Foibe: la RAI cancella lo spettacolo di Simone Cristicchi

Segnalazione di Simone Costa

FOIBE“La storia non deve essere di nessuno, ma la verità deve essere di tutti”. Queste le parole con cui Jan Barnas, autore insieme a Simone Cristicchi di Magazzino 18, ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto, in collaborazione con il cantautore romano, a scrivere un’opera teatrale su un argomento tanto importante quanto discusso. Un lavoro che racconta appunto la verità su una pagina di storia sconosciuta ai più e che per questo meriterebbe un’ampia diffusione. Per esempio in televisione. Magari il 10 febbraio, giorno in cui si ricordano le vittime delle foibe e gli esuli istriani, giuliani e dalmati, ai quali Magazzino 18 rende il giusto riconoscimento ed omaggio.

Magari. Perché la Rai, dopo aver annunciato ufficiosamente che lo spettacolo di Cristicchi e Barnas era stato inserito nel palinsesto della rete ammiraglia per la seconda serata appunto del 10 febbraio, sembra purtroppo averci ripensato.

Scrive Simone Cristicchi su Facebook:

Buongiorno a tutti! Purtroppo, dopo averlo annunciato in via ufficiosa qualche settimana fa, la messa in onda su RAI 1 dello spettacolo “Magazzino 18” non è stata al momento confermata. Sembra infatti che ci sia stato un dietro front , per lasciare spazio ad un’altra trasmissione. Ubi Maior! Questo è tutto quello che so e che mi è stato detto. Mi dispiace per tutte quelle persone che non avendo visto lo spettacolo nella propria città, aspettavano il 10 febbraio per poterlo vedere in tv, anche se in seconda serata. In attesa di ulteriori sviluppi, vi terrò aggiornati appena ci saranno notizie a riguardo.”  

Fonte:  http://www.tzetze.it/redazione/2014/01/foibe_la_rai_cancella_lo_spettacolo_di_simone_cristicchi/.

Fonte: http://www.ilgiornaleditalia.org/news/la-nostra-storia/851836/Le-Foibe-danno-fastidio-anche-alla.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *