Evade 7 euro. La Finanza gli fa chiudere il bar

di Leonardo Facco

 

CHIUSO PER TASSEIeri, ho letto questa notizia su “Leggo”: “La caffetteria ”Caffè Portici”, nel centro del comune del milanese di Bresso (Milano), è stata costretta a chiudere per aver evaso, nel giro di cinque anni, scontrini per 7,20 euro. Qualche caffè e due brioches sono bastati a far storcere il naso alla Guardia di Finanza, che ha ordinato uno stop di tre giorni e una multa di 2.500 euro.

I due proprietari, costretti anche ad esporre un cartello a testimonianza del loro crimine, hanno ricevuto la solidarietà dei commercianti della zona. Sulla porta della caffetteria è stata affissa anche una lettera indirizzata all’Agenzia delle Entrate: “Lo scopo principale è portare in cassa i soldi, ad ogni costo. A questi signori non importa se lavoriamo 16 ore al giorno, non importa se per onorare il lavoro trascuriamo anche gli affetti familiari o se qualcuno viene un infarto per stress”.

Sant’Agostino affermava che “la coercizione dei sovrani è sempre espressione di una superbia contraria alla virtù. Quando qualcuno vuol dominare su chi per natura gli è uguale, la sua superbia si fa intollerabile”. Il fatto di cui sopra – un po’ come quello del pizzaiolo suicidatosi la scorsa settimana nel Napoletano – è intollerabile, insopportabile, inaccettabile.  Eppure, benchè tutti lo sappiano, lo ripetano, lo urlino – persino quella feccia che si fa scrivere “on.” davanti a nome e cognome ritiene necessario riformare il sistema fiscale – nulla cambia, anzi… tutto peggiora.

I parassiti, come dico sempre – o li stermini o ti sterminano. Alla classe produttiva che abita tra i confini di questo paese (irriformabile) non serve un premier con le palle (d’acciaio o meno), serve uno psichiatra!

 Fonte: www.lindipendenza.com 

3 Risposte

  • Il solito sistema del potere: forte con i piccoli, molle con i forti. Sale lo sdegno se solo si pensa all’evasione dell’ingegnere CdB o alla truffa del MPS, su cui si va con calma e tranquillità. Forse il titolare del bar non era un iscritto TRE PUNTINI.

  • la sanzione scatta dopo più violazioni (mi sembra 3 in tempi diversi) ed è un ulteriore deterrente per far emettere il documento fiscale. Cos’altro aggiungere, vi sono delle regole da rispettare … altrimenti andiamo a vivere nella repubblica delle banane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *