Sembra di vedere il programma bergogliesco di distruzione della Chiesa…

Segnalazione e commento di Maurizio-G.Ruggiero

123817668-fd45a9f0-08b7-4217-b27a-45afa5050f48Questa sera alle 21:10  I peccatori –  Uomini di fede

 È autunno a Parigi, 5 giovani stanno per cambiare radicalmente le loro vite, sono candidati ad entrare in seminario abbandonando le estati della loro gioventù. Da dove vengono? Quali gioie, dolori, eventi li hanno portati lì?

 

 José, Raphaël, Yann, Guillaume e Emmanuel hanno una nuova casa e apprendono un nuovo stile di vita che li formerà nella fede e nel loro privato. Lo spettatore li accompagna in un mondo poco conosciuto, mistico e affascinante.

 Il loro percorso è disseminato di dubbi, ambizioni, discordie … come quello di chiunque compie una scelta difficile. Le ombre circondano sempre la luce e il loro compito non è banale, togliere un po’ di polvere alla Chiesa Cattolica e conciliarla con la modernità.

 ****************

Fonte:

 

http://www.laeffe.tv/127,Programma.html

 

L’altro ieri notte, mi è capitato di vedere un paio di episodi di questa serie della tv francese, dove i seminaristi e i preti conciliari sono ossessionati dai tradizionalisti e da Monsignor Williamson (espressamente citati entrambi). Addirittura vi è la scena in cui un seminarista viene svegliato di notte e portato dagli altri, smutandati come lui, all’adorazione notturna. Domanda: “E che cos’è?”. Gli altri: “Roba da tradizionalisti!”. Entrano e, anziché in una cappella, vanno in una sala a far bisboccia con champagne e dolci. Uno di loro gli dice: “Ma cosa Ti credevi? Non siamo mica a Saint-Nicolas-du-Chardonnet! (la chiesa in mano alla Fraternità Sacerdotale San Pio X, dove si dice da sempre l’antica Messa, a Parigi).

 

Di fronte alle ampolline della Messa (nuova) e agli oggetti liturgici che una suora del seminario dei Cappuccini fa loro vedere, smarrimento dei medesimi seminaristi; uno piglia la chitarra per accompagnare la funzione … più tardi uno rivela di aver ucciso volontariamente (impedimento al sacerdozio, fino a prova contraria, come pure l’essere sodomita o sposato) e di essere stato ammesso lo stesso, dopo essere stato in carcere.

 

Il resto è tutto giocato fra preti operai, feste dissacranti, famiglie distrutte e dissolute, JOC (Jeunesse Ouvrière Chrétienne, d’ispirazione comunista), campagne sulla fame nel mondo per aggiornare la Chiesa francese, drogati, ragazze incinte ecc. e, naturalmente, lotte di potere e da carrieristi del Cardinale di Parigi, in combutta coi suoi potenti amici a Roma. Da dove Papa Gregorio manda ispettori contro il padre lazzarista progressista (il buono della serie) a capo dell’Istituto Cappuccino … insomma, povera figlia primogenita … del concilio! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *