Kiev: riappare la solita manina

di Maurizio Blondet

 

SOLDATO RUSSODmitro Yarosh,leader principale del Pravy Sektor (l’estrema destra in piazza),ha voluto incontrare l’ambasciatore di Israele in Ucraina, Reuven Din El,a protestare la sua amicizia per l’ebraismo.Fatto significativo,al termine dell’incontro l’ambasciata sionista ha voluto emettere un comunicato,in cui approva e sdogana il movimento neo-nazista.

 

In USA,immediatamente Abe(Abraham)Foxman,lo storico direttore dell’Anti Defamation League,ha diffuso la notizia esultante sull’Huffington Post: Dmitro Yarosh,ha dichiarato all’ambasciatore che il loro movimento rigetta l’antisemitismo e la xenofobia e non lo tollererà.Abe Foxman sottolinea che, al contrario,il partito Svoboda,che ha preso oltre il 10% dei voti l’ottobre 2012,non può essere sdoganato,perché il suo ideologo Oleksandr Sych non solo promuove il nazionalismo ucraino,che per lui ha come modello Stepan Bander,il leader che(…)si alleò coi nazisti durante la secondo guerra mondiale e si rese complice di massacri di ebrei.Ma soprattutto,l’ideologo Sych ha proclamato che l’Ucraina-nazione è minacciata sia dal regime comunista di Russia,sia dall’Europa liberista:e questo proprio non va. Svoboda resta antisemita,ed il guaio è che ha appena ricevuto tre Ministeri nel nuovo Governo,e per di più Sych è stato nominato vice primo ministro. (In Ukraine, New Government Must Reassure Jewish Community) Invece,il capo dell’ADL of B’nai Bhrit elogia altamente Spilna Sprava(Causa Comune), un ambiguo ed organizzatissimo gruppuscolo ultra-nazistoide;è la formazione che ha occupato vari Ministeri;le altre formazioni di estrema destra fra cui principalmente Svoboda,lo hanno accusato di inscenare«provocazioni che hanno fatto fallire i primi colloqui con il Presidente Yanukovich,e secondo gli accusatori miravano ad offrire il pretesto a che il Presidente imponesse la legge marziale.Il capo del gruppuscolo,Oleg Danylyuk,il 3 febbraio scorso è sfuggito al temuto imminente arresto riparando (indovinate?),a Londra. Ebbene,scrive Foxman:un altro dei capi di Spilna Sprava,Sergei Mischenko,è stato intervistato dalla giornalista ebrea Eleonora Grojman,che gli ha detto:gli ebrei ucraini sono allarmati da voi nazionalisti.Mischenko ha risposto che gli ebrei non hanno nulla da temere:A Maidan c’erano al nostro fianco ebrei che avevano servito sotto la Israeli Defense Force:abbiamo combattuto spalla a spalla,i nostri rapporti sono eccellenti.

 

LEGGI TUTTO»»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *