UNIVERSITA’ DI VERONA: il 2 Ottobre il trans “Laurella” Arietti sale in cattedra

di Redazione

UNIVERSITA DI VERONA

ALL ‘UNIVERSITA’ SI INSEGNANO “PRATICHE DI TRAVESTITISMO”?!?! 

Stasera, in pieno centro a Verona, col “placet” dell’Amministrazione Comunale, il ricercatore prof. Prearo, noto omosessualista, terrà un’apologia sull’argomento in località Porta Borsari, mentre martedì 2 Ottobre salirà in cattedra il transessuale “Laurella” Arietti, già candidato/a/boh sindaco/a/boh nel 2007, raccogliendo una percentuale miserrima.

Invitiamo i lettori a stare bene attenti a quanto riportato nella locandina affissa in zona universitaria e qui riportata a lato. Silenzio delle Istituzioni. Silenzio di Zenti e della Curia.

Il Circolo Cattolico Christus Rex, oltre alla preghiera di riparazione, sta preparando una pubblica protesta per sostenere tutti coloro, insegnanti, genitori e studenti che ci hanno comunicato il loro sdegno e il loro imbarazzo di fronte a questa iniziativa e per ribadire che l’unica Famiglia è quella naturale, che può cioè procreare secondo natura, formata da uomo e donna. Ogni bambino ha diritto ad un papà e ad una mamma.

Non saremo i soli, ovviamente. A Verona, certi messaggi non passano!

 

14 Risposte

  • Mi spiegate cosa significa “omosessualista” ?
    Mi spiegate perché siete talmente ignoranti da accomunare travestitismo e transessualitá?
    Mi spiegate perché “sindaco/a/boh” ?
    Mi spiegate perché disprezzate una lauta parte del genere umano?
    Mi spiegate chi vi paga per scrivere certe cose?
    Grazie

  • “Omosessualista” significa che aderisce all’ “ideologia del gender”.
    Di “travestitismo” e di “transessualità” parlano i relatori, come da volantino pubblicitario riportato nel post. Quindi, noi saremo anche ignoranti, ma almeno sappiamo leggere.
    “sindaco/a/boh” è una forma ironica. Permaloso?
    Non disprezziamo nessuno del genere umano. Noi disprezziamo il peccato, ogni peccato, come insegna Cristo e come insegnano tutti i veri Santi e la Chiesa Cattolica. “Lauta parte” ci sembra eccessivo. Grazie a Dio il mondo non è in “lauta parte” popolato da transessuali.

  • Cara Redazione , la grande battuta del “sindaco/a/boh ” credo l’abbiano capita tutti benissimo, perchè da l’idea esatta di come si intenda spacciare per ironia il più bieco disprezzo… Magari non leggiamo con attenzione, ma sicuramente non siamo tanto ignoranti da considerare la delicata questione della transessualità come un’ideologia. Ah , già, ma qui si prende in considerazione solo il peccato…Christus Rex magari lo era, transessuale ( in effetti non si prende in considerazione questa eventualità nei testi sacri) e voi ancora lì a pregare per riparare….Forza !! è ora di prendere le parti dei vilipesi, dei disprezzati, degli emarginati ! Vi ricordano qualcosa questi atti ???

  • Ornella bestemmia in modo stupido e volgare, attribuendo a Dio i vizi e i peccati degli uomini!
    Si è costruita un vitello d’oro a sua immagine e somiglianza!

  • Ornella non crede in Christus Rex altrimenti non proferirebbe simili bestialita’. Certo che qui in Europa puo’ scrivere cose del genere, ma non sarebbe permesso in un paese islamico di qualunque livello di governo.
    Spero che almeno di questo si renda conto e ringrazi la civilta’ cristiana e quindi Il Rex per eccellenza, di questa realta’ !

  • se posso scrivere quello che penso non è certo per la civiltà cristiana ma esclusivamente perchè viviamo in uno stato che si dichiara laico …Se considerate una bestemmia accostare la figura di cristo ad un transessuale, la strada per voi verso una civiltà possibile è ancora lunghissima…

  • Noi abbiamo fatto la Civiltà. E non sarà una lobby, seppur potente, a cambiarla. Potrà operare finché Dio lo permetterà. Rileggere la Bibbia: “Sodoma e Gomorra”…

  • Non è solo una bestemmia, è un’ORRENDA BESTEMMIA!
    Chi se ne importa del arrivare al concetto di “civiltà” secondo le organizzazioni LGBT?
    A noi interessa arrivare al regno sociale di Cristo e, soprattutto, al Paradiso!

  • a me piacerebbe che qualcuno dei vostri parenti soffrisse di disturbo di identita di genere,anzi lo farei provare per un mese a tutti quelli che qui sanno tutto.non potete immaginare,visto che io lo provo sulla mia pelle,ogni giorno,e dopo aver passato gli anta,non cela faccio piu a combattere contro di me,a essere dentro una cosa e fuori un’altra.conosco anche laurella ede’una persona per bene.ho pregato anni e anni perchè dio mi liberasse di questo,ma nncè stato verso,ho solo capito sempre di piu che non potevo vivere da uomo,per quante bugie mi raccontassi.vergognatevi,non avete rispetto,vi auguro un parente stretto con disturbo di identita di genere.chiedete a qualsiasi persona transessuale,se il suo genere se lo è scelto,o se sie trovato/a in questo modo.vergognatevi

  • Vergognati tu ad augurare il male altrui!
    Se fosse vero che hai pregato Dio, avresti capito che ti è sufficiente vivere in castità per guadagnarti il Paradiso, non è difficile: moltissimi ci riescono!

  • laurella è una persona che a 50 anni ha dovuto transizionare,perchè come ognuno che ha questo genere discordante,prima o poi non ce la fa piu.è stata senza lavoro tre anni,perchè la licenziarono.ora lavora,potrebbe fregarsene,e invece aiuta tutte le persone transessuali,si impegna a far conoscere nelle scuole cosè questa condizione,di modo che i giovani siano a conoscenza,e siano aperti alle situazioni quando saranno grandi,e chi ha la sfortuna di trovarsi in questa condizione non si senta solo.è una gran brava persona.se andate a vedere quante persone a una certa eta’sono letteralmente saltate in aria,persone che hanno tirato avanti in ogni modo,ma non hanno potuto mentirsi per sempre,prendete paura.è una condizione che ad un certo punto diventa invivibile

  • E CMQ ho sperato tutti questi anni di non dover affrontare il problema,di poter sperare di non dover transizionare,di prendere ormoni,di non riconoscermi nel mio corpo,ma alla fine non cè stato modo.non cè nessun dio che ti fara’il regalo di cambiarti,che ti fara’il regalo di non doverlo dire a tua figlia,che ti fara’il regalo di non dover ricominciare da zero.io credo che i transessuali esistano per volonta di dio,nessuno vorrebbe esserlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *