Istat: nel 2013 più di un milione di famiglie senza reddito da lavoro

 

Segnalazione Quelsi

 

by Vittorio Argese

 

UOMO TRISTEL’ Istat rileva che nel 2013 oltre un milione di famiglie è senza reddito da lavoro. Si tratta, precisamente, di 1 milione 130 mila nuclei, tra i quali quasi mezzo milione (491 mila) corrisponde a coppie con figli, mentre 213 mila sono monogenitore. Di queste più della metà, 598mila, sono al Sud; 343mila al Nord e 189mila al Centro.

 

 

 


Il numero delle famiglie dove tutte le forze lavoro sono in cerca di occupazione risulta in crescita del 18,3% rispetto al 2012 (+175 mila in termini assoluti). E nel confronto con 2 anni prima il rialzo supera il 50%, attestandosi precisamente al 56,5%. Si tratta quindi di “case” dove non circola denaro, ovvero risorse che abbiano come fonte il lavoro. Magari possono contare su redditi da capitale, come le rendite da affitto, o da indennità di disoccupazione, o ancora da redditi da pensione, di cui beneficiano membri della famiglia ormai ritiratisi dal lavoro attivo. Tenuto conto dell’inflazione, il potere di acquisto delle famiglie consumatrici nel 2013 è diminuito dell’1,1%. Nel quarto trimestre del 2013 è risultato in lieve diminuzione rispetto al trimestre precedente (-0,1%) mentre è aumentato dello 0,4% rispetto al quarto trimestre del 2012.

Vittorio Argese | aprile 21, 2014 alle 2:51 pm | Etichette: famiglieistatreddito da lavoro | Categorie: Giustizia e Società | URL: http://wp.me/p3RTK9-4nQ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *