Tosi chiama ma Bergoglio risponde “picche”

di Redazione

bergoglio e tosiTosi incontra l’Anti-Papa Francesco a Roma, in Piazza S. Pietro, dopo l’udienza del Mercoledì, intrufolandosi tra la gente assiepata alle transenne: “Vieni da noi, i veronesi sarebbero felici di accoglierti”. Evidentemente, non può parlare per tutti i veronesi, che scongiurerebbero un siffatto evento dal sapore, peraltro, del tutto personalistico e pre-elettorale. Il sindaco, sia perché liberale (il liberalismo da lui stesso ostentato è condannato dalla Chiesa Cattolica) che di costumi resi pubblici non propriamente in linea con la Dottrina Sociale, non avrebbe delle credenziali, per così dire, consone al “baciamano” tipico del cattolico praticante e militante….Qualcuno potrebbe chiedersi il perché della ricerca e della richiesta di approcci laici con l’Amministrazione in altre occasioni e di così tanto clericalismo in questo momento… Comunque sia, l’insieme (anti-papa + pubblico peccatore liberale in un’Arena all’insegna della filantropia) sarebbe stato un mix che avrebbe portato a una dura reazione di piazza da parte nostra, come già annunciato ieri. Ratzinger ricorda ancora il nostro “comitato di accoglienza” quando venne a Venezia…

Già stamattina presto abbiamo appreso telefonicamente, da fonte vaticana molto attendibile, che Bergoglio non sarà ospite in Arena il 1° Ottobre… Farsi tirare per la tonaca da un politico come Tosi, di questi tempi, sarebbe stato troppo, persino per lui, anche se: “chi è lui per giudicare?”

Ecco l’articolo di Veronasera: http://m.veronasera.it/cronaca/verona-tosi-papa-francesco-roma-vieni-noi-veronesi-felici-accoglierti-10-settembre-2014.html 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *