Firma la petizione per salvare i minori dal Forteto!

 

 

FORTETO2Sul nostro sito avrai probabilmente letto la triste e incredibile storia del “Forteto”, una cooperativa agricola, in Vicchio del Mugello, Toscana, fondata nel ‘77, che si strutturò presto come comunità di accoglienza e di recupero. Per più di trent’anni, vennero affidati alla comunità del Forteto molti bambini provenienti da situazioni di disagio, spesso vittime di violenze e abusi, a volte disabili.

 

Con il passare degli anni però si scoprì che nella comunità venivano perpetrati ogni tipo di abusi sui bambini: dagli abusi fisici a quelli psicologici. Vigeva all’interno del Forteto quello che potremmo definire un regime pedofilo-omosessualista: già nel ’79, Rodolfo Fiesoli, fondatore del Forteto che si faceva chiamare “il Profeta”, venne condannato per atti di libidine violenta, corruzione di minorenne e maltrattamenti; la comunità formava una vera e propria “setta”, con una ideologia incentrata sulla promozione dell’omosessualità e l’avversione nei confronti dell’eterosessualità. Nel Forteto, i bambini erano sottoposti a maltrattamenti e abusi non solo da parte del Fiesoli, ma anche da parte di molti altri membri della comunità, compresi i “genitori affidatari” dei bambini.

 

Una comunità, dunque, nella quale è accaduto di tutto, per oltre trent’anni, grazie al sostegno e alla copertura di politici, magistrati, servizi sociali, istituzioni regionali. Nel 2000 persino la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo aveva condannato l’Italia per l’affidamento al Forteto di due bambini, imponendo il risarcimento dei danni morali per trattamenti contrari alla Convenzione dei Diritti dell’Uomo. Nel 2011 Rodolfo Fiesoli viene di nuovo arrestato, e, in questo momento, 23 membri del Forteto, tra cui il Fiesoli, sono sotto processo per maltrattamenti, abusi sessuali su minori e violenza sessuale di gruppo.

ProVita ha deciso di lanciare una petizione dopo aver appreso che ci sono ancora minorenni e disabili al Forteto!

La raccolta delle firme sta arrivando al termine ma per raggiungere pienamente l’obiettivo abbiamo bisogno del tuo sostegno! Ti chiediamo di firmare la nostra petizione, proprio al fine di unire la tua voce a tutti quelli che vogliono che l’incubo del Forteto finisca, in nome di tutte le vittime che hanno sofferto ogni genere di abusi durante decenni, e in particolare per i minori che ancor oggi si trovano in quell’inferno, affinché vengano immediatamente allontanati da quel luogo. Salviamo i bambini dal Forteto!

Una forte richiesta popolare è ancora più necessaria dopo gli ultimi eventi: nonostante le richieste dei suoi stessi ispettori, il Governo ha sorprendentemente rifiutato di commissariare il Forteto; inoltre c’è stato un tentativo di sostituzione del giudice nel processo che vede coinvolti 23 membri della comunità.

Puoi leggere qui il  leggere qui il testo della petizione  che sarà inviata alle autorità competenti.

Se hai già firmato la petizione, inoltra questa email ai tuoi parenti e amici!

Ringraziandoti in anticipo per il tuo sostegno, colgo l’occasione di porgerti i miei più distinti saluti,

 

Antonio Brandi

Editore “Notizie Pro Vita”

 

PS1: abbiamo veramente bisogno del tuo sostegno per allontanare i bambini dalla comunità pedofila del Forteto: firmare è semplice, clicca qui!

PS2: puoi leggere qui il testo integrale della petizione. Non dimenticare di inoltrare questa email a parenti e amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *