Lettera Aperta a Mons. Rizzo

 

Luciano Gallina – Arcade Treviso

Mons. Giuseppe Rizzo – Vicario Generale della Diocesi di Treviso

 

LETTERA APERTA

 Arcade 10-05-2014

 

MonsGiuseppeRizzopiccolaReverendissimo Monsignor Rizzo,

 

ho appreso dalla Tribuna di Treviso di oggi 10 maggio della proposta del REGISTRO DELLE COPPIE DI FATTO del comune di Treviso.

Ecco una parte dell’articolo, e relativi titoli.

 

Così sarà il registro delle coppie di fatto

Si chiameranno unioni civili, saranno certificate da un apposito registro. Eterosessuali o omosessuali, purché «tra due persone maggiorenni» (PER I PEDOFILI LA PROSSIMA VOLTA?)*, legate da «vincoli affettivi», «coabitanti e che abbiano dimora abituale sotto lo stesso tetto».

Nasce a Treviso il regolamento che consentirà, un domani, di registrare agli uffici comunali sia le coppie gay o lesbiche, ma anche ogni altro legame eterosessuale o di altra natura, (una domanda: COSA VUOL DIRE DI ALTRA NATURA? CHE POSSO CONVIVERE MORE UXORIO CON LA PECORA?)* purché di conviventi, (requisito che sarà verificato): il registro li impegna all’assistenza morale e materiale del convivente.

*in maiuscolo grassetto i miei commenti.

Nella stessa pagina si trova l’articolo dal titolo: «MA NON CHIAMATELA FAMIGLIA» Il monito di monsignor Giuseppe Rizzo, vicario generale della diocesi.

Sarò franco, politicamente scorretto e sarcastico: se la cosa non fosse tragica ci sarebbe da ridere.

Mi spiego con dei fatti più o meno recenti, ecco alcuni esempi:

  • Dal Corriere della Sera del 08-05-2014 Pd più forte tra i cattolici praticanti.
  • Tribuna di Treviso del 14-06-2013, che riporta editoriale del Direttore Don Luigi Bonomo sulla Vita del Popolo, riguardante la caduta di Gentilini e il nuovo sindaco. Nel link troverete la lettera aperta che inviai a Don Bonomo. Link: http://www.agerecontra.it/public/pres30/?p=11601
  • Il comunista Gramsci scrisse su “Ordine Nuovo” (02.01.1919): “Il Cattolicesimo riapparve alla luce della storia, ma alquanto modificato, alquanto riformato […]; i Popolari rappresentano una fase necessaria del processo di sviluppo del proletariato italiano verso il comunismo. Il cattolicesimo democratico fa ciò che il socialismo non potrebbe: amalgama, ordina, vivifica e si suicida”. Il piano di Gramsci: “coinvolgiamo i Cattolici nella collaborazione con noi e poi li facciamo fuori” (Quaderni dal Carcere).
  • La una lettera di Guareschi a Don Camillo: E Gromyko non sarebbe stato ricevuto in Vaticano (1966) e non avrebbe potuto alimentare e consolidare l’equivoco che, creato ingenuamente, a confusione delle già confuse menti dei cattolici da Papa Giovanni, fruttò il guadagno di un milione e duecentomila voti ai comunisti e che forse darà ad essi la vittoria nelle prossime elezioni politiche.

 

Ecco la tabella dei risultati delle politiche CAMERA DEI DEPUTATI da Wikipedia

Anno

Partito

Numero voti

% voti

1958

DC

12.520.207

42.35

1958

PCI

6.704.454

22.68

1963

DC

11.773.182

38.38

1963

PCI

7.767.601

25.26

1968

DC

12.437.848

39.12

1688

PCI

8.551.347

26.90

                       

Una domanda: ma il clero e i cattolici e/o presunti tali con chi stanno?

 Ricordate: (Matteo 7,21-29) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: “Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel nome non abbiamo forse scacciato i demoni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi?” Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!”.

 

Vogliamo aprire gli occhi e renderci conto che tutto ciò è stato voluto dalla massoneria per la distruzione della Chiesa. Vogliamo ricordarci di alcuni esempi:

  • Si tratta di quell’episodio abbastanza conosciuto in cui Napoleone disse al Consalvi: «Eminenza, voi sapete che io non conosco ostacoli. Posso distruggere chi voglio, uomini, cose, istituzioni. E se domani mi proponessi di distruggere la Chiesa? Ditemi quel che avverrebbe.   A cui il Consalvi, senza scomporsi, rispose: “Maestà, disse, fareste una fatica inutile. Sareste vinto. Non siamo riusciti noi, noi preti, noi cristiani, con le nostre debolezze, con le nostre infedeltà, a distruggere la Chiesa! E vorreste riuscirci voi?»
  • Leone XIII, ebbe la visione che satana chiese a Dio di poter tentare la Chiesa per 100 anni. Tale richiesta fu accolta. Dopo tale visione Leone XIII sconvolto, scrisse la Preghiera a S. Michele Arcangelo, che UNA VOLTA veniva recitata alla fine della S. Messa.
  • La richiesta della Madonna a Fatima della consacrazione della Russia al Suo Cuore Immacolato, altrimenti avrebbe sparso i suoi errori (leggi comunismo). RICHIESTA TUTTORA INEVASA.
  • La scomunica dei cattolici che votano comunista & C.

 

L’unica consolazione per dei poveri cattolici “nostalgici” (il termine giusto è: non modernisti,   PASCENDI DOMINICI GREGIS docet) che vorrebbero vedere la Chiesa visibile in unione perfetta con la Chiesa invisibile.

 

E io ti dico: Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.

 

NONOSTANTE I MODERNISTI

 

 

 

5 Risposte

  • una curiosità? che giunta ha Treviso? la risposta è semplice, nelle materie della vita sono tutti dico tutti uguali: anticristiani e amanti di babilonia

  • Sì, perché l’autore è preparato e devoto. Un vero cattolico. Non un inutile comparsa.

  • Vorrei ringraziare il prof. Diano e Roberto (che non conosco), per i commenti alla mia lettera. Ho chiesto e avuto un appuntamento con Mons. RIZZO, vi farò sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *