Svolta del Sinodo sui gay “Hanno tanto da offrire”

BERGOGLIO ALE ALE13 ott. – “Le persone omosessuali hanno doti e qualita’ da offrire alla comunita’ cristiana”. Lo riconosce la “Relatio antedisceptationem’ del Sinodo, cioe’ il documento intermedio che dopo il dibattito preparara quello finale, del quale rappresenta di fatto la bozza che sara’ discussa nei “circoli minori”. “Siamo in grado di accogliere queste persone, garantendo loro uno spazio di fraternita’ nelle nostre comunita’?”, si chiedono i vescovi che sottolineano com i gay “spesso desiderano incontrare una Chiesa che sia casa accogliente per loro”. Il problema aperto resta pero’ se “le nostre comunita’ sono in grado di esserlo accettando e valutando il loro orientamento sessuale, senza compromettere la dottrina cattolica su famiglia e matrimonio?”.

“La questione omosessuale – afferma dunque il documento intermedio del Sinodo – ci interpella in una seria riflessione su come elaborare cammini realistici di crescita affettiva e di maturita’ umana ed evangelica integrando la dimensione sessuale: si presenta quindi come un’importante sfida educativa. La Chiesa peraltro afferma che le unioni fra persone dello stesso sesso non possono essere equiparate al matrimonio fra uomo e donna”. Secondo il Sinodo, “non e’ nemmeno accettabile che si vogliano esercitare pressioni sull’atteggiamento dei pastori o che organismi internazionali condizionino aiuti finanziari all’introduzione di normative ispirate all’ideologia del gender”. agi

 

Attenzione: l’articolo contiene immagini scabrose non adatte a lettori minorenni

Fonte: Imola Oggi – http://www.imolaoggi.it/2014/10/13/svolta-del-sinodo-sui-gay-hanno-tanto-da-offrire/

10 Risposte

  • Noi ci siamo separati dalla chiesa cattolica post-conciliare, e ci sentiamo sereni, se fossimo legati ancora alla Babilonia ne soffreremmo. La chiesa cattolica di colpo è diventata apostata ed eretica, non segue il NT, noi seguiamo NT, secondo NT,l’ omosessualità è un gravissimo peccato:

    GESU’ CONDANNA I SODOMITI

    Gesù parlando del giudizio e della condanna eterna cita Sodoma Gomorra, anche se subiranno un castigo più mite rispetto agli increduli, saranno sempre condannati !

    Matteo 10:14-15

    14 E se alcuno non vi riceve né ascolta le vostre parole, uscendo da quella casa o da quella città, scotete la polvere da’ vostri piedi. 15 In verità io vi dico che il paese di Sodoma e di Gomorra, nel giorno del giudizio, sarà trattato con meno rigore di quella città.

    Matteo 11: 23-24

    23 E tu, Cafarnao,
    sarai forse innalzata fino al cielo?
    Fino agli inferi precipiterai!
    Perché, se in Sòdoma fossero avvenuti i miracoli compiuti in te, oggi ancora essa esisterebbe!
    24 Ebbene io vi dico: Nel giorno del giudizio avrà una sorte meno dura della tua!”.

    Luca 10:10-12

    10 Ma in qualunque città sarete entrati, se non vi ricevono, uscite sulle piazze e dite: 11 Perfino la polvere che dalla vostra città s’è attaccata a’ nostri piedi, noi la scotiamo contro a voi; sappiate tuttavia questo, che il regno di Dio s’è avvicinato a voi. 12 Io vi dico che in quel giorno la sorte di Sodoma sarà più tollerabile della sorte di quella città.

    I SODOMITI NON ENTRERANNO NL REGNO DEI CIELI

    1 Corinzi 6:9-11

    6:9 Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, 10 né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio. 11 E tali eravate alcuni; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signor Gesù Cristo, e mediante lo Spirito dell’Iddio nostro.

    LA LEGGE DI DIO E’ CONTRO I SODOMITI

    1Timoteo 1:9-10

    9 riconoscendo che la legge è fatta non per il giusto, ma per gl’iniqui e i ribelli, per gli empî e i peccatori, per gli scellerati e gl’irreligiosi, per i percuotitori di padre e madre, 10 per gli omicidi, per i fornicatori, per i sodomiti, per i ladri d’uomini, per i bugiardi, per gli spergiuri e per ogni altra cosa contraria alla sana dottrina.

    CHI SONO I SODOMITI

    Romani 1:26-32

    1:26 Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura, 27 e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento. 28 E siccome non si son curati di ritenere la conoscenza di Dio, Iddio li ha abbandonati ad una mente reproba, perché facessero le cose che sono sconvenienti, 29 essendo essi ricolmi d’ogni ingiustizia, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, d’omicidio, di contesa, di frode, di malignità; 30 delatori, maldicenti, abominevoli a Dio, insolenti, superbi, vanagloriosi, inventori di mali, disubbidienti ai genitori, 31 insensati, senza fede nei patti, senza affezione naturale, spietati; 32 i quali, pur conoscendo che secondo il giudizio di Dio quelli che fanno codeste cose son degni di morte, non soltanto le fanno, ma anche approvano chi le commette.

    2 Pietro: 2:4,8

    Dio infatti non risparmiò gli angeli che avevano peccato, ma li precipitò negli abissi tenebrosi dell’inferno, serbandoli per il giudizio;
    non risparmiò il mondo antico, ma tuttavia con altri sette salvò Noè, banditore di giustizia, mentre faceva piombare il diluvio su un mondo di empi;

    condannò alla distruzione le città di Sòdoma e Gomorra, riducendole in cenere, ponendo un esempio a quanti sarebbero vissuti empiamente.

    Liberò invece il giusto Lot, angustiato dal comportamento immorale di quegli scellerati.

    Quel giusto infatti, per ciò che vedeva e udiva mentre abitava in mezzo a loro, si tormentava ogni giorno nella sua anima giusta per tali ignominie.

    Giuda: 1, 7

    Così Sòdoma e Gomorra e le città vicine, che si sono abbandonate all’impudicizia allo stesso modo e sono andate dietro a vizi contro natura,

    stanno come esempio subendo le pene di un fuoco eterno.

    LA DISTRUZIONE DI SODOMA E GOMORRA

    Genesi: 18, 17-33

    Genesi: 19: 1-30

    LA LEGGE DI DIO CONDANNA I SODOMITI

    Il Levitico 18,22 proibisce l’omosessualità e la sua pratica.

    Il Levitico 18,29 indica la punizione per l’omosessualità: la morte.

    1 Re 14,24 racconta che Dio aveva scacciato davanti agli Israeliti i prostituti sacri.

    Citazioni Bibbia Cei e Luzzi

    http://sites.google.com/site/centroantiblasfemia/https://sites.google.com/site/centroantiblasfemia/Home/gesu-condanna-i-sodomiti

  • L’ANTICRISTO:
    Perseguiterà i santi e bestemmierà Dio.
    Ricostruirà il tempio di Gerusalemme.
    Abolirà le fondamenta della Religione Cristiana.
    Negherà con i fatti Gesù Cristo.
    Riceverà un altro messia (Satana).
    Riterrà di essere Dio.
    Un sito avventista contro Bergoglio;i due testimoni di Dio (la Parola di Dio e i Suoi Testimoni).
    Conquistarà il mondo.

    – See more at: http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=610#sthash.gcrQv5Fy.dpuf

  • VOGLIO PROPRIO SENTIRE I COMMENTI DI COLORO CHE ACCLAMAVANO QUESTO FALSO PROFETA!!! SEGUIRANNO LE LEGGI DI DIO O LE LEGGI DELL’uomo???

  • quindi fra un po’ si vedranno uomini con tacchi a spillo che sculettando in Chiesa vanno a comunicarsi!!!!
    CHE I VERI MINISTRI DI DIO SI ALZINO E PROCLAMINO LA VERITA’ IL VANGELO affinche’ anche quelle anime sviate non si sentano al sicuro e tornino chiedendo aiuto a Colui che tutto vede e tutto sa!!!

  • Legge anche:

    52. Senza negare le problematiche morali connesse alle unioni omosessuali si prende atto che vi sono casi in cui il mutuo sostegno fino al sacrificio costituisce un appoggio prezioso per la vita dei partners. Inoltre, la Chiesa ha attenzione speciale verso i bambini che vivono con coppie dello stesso sesso, ribadendo che al primo posto vanno messi sempre le esigenze e i diritti dei piccoli.

    Increibile

    http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2014/10/13/0751/03037.html

  • In queste affermazioni sinodali manca il buon senso e la logica. Il gay potrebbe offrire molto (ad es. nel campo dell’arte con Michelangelo, nel campo letterario con Julien Green, ecc.), non perché è gay ma perché è uomo di ingegno, di arte, di letteratura, ecc.
    Dire che uno ha molto da offire in quanto gay significa inevitabilmente osservare positivamente l’omosessualità indipendentemente da come è vissuta (se in castità, in promiscuità, ecc). Ed è esattamente qui la rivoluzione del sinodo.
    Mentre la Chiesa fino a pochi decenni fà parlava di uomo che deve convertirsi e se ne guardava bene dal vedere la positività nel semplice fatto che l’uomo usa del suo sesso (al di fuori del matrimonio), oggi si prescinde da tutto e si affibbia al semplice fatto di essere gay una positività tutta da dimostrare se non proprio indimostrabile. Il sinodo non parla con le parole della tradizione ma con quelle del mondo…

  • Tutto secondo copione. Ma cosa vogliamo stupirci?! Era fin troppo chiaro che si voleva parare qui, fin dal libro di Ratzinger. L unica differenza rispetto a prima di questo pseudo sinodo di pseudo pastori è che adesso gli ipocriti soliti a mettere i piedi in 2 scarpe, avranno qualche problema in più a dire che sta gentaglia (bergoglio, kasper, maradiaga, galantino, dolan , etc) sono cattolici e legittimi.
    ora dello scontro è giunta.

  • Questo è il tempo di chiedere allo Spirito Santo il dono della fortezza. Per noi e per (pochi forse) quei pastori che possano gridare a chiare lettere:”Non possumus”.se venisse anche un angelo che vi i segnasse cose diverse da queste non credeteci, dice la scrittura. I tempi della verità su chi è questo pastore che sta guidando la chiesa sono questi. Tutto era ben concepito e calendarizzato e in un anno e mezzo siamo già alle armi corte. Che un piccolo resto sia capace di far sopravvivere una Chiesa così perseguitata dalle sue stesse membra. È tempo di combattere nella Chiesa e per la Chiesa. I poveri martiri iracheni ci stanno, per permissione divina, insegnando proprio in questotempo come si fa a combattere e morire per Cristo. Il nostro ISIS in questi giorni è assiso in belle tribune di consacrati e sta decidendo come ucciderci. Taglio della gola, fucilazione, rogo o altre tribali forme di soppressione. Non facciamoci cogliere deboli o impreparati. Eleviamo suppliche al Signore, con preghiere, recite di santirosari che sono armi potenti contro satana e abbeverandoci a quell’unica fonte di grazia che è la Santa Eucarestia. Finché forse non ci sarà tolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *