I massoni scendono in campo: pronto il partito dei Maestri – Libero Quotidiano – Libero Quotidiano

 

 massoneria

 

Si prepara a scendere in campo il partito dei Massoni. L’annuncio è arrivato a Milano, in occasione della presentazione del libro Massoni, di Gioele Magaldi, Gran Maestro del movimento massonico “Grande Oriente Democratico” (God) . Una presentazione affollata, quella alla Casa della cultura del capoluogo meneghino, nel corso della quale Magaldi ha annunciato la volontà di varare una rete di “massoni progressisti” pronti a scendere in campo con quello che verrà chiamato Movimento Roosvelt. L’obiettivo programmatico è la difesa dei valori storici delle grandi rivoluzioni, francese ed americana. Si tratterà, spiega sempre Magaldi, di una rete “a difesa di un’Italia lontana dalle tecnocrazie europee e che esalterà il ruolo degli individui e della società civile e della pubblica opinione”.

“Meta-partitici” – Rispondendo al direttore di Affaritaliani.it, Magaldi ha rimarcato: “Sto fondando un movimento meta-partitico ma che è anche politico. L’obiettivo non è creare ulteriori divisioni ma riunire ciò che è sparso. E se riusciamo a migliorare i partiti esistenti bene, altrimenti se ciò non accade nel giro di 2, 3 o 4 anni non escludo di trasformare questa cosa in un vero soggetto politico“. Un progetto a medio-lungo termine, dunque, al termine del quale la massoneria potrebbe scendere in campo con il suo partito. Il Gran Maestro aggiunge: “Non ho l’urgenza di fare un partito politico, ma l’orizzonte medio dei partiti attuali è quello di coltivare piccole ambizioni personali, mentre la nostra ambizione è quella collettiva di tante persone. C’è anche una certa spavalderia garibaldina che fa bene, d’altronde – sottolinea – i garibaldini sono stati tutti eroi. Il mio sogno – conclude – è quello di concorrere a declinare in modo globale i diritti universali e quello di promuovere una democrazia sostanziale in Italia, in Europa e nel mondo”.

Fuori i nomi – Nel corso della presentazione milanese del libro, Magaldi, sollecitato dalle domande dei relatori e del pubblico, ha riletto la storia della Massoneria a partire dal ‘700 e dalla Rivoluzione francese. Nel suo discorso, ha snocciolato una serie di nomi definiti inaspettatamente “fratelli”: tra questi Papa Giovanni e Mario Draghi, ma anche Giorgio Napolitano e Barack Obama. E ancora Vladimir Putin e Margaret Thatcher, Angela Merkel e il califfo del terrore, Abu Bakr Al-Baghdadi, Francois Hollande, Christine Lagarde e addirittura Gandhi e Martin Luther King.

 

Fonte:  http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11736619/I-massoni-scendono-in-campo-.html#.VJ2Jw_O4ceo.facebook

4 Risposte

  • Un largo repertorio di “anticristi”, quello che il Magaldi snocciola nelle prime pagine del libro. Ciò che, a prima vista, potrebbe stonare – dico potrebbe – è l’inclusione di Angelo Roncalli, futuro Giovanni XXIII, neo santo. Perché? Nel libro “VATICANO MASSONE – G.Galeazzi/F. Pinotti ed. Piemme 2013” è riportata, pag. 338/425, l’intervista in cui Yves Marsaudon, ministro del Supremo Consiglio di Francia Rito scozzese, amico di mons. Roncalli nunzio apostolico a Parigi, narra della sua perplessità di poter accedere come ministro dell’Ordine di Malta in quanto massone, alla cui perplessità il nunzio Roncalli risponde tranquillizzandolo ed esortandolo a rimanere nella massoneria, nullo impedimento essendo tra le due cariche. In quanto all’affiliazione di Roncalli alla massoneria è lo stesso G.M. Gaito che ne conferma la storicità – avvenuta a Parigi – testimoniando di averne sentito parlare. “Del resto – commenta Gaito – nei suoi messaggi ho colto molti aspetti che sono proprio dei massoni”. Più preciso è il sac. Andrea Mancinella che, in “1962 RIVOLUZIONE NELLA CHIESA” ed. Civiltà Brescia 2010″ a pag. 78 riferisce di Roncalli che dissuade un seminarista ortodosso dal convertirsi al cattolicesimo in quanto, afferma il nunzio, non esistono differenze tra “noi e voi”, giusto qualche parola di troppo dacché tutti siamo parte della Chiesa universale formata dalle tante chiese. Penso che basti a diradare i dubbi.

  • Magaldi è in possesso dei documenti della Ur-Lodge turca alla quale Roncalli era affiliato.
    Tutto ciò che è riportato nel libro “Massoni, Società a Responsabilità Illimitata” è suffragato da ampia ed esaustiva documentazione cartacea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *