Confcommercio: nel triennio 2011-2014 tasse sulla casa aumentate del 115%

Segnalazione Quelsi

CONFCOMMERCIO

by Vittorio Argese

L’ufficio studi di Confcommercio rileva che l’insieme delle tasse sulle case “tra il 2011 e il 2014 è cresciuto del 115%”. Il rapporto evidenzia che solo nel 2014 l’aumento della tassazione ha raggiunto il 14,7% rispetto al 2013, arrivando a 31,88 miliardi di euro. Questa quota, sempre secondo l’ufficio studi, “non dovrebbe scendere nel 2015”. Inoltre, se scattassero le clausole di salvaguardia contenute nella legge di Stabilità 2015, gli italiani dovrebbero pagare più tasse per 72,7 miliardi di euro nel triennio 2015-2018. “Si tratta di un pericolo assolutamente da scongiurare perché i presupposti per la ripresa ci sono, ma va messa mano alla pressione fiscale”, ha affermato Mariano Bella, direttore dell’ufficio studi di Confcommercio.

Vittorio Argese | febbraio 26, 2015 alle 4:36 pm | Categorie: Politica ed Economia | URL:http://wp.me/p3RTK9-7cK

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *