7 Risposte

  • Era cosi’ difficile la mia domanda? Se lo chiedono anche i sacerdoti ‘non una cum’ Bergoglio. Non ci si puo’ incontrare,ne’ discutere su alcunche’ con chi e’ ‘fuori dalla Chiesa’ istituita da Nostro Signore Gesu’ Cristo.Ripeto:al mattino alla Santa Messa una cum Bergoglio e alla sera da don Floriano o da don Ugo…Coerenza ragazzi!!! Viva Cristo Re!!!

  • La sua domanda è capziosa e tendenziosa. Il relatore Avv. Pietro Ferrari è da anni notoriamente “non una cum” Bergoglio così come il nostro Christus Rex. I suoi due libri, che non parlano di comunione o meno col sedente conciliare, sono stati editati da Radio Spada. E allora? Il suo “ragionamento” è molto simile a quello di coloro che, con la classica mentalità settaria tipica di certi ambienti, non fanno leggere certi ottimi libri solo perché la casa editrice non gli piace. Suvvia, non poniamoci a certi livelli… Facciamo un altro esempio: don Floriano ha presentato a Verona due libri con Ferruccio Pinotti (ateo, socialista) editati da Chiarelettere (di sinistra). Non vorrà dirci che è stato incoerente o peggio? E un consiglio: prima di dispensare consigli non richiesti di coerenza, si abbia il minimo “coraggio” di firmare gli interventi con vero nome e cognome. Infine: venga alla conferenza ed esprima i suoi dubbi al dibattito finale, così anche la sua tastiera avrà un volto e le verranno fornite tutte le altre eventuali delucidazioni.

  • In effetti il Circolo Christus Rex ha ragione. A parte che io non conosco le edizioni Radio Spada e non so che indirizzo abbiano. però mi sento di fare un esempio che mi riguarda. La scorsa settimana ho letto un’articolo di bioetica su Tempi (che è rivista notoriamente una cum Bergoglio) e l’ho trovato molto ben scritto e dai contenuti ineccepibili. Forse non avrei dovuto leggerlo perché Avvenire è della CEI di Bergoglio? Mia moglie chiamerebbe l’ambulanza per un TSO o mi farebbe misurare la febbre…Facciamo i seri, avanti CHRISTUS REX! che siete rimasti tra i pochi a dire la verità

  • E’ da poco tempo che ho capito che c’e’ una Controchiesa a Roma ramificata poi in tutto il mondo.E chi la rappresenta usurpa il soglio di Pietro.Chi la rappresenta gerarchicamente e’ fuori dalla vera Chiesa voluta da Nostro Signore Gesu’ Cristo.Non e’ facile ammettere certe cose.Soprattutto se si ha famiglia,figli,amicizie che stravedono per il signor Bergoglio.Cerchero’ di esserci alla vs conferenza anche se ,da “settario”,mi hanno sconsigliato di partecipare ad iniziative che portano il nome di RS. Vi auguro una buona Battaglia per la Restaurazione Sociale di Nostro Signore Gesu’ Cristo. Viva Cristo Re.

  • Gentile ‘veritas’,
    Radio Spada è uno strumento, non un esito, è una realtà fatta di amici, un’anomalìa felice in un mondo tradizionalista spesso divorato da risentimenti e gelosìe quasi sempre personali e qualche volta dottrinali. Nessuno che io sappia va a ‘messa’ dai modernisti e poi la sera va a quella ‘non una cum’ e se l’anonimo polemista volesse riferirsi a qualcuno in particolare, lo faccia al diretto interessato. Se invece voleva solo calunniare, si ricordi che è peccato grave nei confronti del prossimo. RS, comunque, è una realtà plurale ma non pluralista con l’unico denominatore comune della consapevolezza della crisi nella Chiesa ma senza alcuna confusione, né ‘ecumenismo’ interno o esterno: sedevacantisti, lefevriani, tradizionalisti. Il più ‘a sinistra’ in RS può essere chi sta molto più ‘a destra’ di Ratzinger. Ognuno scrive per sè con la propria sensibilità senza impegnare altro che se stesso, quindi neanche il ‘gruppo di appartenenza’. Non ci sono dunque articoli frutto di ‘compromessi teologici’, ma semplicemente articoli che piacciono a Tizio ed altri che a Tizio piacciono meno. Comunque io parlerò di materie che non attengono direttamente alla crisi nella Chiesa, sulla quale invece sono sempre stato personalmente molto chiaro. Io gentile ‘veritas’ sono io, non sono RS che è semplicemente una sigla operativa. Lei non venga se le turba ‘contaminarsi’ e noi le assicuriamo che in qualche modo, cercheremo di farcene una ragione e di dormirci la notte. Grazie. Ah, dimenticavo, se pensava di farci litigare si vede che ha molto tempo da perdere.

  • Leggere le continue frecciate vili e anonime di certi corvi porta jella è davvero sconfortante…
    Raus jettatori!
    Complimenti al Circolo Christus Rex e all’ottimo avv. Ferrari per questa iniziativa, con la speranza che tante altre presentazioni vengano replicate estendendosi in ogni parte d’Italia, alla faccia di tignosi e rosiconi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *