Bergoglio: il celibato non è un dogma di fede, si può cambiare

 

Di Redazione

 

BERGOGLIO SORRIDE AL MICROFONO27 mag. – 26 mag. – “La Chiesa cattolica ha preti sposati, nei riti orientali. Il celibato non e’ un dogma di fede, e’ una regola di vita, che io apprezzo tanto e credo che sia un dono per la Chiesa. Non essendo un dogma di fede, c’e’ sempre la porta aperta”, lo afferma Papa Francesco conversando con i giornalisti sull’aereo che lo riporta a Roma da Gerusalemme, dove ha abbracciato Bartolomeo I.

 

 

Con il patriarca ecumenico, rivela, “abbiamo parlato dell’unita’, che si fa per la strada, in un cammino, non possiamo mai fare l’unita’ in un congresso di teologia. Mi ha confermato che Atenagora disse davvero a Paolo VI: ‘Mettiamo tutti i teologi su un’isola, e noi andiamo avanti insieme’”.

“Cattolici e ortodossi dobbiamo aiutarci per esempio – spiega Francesco – con le chiese: anche a Roma, tanti ortodossi usano chiese cattoliche. Abbiamo parlato del concilio pan-ortodosso perche’ si faccia qualcosa della data sulla Pasqua. E” un po’ ridicolo: ma dimmi il tuo Cristo quando resuscita? Il mio la settimana prossima. Il mio invece e’ resuscitato la settimana scorsa“. “Con Bartolomeo – conclude – parliamo come fratelli, ci vogliamo bene, ci raccontiamo le difficolta’ del nostro governo. Abbiamo parlato abbastanza dell’ecologia, di fare insieme un lavoro congiunto su questo problema”.


“Io faro’ quello che il Signore mi dira’ di fare. Pregare, cercare di fare la volonta’ di Dio. Benedetto XVI non aveva piu’ le forze, e onestamente, da uomo di fede, umile qual e’, ha preso questa decisione”. Papa Francesco risponde cosi’ a una domanda su una sua possibile rinuncia al Pontificato.

“Io credo – confida – che un vescovo di Roma se sente che le forze vanno giu’ deve farsi le stesse domande che si e’ fatto Papa Benedetto”. “Settant’anni fa – ricorda – i vescovi emeriti non esistevano. Cosa succedera’ con i Papi emeriti? Dobbiamo guardare a Benedetto XVI come a un’istituzione, ha aperto una porta, quella dei Papi emeriti”.
Dunque, conclude il Papa argentino, “la porta e’ aperta, ce ne saranno altri o no, Dio solo lo sa”. (AGI) .

 

Fonte: http://www.imolaoggi.it/2014/05/27/papa-francesco-non-escludo-la-rinuncia-se-non-avro-piu-forze/

2 Risposte

  • un vero diluvio di sciocchezze e di sconcezze. Che se ne fa, allora, della verità emessa da Cristo secondo cui ci sono eunuchi che diventano tali per il regno di Dio? E la vera unità è quella di stare tutti nello stesso unico ovile e sotto la guida di un unico pastore. Adesso Bergoglio si è inventato, e lo ripete alla nausea: camminiamo insieme. Ma verso dove?

  • Camminiamo allegramente verso la Gran Chiesa Universale.
    Forse, però gli ortodossi che conoscono meglio Israele, non hanno molta intenzione di seguire il catto-giudaismo odierno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *