La fiaccolata dei circa duemila fascisti radunati davanti alla chiesa dei santi Nereo e Achilleo, in fondo a viale Argonne a Milano, dopo la commemorazione del gerarca Carlo Borsani, del consigliere provinciale missino Enrico Pedenovi e dello studente Sergio Ramelli, fiduciario del Fronte della Gioventù morto il 29 aprile 1975 dopo essere stato aggredito da alcuni esponenti di Avanguardia Operaia. Già nel pomeriggio (articolo e foto) , centinaia di militanti di Lealtà Azione e Casa Pound si erano radunati nel Campo X del cimitero Maggiore di Milano, dove sono sepolti repubblichini e volontari italiani delle SS. Un raduno a sorpresa, aggirando così i divieti imposti da questura e prefetto in occasione del 25 aprile.

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/30/milano-la-fiaccolata-dei-duemila-fascisti-dopo-le-celebrazioni-per-borsani-pedenovi-e-ramelli/3552955/