CONSACRAZIONE EPISCOPALI EMOTIVE O ABBAGLIATE?

L’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

P. Faure +Mgr Lefebvre

Circa il «mandato» per la consacrazione episcopale di Jean-Michel Faure.

Vi è un ampio mondo cattolico che capisce quanto sia vana questa consacrazione episcopale di mgr Williamson, e perciò quanto sia – nella sua confusione legale – offensiva alla Chiesa del Signore. Eppure, nell’ignoranza religiosa presente questo fatto è sempre meno chiaro perché abbacinato da sentimenti di resistenza alla lugubre «chiesa conciliare», ora in mano a un demolitore grottesco come Jorge Bergoglio.

Veniamo allora al punto anche seguendo gli «argomenti» di mgr Williamson espressi nei suoi brevi pensieri per i lettori dei Commenti Eleison, o contributori della St. Marcel initiative, o comunque a lui legati. Scrive: «I sedevacantisti dicono: “Non abbiamo avuto veri Papi.” Il loro sentire può essere buono, ma il ragionare è cattivo.»

Prosegui la lettura »

VERONA: domani conferenza “Isis e Usa” al “The Firm”

“Ordine Futuro” Verona organizza un ciclo di quattro conferenze, tra cui la prima, di grande attualità.

 

 

CONFERENZA 28032015

Prosegui la lettura »

Il salvataggio della finanza americana sulle spalle dell’intero pianeta

Segnalazione di Redazione Il Faro sul Mondo

DOLLARS

di Salvo Ardizzone

La crisi che ha dilaniato e dilania il mondo è nata negli Usa, è cosa universalmente nota; lo è meno il fatto che Wall Street, che ne è all’origine, ne abbia fatto pagare l’intero prezzo al resto dell’umanità e si sia arricchita sfacciatamente sui disastri causati dalla sua sfrenata avidità. Ma andiamo con ordine.

Nel 2008, lo scoppio della bolla speculativa dei mutui subprime, unito alle folli spese generate dalle guerre scellerate dell’era Bush, avevano fatto preconizzare a molti un tramonto del predominio del dollaro e dell’economia statunitense sul globo; una logica considerazione a guardare i dati spaventosi di quei giorni, che però non teneva conto dei fattori geopolitici.

Prosegui la lettura »

Settimana Santa e Pasqua

foto01

VERONA: Per la Settimana Santa, il Circolo “Christus Rex” e “Sacrum Imperium” organizzano per il Venerdì Santo alle ore 18.30 la Via Crucis alla Scala Santa dell’Istituto don Calabria sulle Torricelle, seguita dalla recita del Santo Rosario in chiesa. Sabato Santo ore 16.00 proiezione del film “The Passion” e successiva veglia di preghiera in Sede. Per la Domenica di Pasqua, l’appuntamento è alle ore 16,45 presso il parcheggio delle “Ramonda” di Bussolengo per le confessioni e la S. Messa a Rovereto (inizio ore 18.00)

Prosegui la lettura »

Letamaio resistenziale. Il caso Paride Mori

Segnalazione di Maurizio-G. Ruggiero

 

Onoreficenze al boia Tito e ai suoi sgherri

Prosegui la lettura »

Fr. Cekada on Bp. Williamson’s Consecration of a New Bishop

Segnalazione di don Anthony Cekada

Bp. Williamson Consecrates a New Bishop

Fwilliamsonr. Anthony Cekada on Restoration Radio

Free download here

On the 3rd anniversary of the establishment of Restoration Radio we welcome back Father Anthony Cekada to discuss the recent episcopal consecration of Jean-Michel Faure by His Excellency Bishop Richard Williamson. The new bishop was a classmate of Father Cekada’s and was in his graduating class of ordinands. While Father Cekada shares some personal insights into this new bishop, he goes into the action taken and how it is situated within Church law and teaching.

Father also discussed the reactions of the SSPX, the Vatican, and various other media outlets while offering his own thoughts as to the significance of this action.

Stephen Heiner is the host for this program which is provided free of charge by the Network in commemoration of its 3rd anniversary of existence. It was intentionally started on a major feast of Our Lady and we always thank her for her watchfulness over our apostolate.

Prosegui la lettura »

Milano, era un parco ora è luogo di bivacco per i nomadi. L’Aidaa: “Pure il bus non si ferma più”

Segnalazione Quelsi

strada

by Riccardo Ghezzi

Il parco Concilio, nel quartiere Quarto Oggiaro di Milano, era uno dei più belli della zona. Oggi è occupato dai nomadi ed è stato trasformato in una discarica abusiva. Tra le conseguenze, persino il bus della linea 57 che dovrebbe fare capolinea non si ferma più perché i conducenti temono per la loro incolumità. A denunciarlo è l’associazione animalista Aidaa. Il problema ambientale e di decoro stona con il contesto di una Milano che si appresta ad essere cornice dell’Expo e a diventare quindi una vetrina mondiale.

Prosegui la lettura »

Antiterrorismo, stop di Renzi al controllo dei pc da parte dello Stato

Segnalazione Quelsi

TASTIERA

by Redazione

Il premier Matteo Renzi ha chiesto ed ottenuto lo stralcio dal ddl antiterrorismo della norma che avrebbe consentito di “frugare” nel computer dei cittadini. Un tema delicato e importante, spiegano fonti di Governo, che verrà affrontato in maniera più complessiva nel provvedimento sulle intercettazioni già in esame in Commissione.

L’esame del pacchetto di norme Antiterrorismo è arrivato in aula alla Camera questa mattina. Ma il testo sarà ulteriormente rivisto con alcuni emendamenti presentati dalla maggioranza, dopo i rilievi arrivati due giorni fa dal Garante sulla privacy Antonello Soro.

Prosegui la lettura »

Espianto di Pietro Tarantino – Giustizia negata

antidepredazione

Segnalazione della Lega Nazionale Antipredazione degli Organi

www.antipredazione.org

25/3/15 Comunicato n.5

PIETRO TARANTINO

DIAGNOSI INVENTATA – TERAPIE ASSENTI – ESPIANTO ILLEGALE – ORGANI TRAFUGATI

Anniversario dell’espianto di Pietro Tarantino contro la sua volontà e dei familiari: il fratello Mario e la moglie hanno denunciato per omicidio volontario. Il procedimento è stato trascinato per 15 anni e chiuso d’autorità con incidente probatorio-farsa, nonostante per il giudice le indagini preliminari non fossero esaustive su fatti importanti, come la diagnosi. Questo al fine di non procedere con l’invio a giudizio dei 5 medici indagati. Giustizia negata.

Prosegui la lettura »

Le stragi “risorgimentali”: Pontelandolfo e Casalduni

RISORGIMENTO

Centinaia di cittadini inermi, che riuscirono a sfuggire all’ eccidio di Pontelandolfo e Casalduni, si rifugiarono nei boschi intorno i due centri. I Bersaglieri, non contenti del brutale atto compiuto sui due paesi, li inseguirono e a centinaia li uccisero barbaramente rubando anche tutte le poche cose che erano riusciti a portare con sè.
Non stiamo parlando della Seconda Guerra Mondiale e delle SS naziste, ma stiamo parlando dei cosiddetti liberatori, calati dal Piemonte, che la storiografia ufficiale e prezzolata chiama eroi!

Di seguito vi riportiamo un documento storico eccezionale.

Prosegui la lettura »