La caduta di Papa Liberio e il trionfo di Sant’Atanasio

Segnalazione e commento di Maurizio-G.Ruggiero

SANT ATANASIO… ne parliamo da 30 anni dell’eresia ariana, come di un lontano paragone dell’apostasia di massa conciliare del nostro tempo, però una rinfrescata è sempre utile …

Atanasio Da Lepanto dicembre 2013

4 Risposte

  • Rilevo che su questa questione si basa la diffusissima definizione di Mons. Lefebvre come “Atanasio del XX sec.”, comune in FSSPX e non solo. Una sorta di transfert (mi si passi la battuta da coatto) teorizzato ma, come si vede, alquanto debole. Sono certissimo che don Floriano Abrahamowicz non si riconoscerebbe integralmente nell’una e neppure nell’altra posizione. Glielo chiederemo, anche per curiosità teologica.
    Certo, la carica “simbolica” e “storica” di questa posizione della FSSPX è stata tra gli elementi che hanno contribuito in maniera ‘forte’ alla fortuna (peraltro, su molti – ma non su tutti – aspetti meritatissima) del mons. Lefebvre combattente.

  • Un’altra cosa, fondamentale, che – pur non essendo strettamente in tema – mi viene a mente. Questo dibattito testimonia che è oggi più che mai necessario rimettere al suo posto il magistero in relazione all’infallibilità. Occorre ristabilire in pieno la dottrina cattolica sull’infallibilità.

  • PER TANTI ANNI SONO STATO UN MAGO, LA RELIGIONE E LA MAGIA E’ L’OPPIO DEI POVERI , CON LA DIFFERENZA CHE CON I MIEI INGANNI HO DIVERTITO IL PUBBLICO , LA RELIGIONE , INGANNA E NON DIVERTE. MAGO PROF SILVA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *