Padova, “Christus Rex”: Il Calendario interreligioso va ritirato

volantino Padovadi Redazione

Come annunciato e già oggetto di articolo da parte del Corriere del Veneto di giovedì scorso, Domenica 1 Febbraio 2015 una delegazione di una decina di persone del nostro Circolo Cattolico Cattolico “CHRISTUS REX” e una delegazione di altrettante persone di Forza Nuova della sezione patavina si sono incontrate nei pressi del sagrato della Basilica di Sant’Antonio da Padova per un volantinaggio di sensibilizzazione e protesta nei confronti del calendario interreligioso prodotto da “Il Messaggero del Santo”, mensile curato dai frati conciliari e diffuso in tutto il mondo.
La bestemmia ecumenica consiste nell’aver affiancato le festività cristiane a quelle giudaiche, islamiche ed ortodosse. Il messaggio è chiaro e prodotto del Concilio Vaticano II: “Abbiamo tutti lo stesso Dio e le eresie non esistono più”. Contro questa ennesima bestemmia  contro il Figlio del Dio Vivente, unica Via, Verità e Vita ed al Santo Patrono della città, che per tutta la Sua vita ne testimoniò la Regalità, abbiamo riparato con la preghiera del Santo Rosario, che invitiamo a recitare sempre con questa intenzione riparatoria attraverso una Novena a S. Antonio e distribuito un mare di volantini (testo accanto) provocando la curiosità di molti, il plauso e l’ostilità di alcuni, come sempre accade quando si compiono azioni di militanza cattolica. Si sono notati, con piacere, anche i primi frutti “sul campo” delle riunioni di “militanza cattolica”, da parte delle persone che hanno scelto la formazione svolta dal nostro Circolo con costanza settimanale: “questa non è la Chiesa Cattolica Visibile, fondata da Nostro Signore Gesù Cristo”!

Anche l’effetto mediatico è stato buono, buono il titolo e tutto sommato non ostile l’articolo, nonostante le consuete imprecisioni, alcune informazioni prese qua e là da internet ed i consueti “tagli tattici”: non ci rivolgevamo solo agli islamici, come più volte ripetuto nelle interviste…

Un terzo di pagina con foto della Basilica su “Il Mattino di Padova” di ieri (che riportiamo qui sotto) una discussione che non è finita lì e che ci auguriamo possa portare presto al ritiro dal commercio del calendario, un’opera di sensibilizzazione che ha diviso ma, allo stesso tempo compattato coloro che ci hanno detto: “fate bene, con questi qui (rivolto ai frati) non sappiamo fino a che punto siamo arrivati e arriveremo”…        

Articolo de “Il Mattino di Padova” di ieri:  

Mattino di Padova                         

 

 

 

 

La delegazione militante di “Christus Rex” Verona

e Forza Nuova Padova:

gruppo Padova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *