18 Ottobre: “Chirstus Rex” con Forza Nuova a Bergamo e Bologna contro l’invasione extracomunitaria

Prima fotoINTERVISTA INTEGRALE RILASCIATA ALLA STAMPA DA MATTEO CASTAGNA, PORTAVOCE DEL CIRCOLO CATTOLICO “CHRISTUS REX”

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/bologna/cronaca/2014/10/18/news/forza_nuova_in_strada_coi_cattolici_tradizionalisti_la_polizia_si_mobilita-98366527

Bergamo CR corteoSabato 18 Ottobre avete partecipato con Forza Nuova a due delle cinque manifestazioni organizzate dal partito di Fiore contro l’immigrazione. Come mai? Una valutazione politica?

Siamo un movimento Cattolico fedele alla Tradizione nato nel gennaio 2007 col motto di San Filippo Neri: “Studio, Preghiera, Azione”. Grazie alle prime due, fondanti e fondamentali, ci sforziamo di operare anche in pubblico per la restaurazione del Regno Sociale di Nostro Signore Gesù Cristo, abbandonato dalle infiltrazioni liberali della “Contro-Chiesa”, già denunciate da Mons. Umberto Benigni nel “Sodalitium Pianum”, sostenuto tenacemente da San Pio X e nostro autentico programma di vita. L’apostolato attraverso la Militanza è una nostra peculiarità che ci riconoscono amici e meno amici. Nel caso specifico, siamo stati invitati a partecipare a delle manifestazioni contro il mondialismo, fenomeno che non esiste certo da ieri, che viene purtroppo favorito dalle false gerarchie che occupano i Sacri Palazzi (false perché non professano più la Fede di sempre) e spacciate alle masse per accoglienza e carità. Niente di più falso, come ho già avuto modo di dire ai colleghi giornalisti. La vera carità è, oggi, il proselitismo integralmente cattolico, ciascuno secondo il suo dovere di stato. Per noi laici, quello di “soldati di Cristo” quindi Suoi testimoni nella realtà domestica e pubblica, conferitoci dal Sacramento della Cresima. Chiaramente, non possiamo non aiutare il nostro popolo, oggi particolarmente in difficoltà, senza manifestare contro le lobbies e i suoi alleati più o meno occulti, che vogliono nuovi schiavi e nuovi consumatori in un’Europa che non fa più figli. Chi usa le masse di disperati, magari pure a scopo di lucro, non fa il bene di chi, come chiunque, vorrebbe una vita dignitosa ove è nato. Il dato politico che mi sembra fondamentale è che migliaia di italiani sono scesi in piazza contro una piaga sociale, gridando di voler respingere questa invasione destabilizzante e dirompente. Non accadeva da anni. E’ un segnale di un profondo malessere, cui né il centro-destra né il centro-sinistra, che sono le due facce della stessa medaglia, ossia i camerieri “bianco-azzurro-verdi” e i “camerieri rossi” dell’alta finanza serva degli USA, sanno rispondere secondo diritto naturale e per il Bene Comune. Il primo fa solo demagogia, dimenticando di aver governato per anni, peggiorando la situazione secondo i dettami sovranazionali, come dimostrano inequivocabilmente i numeri. Il secondo ci dona “Mare Nostrum”, favorendo di fatto il raket della malavita, gli scafisti della morte e l’invasione indiscriminata.

Quindi voi cosa proponete?

Premettendo che non siamo un partito né vogliamo esserlo, condannando il buonismo ipocrita di troppi, notiamo che, nell’agone politico, oggi, solo Forza Nuova ha indicato le soluzioni più giuste:Questo Stato va rifondato su Dio, Patria e Famiglia  – ha scandito a chiare lettere Roberto Fiore a Bergamo – sulla civiltà cristiana dell’Europa, che con il blocco delle frontiere e il rimpatrio di molti, può adoperarsi per aiutare chi ne ha veramente bisogno nei Paesi d’origine”. Secondo la tradizione e l’esempio missionario e coloniale attualizzato del passato, aggiungerei io, di cui come italiani possiamo andare più che fieri. Se Forza Nuova, col suo leader, propone questo, non possiamo che marciare al suo fianco. Non vogliamo che un domani ci venga detto di esserci impigriti nel silenzio o imbolsiti sulla poltrona borghese di chi sa solo lagnarsi o disperare o accomodarsi nella parrocchietta. Vogliamo contribuire, nel nostro piccolo, alla buona battaglia, che parte dalle piazze e che sta in mezzo alla gente. Gesù stesso stava continuamente in mezzo alla gente, non si rinchiudeva nelle sacrestie o nelle cantine, ma insegnava che la Verità va urlata dai tetti (Mt.10,27), consapevoli di andare come agnelli davanti ai lupi ma anche che Davide sconfisse Golia…

Cosa l’ha colpita di più oltre al gran flusso di gente, che generalmente non avviene in Italia?

Mi hanno colpito in positivo le parole di Roberto Fiore e del suo vice-segretario nazionale Duilio Canu a Bergamo: “Noi vogliamo difendere l’Europa Cristiana e il Vangelo come sempre è stato predicato, per questo abbiamo tutti contro. Perché difendiamo il Cattolicesimo senza compromessi con nessuno le lobbies ci odiano”. Come possono queste parole non rimandare al Vangelo? Al passo di San Giovanni  (15,18-21) che ispira la nostra concezione: «Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».E poi il senso del sacrificio e dell’autentico cameratismo di tanti giovani e meno giovani, che  han voluto essere presenti. L’inaspettata richiesta di chi ha voluto portare alcune delle nostre bandiere vandeane e il programma di formazione cattolica in diverse sezioni forzanoviste del Nord Italia. Aver concluso il tutto, tornando, con un Santo Rosario di ringraziamento e di buon auspicio alla Santa Vergine Maria ha riempito i cuori di speranza. Il risalto mediatico locale e nazionale, nonostante la concomitante manifestazione di altri a Milano, durata tre giorni, non è da buttare.

Rumors la vogliono candidato alle prossime elezioni regionali…

Lo smentisco nella maniera più categorica. Il mio ruolo nella società è quello di contribuire alla meta-politica da cattolico militante. Non ho alcuna ambizione elettorale, che non mi interessa affatto. Fosse diversamente, avrei già accettato le possibilità che ho avuto e fatto altre scelte 6 anni orsono.

ALTRE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE DI BERGAMO (POI CI SONO STATE IN CONTEMPORANEA MANIFESTAZIONI A BOLOGNA, ANCONA, NAPOLI E PALERMO):

io e fiore

Roberto Fiore e Matteo Castagna in piazza a Bergamo

Prima gli italiani

Ucraino

Delegazione “Christus Rex” con un amico Ucraino filo-russo

 

 

                                                                      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Risposte

  • Questa non è immigrazione ma invasione programmata, informatevi sul Piano Kalergy e conoscerete la realtà vera, attualmente sul sito “Informatitalia” sono riportate le notizie storiche e attuali sulla realizzazione di questo piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *