[Omofobia – Eterofobia] – TRENTO: Tavola rotonda Giulia Robol – Rodolfo Borga

 

Segnalazione di Andrea Giovanazzi

 

COORDINAMENTO FAMIGLIE TRENTINEinvio l’invito del Coordinamento Famiglie Trentine e di ProVita, a prendere parte ad un interessante dibattito tra Giulia Robol (PD) e Rodolfo Borga (Civica Trentina) sulla legge provinciale sulla cosiddetta “omofobia”

Modererà l’incontro il direttore de L’Adige Pierangelo Giovanetti. 

Il tema è di grande attualità e interesse. Questo non solo in quanto la legge verrà discussa a metà settembre, ma soprattutto perché essa comporta delle conseguenze che riguardano tutti: bambini, famiglie, insegnanti, persone consacrate…

L’appuntamento è per giovedì 11 settembre alle ore 20.30 presso la sala Kennedy dell’Urban Center di Rovereto (Corso Rosmini, 58). 

Di seguito il Comunicato Stampa ed in allegato la locandina dell’evento.

L’imminente approdo in Consiglio Provinciale del disegno di legge riguardante il contrasto alle discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale determina la necessità di analizzare più in profondità le motivazioni che hanno spinto alcune formazioni politiche a sostenere il progetto di legge in questione e altre a contrastarlo.
Un ddl che, va ricordato, nasce dalla fusione di due precedenti testi: il primo promosso dal presidente dell’Arcigay trentino Paolo Zanella, il secondo promosso dal consigliere del Partito Democratico Mattia Civico.

L’urgenza di un serio momento di riflessione è altresì acuita dai recenti pronunciamenti di eminenti personalità del mondo civile e religioso locale. È stato infatti messo in luce da un lato che i dati ufficiali degli organi provinciali preposti non registrano la denuncia di alcun episodio di discriminazione, dall’altra la presenza nel nostro Trentino di problemi ben più impellenti e diffusi.

Considerando pertanto che il tema delle discriminazioni in ambito di orientamento sessuale si presta facilmente a strumentalizzazioni, il Coordinamento Famiglie Trentine – che si fa portavoce della forte preoccupazione espressa da numerose famiglie circa le iniziative culturali, legislative ed educative volte a  “istillare” la teoria del gender nei bambini e nei ragazzi e ad attaccare l’istituto familiare inteso come unione fra un uomo e una donna – ha organizzato con l’Associazione ProVita un confronto pubblico tra la segretaria del Partito Democratico Trentino Dott.sa Giulia Robol e il consigliere provinciale di Civica Trentina Avv. Rodolfo Borga.

Giovedì 11 settembre 2014, ore 20:30 – Urban Center di Rovereto (Corso Rosmini, 58)

Data la rilevanza degli argomenti trattati, si auspica ampia partecipazione da parte delle istituzioni e della cittadinanza tutta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *