Centri sociali, il Leoncavallo in Vaticano da Bergoglio. “Parleremo di pace e migranti”

LEONCAVALLO PER LA SERIE: “DIMMI CON CHI VAI E TI DIRO’ CHI SEI”:

Una delegazione del centro sociale milanese fra gli invitati all’Incontro mondiale dei movimenti popolari. “Bergoglio ha riportato la Chiesa alle origini, diffondendo il messaggio originale del cristianesimo”. Papa Francesco riceve in udienza martedì 28 ottobre, nell’Aula vecchia del Sinodo, i partecipanti all’Incontro mondiale dei movimenti popolari, promosso a Roma dal Pontificio consiglio di giustizia e pace. “Si tratta di una realtà che riunisce lavoratori precari e dell’economia informale, migranti, indigeni, contadini senza terra e abitanti di zone periferiche”, spiegano in Vaticano. Dove ci sarà anche lo storico centro sociale milanese Leoncavallo per parlare di pace, di diritti dei migranti e portando attenzione agli ‘ultimi della terra’.

“Il Papa – dice Elena Hileg Iannuzzi del Leoncavallo – ha riportato la Chiesa alle origini, diffondendo il messaggio originale del cristianesimo”. Il Leoncavallo, occupandosi da sempre di questi temi, ricorda Iannuzzi, ha “incontrato più volte esponenti della Chiesa in passato”. Le radici di sinistra del Leoncavallo e il cristianesimo sociale, rimarca Iannuzzi, hanno radici comuni. E spesso “ci siamo trovati sulle stesse strade”.

L’incontro mondiale dei movimenti popolari con papa Francesco, secondo il Leoncavallo, è un’occasione per aprire un dialogo in Europa fra realtà laiche e cristiane su temi come la povertà, la pace, i diritti dei migranti e la solidarietà. Nonché per discutere di problematiche legate ai regimi di stati non democratici. Il centro sociale milanese, legato a una tradizione sociale di sinistra, si dice vicino all’attitudine del nuovo pontefice, che ha riportato il cristianesimo al messaggio originario.

Fonte:

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/milano/cronaca/2014/10/27/news/centri_sociali_il_leoncavallo_in_vaticano_

da_papa_francesco_parleremo_di_pace_e_di_migranti-99148849/?ref=fb

3 Risposte

  • Ha riportato la Chiesa alle origini? Direi di più, direi che l’ha riportata ad ancora prima, a quando non esisteva.

  • Onde evitare equivoci: sarebbe bello se un legittimo Pontefice convertisse i comunisti. Ma un illegittimo occupante che accoglie i comunisti dei Centri Sociali per dialogare di pace…

  • Onde evitarne altri: sarebbe bello se un legittimo Pontefice, dopo aver tentato con tutte le sue forze di convertire i comunisti senza tuttavia riuscirci (cosa del resto assai probabile), poi con tutte le sue forze, anziché adularli ed esserne adulato (i centri sociali che si sentono in comunione con il presunto capo della Chiesa – e il sesso la libertà 2000 anni di massacri delle donne compiuti dai luridi preti ohibò compagni, che cosa è successo? cancellati? – s’era mai udita una cosa simile? perché ora avviene? se lo chieda il lettore che lo trova magari uno spettacolo edificante!), lo combattesse con il vigore – appunto – di un vero Papa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *