“Flavio Eugenio” va in Calabria a spiegare come si ricostruisce l’Italia

Segnalazione di Redazione www.lindipendenza.com 

di TONTOLO

TOSIPer Flavio Tosi, “il referendum per l’indipendenza del Veneto serve solo per spaventare Roma“. ”Stamo a scherzà ‘nzomma”. Figuratevi se Tosi, che si sente “erede di un impero” vuol mettere paura ai suoi amici romani.

Per dipanare ogni dubbio, il sindaco di Verona, martedì 28 gennaio prossimo alle ore 19.00, sarà a Crotone presso l’Auditorium dell’Istituto “S. Pertini” per partecipare ad un’iniziativa pubblica promossa con una duplice finalità. Tosi parlerà del futuro delle province unitamente al presidente dell’Ente intermedio, Stano Zurlo, e presenterà la sua Fondazione “Ricostruiamo il Paese Insieme”. Beh, almeno s’è accorto di essere circondato da macerie…

Si legge su un quotidiano crotonese online: “Tosi, sindaco del capoluogo veneto dal maggio 2007, sta compiendo un giro in lungo e largo per l’Italia. Che gliene frega del veneto a lui? La tappa crotonese è stata inserita da Katia Maria Forte, crotonese, ma da anni residente a Verona. La Forte è consigliere comunale e presidente della Prima Commissione consiliare, competente in materia di politiche per la trasparenza e la partecipazione, sicurezza urbana e rapporti istituzionali, politiche del personale. Nel corso di questi anni ha portato avanti una serie di attività importanti. Tra queste l’adozione da parte del Comune di Verona di iniziative a tutela della sicurezza urbana delle donne nell’ambito della promozione delle politiche di pari opportunità e la condanna dell’utilizzo indiscriminato di animali per esperimenti scientifici”. Scelte determinanti per ridurre la pressione fiscale e ridare al Veneto una parte di quei 20 miliardi di residuo fiscale che Roma insaccoccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *