia veneta.
FRANCESCO MARIO AGNOLI è stato componente del Consiglio Superiore della Magistratura dal 1986 al 1990 e Presidente della II sezione della Corte d’Appello di Bologna; con Il Cerchio ha pubblicato, fra gli altri, Le insorgenze anti-giacobine in Italia 1796-1815 (2003); Il giacobino pentito. Vita, morte e battaglie del generale Giuseppe La Hoz (2009); Scristianizzare l’Italia (2011); fra gli autori del testo Grande Guerra: le radici e gli sconfitti (2015).

ETTORE BEGGIATO è stato Consigliere regionale dal 1985 al 2000 e Assessore dal 1993 al 1995; promotore della legge regionale 8/07 per la “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale veneto”. Per Il Cerchio ha pubblicato 1809: l’insorgenza veneta. La lotta contro Napoleone nella terra di San Marco (2009); Lissa. L’ultima vittoria della Serenissima (2012).

NICOLÒ DAL GRANDE, storico e saggista. Dal 2012 segretario nazionale dell’Associazione Culturale Identità Europea e collaboratore dal 2015 della rivista online Domus Europa (www.domus-europa.eu). Per il Cerchio ha pubblicato Il Risorgimento italiano (2013) ed è fra gli autori del testo Grande Guerra: le radici e gli sconfitti (2015).

Prosegui la lettura »

Zingari antichi e moderni. Lo scandalo della verità (di Raimondo Gatto, ed. R.S.)

copertina-gattodi Redazione

 

Tra pochi giorni – ma è già prenotabile ora con una semplice email a edizioniradiospada@gmail.com – uscirà per i tipi delle Edizioni Radio Spada uno splendido saggi cattolici, di altissimo profilo. Si tratta di  “Zingari antichi e moderni. Lo scandalo della verità”, del nostro carissimo amico e collaboratore Raimondo Gatto, con prefazione di Piergiorgio Seveso. Dopo Arai Daniele, con postfazione di Matteo Castagna, è il nostro secondo collaboratore che scrive un libro edito da Radio Spada.

Il cuore è uno zingaro e va…” così recitava un’innocua canzone che Nada e Nicola di Bari presentavano al festival di Sanremo del 1971: la piccola e banale esemplificazione canora (e gli esempi potrebbero essere molti altri) mostra come, anche nel linguaggio comune, la presenza zingara nella nostra società sia stata una misteriosa e inquietante costante della storia passata e recente, ora integrata, ora tollerata, ora sopportata, ancor più spesso aborrita. Questa presenza errabonda e inquietante, talvolta sgradevole e pericolosa, talvolta sinistramente fascinosa, se un tempo era confinata ai bordi della società come cosa eccentrica e inevitabile, oggi, nel grande calderone del melting potpostmoderno, pare diventata l’ennesimo fattore di caotica dissoluzione e dispersione della nostra devastata società.

Questo libro, con grande equanimità e realismo cattolico e senza alcuna tentazione razzistica novecentesca, fornisce un quadro descrittivo, ricco e documentato, del piccolomysterium iniquitatis zingaro: ne esce un ritratto impressionante ed esaustivo, sorprendente e illuminante di un popolo, chiamato ad un destino di eterna incompiutezza e inesorabile decadenza, cui solo l’opera redentrice e civilizzatrice della Croce di Cristo, realmente abbracciata, potrebbe donare requie, dignità e giustizia. (Piergiorgio Seveso)

Prezzo di copertina 15,90 € – prenotateli a edizioniradiospada@gmail.com (compatibilmente con la disponibilità dell’autore, il testo sarà presentato prossimamente nella sede di “Christus Rex – Traditio” in Via Galvani 43 a Verona: christusrex@libero.it)

 

Prosegui la lettura »