DERISIONE E INELUTTABILITÀ DEGLI ORACOLI SULL’ORA PRESENTE

bruegel_blinden

L’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

Molti sono rimasti impressionati dalle parole dell’esorcista Padre Amorth al Rv. Gruner, morto non molto dopo, lasciando una «lettera testamento» sull’ora presente. Vediamo. -Scrive un lettore: “girano ultimamente in internet, a seguito della morte di P. Nicolas Gruner di Fatima Tv, notizie circa il fatto che lo stesso abbia scritto in data 12/3 u.s. una lettera ai propri fedeli e amici dal contenuto a dir poco apocalittico! Ovviamente la prudenza vorrebbe non dare seguito a certe notizie se non in presenza di fonti certe… e pertanto non avendo nessun tipo di fonte “certa”, ricorro a voi nella speranza di ricevere una conferma o una smentita appunto …!!! la lettera in questione è del seguente tenore:

“IMPORTANTE Notizia -Padre Nicholas Gruner, è morto improvvisamente il 29 aprile 2015… Ha trascorso 38 anni della sua vita di sacerdote… ha sempre tenuto in grande considerazione i messaggi della S. Vergine a Fatima, specialmente la terza parte del messaggio di Fatima e la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria. Segue l’ultima lettera inviata da P. Nicholas Gruner poco prima di morire ai suoi fedeli.

LA PUNIZIONE è alle porte! “Giovedi, 12 Marzo, 2015. Festa di San Gregorio Magno

  • Cari amici, Io vengo da Roma, dove mi sono recato per assistere alla elezione dei nuovi cardinali nel mese di febbraio. Ma mentre ero lì, qualcosa di inaspettato – qualcosa che ha scosso la mia anima! – C’è qualcosa che non mi aspettavo! Ho parlato con padre Gabriele Amorth, il più famoso esorcista del mondo. Le sue parole mi scossero come poche cose non hanno mai fatto prima! Padre Amorth mi ha detto che rimane pochissimo tempo per la realizzazione delle catastrofi tremende predette dalla Madonna di Fatima, QUANTO TEMPO? Meno di 8 mesi! Padre Gabriele Amorth ha detto che se non viene effettuata la consacrazione della Russia – come ha chiesto la Madonna! – Alla fine di ottobre 2015, le oscure profezie di Fatima potrebbero accadere presto!
  • Perché Padre Gabriel Amorth l’ha detto? Affinché l’Apostolato della Madonna possa far sentire la sua voce come mai prima e possa essere gridato il Messaggio di Fatima, sui tetti! E per fare questo, dobbiamo stare insieme. Dobbiamo mobilitare tutte le nostre risorse, tutte le nostre forze, e risvegliare il mondo dal sonnambulismo che conduce alla perdizione! Non esiste il caso: Tutto è Provvidenza! Amorth ha 85 anni,ed è ancora l’esorcista capo di Roma. Ha diretto decine di migliaia di esorcismi e scrisse diversi libri sull’argomento. E’ il successore di Padre Candido, il suo famoso santo predecessore ed egli  stesso aveva doni spirituali speciali. Padre Amorth sa che siamo nella battaglia finale con Satana e il tempo è breve. Ho incontrato e parlato con Padre Amorth molte volte nel corso degli anni. Questa è la prima volta in cui si è espresso in un linguaggio semplice e chiaro nell’ affermare che il tempo che rimane è pochissimo per la punizione di tutto il mondo Nel suo amore misericordioso, nostro Signore ha dato alla nostra generazione molte possibilità di allontanarsi dal male e la menzogna, PRIMA della punizione, Nostro Signore ci ha sempre avvertito attraverso i profeti. Nel deserto spirituale del nostro tempo, il nostro Signore ci ha donato – PIU ‘ATTENZIONE PER AVVISARCI – Qualcuno addirittura superiore nella gerarchia del Cielo: Giovanni Battista! Qual è l’importanza del Messaggio di Fatima? Riflettendo sui fatti tremendi che stanno accadendo nel mondo si comprende facilmente il Messaggio che  la Madre di Nostro Signore Gesù Cristo, ci ha detto a Fatima! Nostro Signore ha inviato Sua Madre a noi per avvisarci in tempo e salvarci dalla catastrofe; ma Lui è contento di come il suo messaggio è stato ricevuto dalla Sua Chiesa? dai suoi ministri? Immaginate come vi sentireste se la vostra madre è stata  disonorata, disprezzata e anche insultata!!!
  • L’ira del Signore è in crescita!!! le parole della Madonna sono state ignorate e il castigo è sempre più vicino e sarà terribile al di là di tutto ciò che non si può immaginare! In realtà, i dirigenti della Chiesa, non riuscendo a obbedire alla Madonna e consacrare la Russia al suo Cuore Immacolato, stanno mettendo  il mondo – e miliardi di anime! – In pericolo! DOBBIAMO avvertire il mondo! Le parole di padre Amorth dovrebbero risuonare nei nostri cuori. Dobbiamo agire ora. Il tempo è breve! Vostro in Gesù, Maria e Giuseppe, Padre Nicholas Gruner Centro di Fatima ” *

L’allerta è novità nell’apostolato apocalittico di Gruner?

No. Da quando è cominciato, per chiamare gli americani all’importanza di Fatima, parlava del pericolo dell’invasione dell’America da parte della Russia comunista.

E la manaccia di questo pericolo è stato il suo argomento fino a poco tempo fa.

Comunque, il suo merito è di sempre aver parlato della richiesta della consacrazione della Russia all’Immacolato Cuore di Maria. Che il suo dialogo con Padre Amorth abbia versato su questa necessità per salvare il mondo oggi, può dirlo solo quell’Esorcista.

Il fatto è che io ho ripetuto più volte al Rev. Gruner che il “deserto” di cui parla è in relazione alla Fede, del cui recupero dipende l’accettazione del Messaggio di consacrazione e di conversione della Russia, a seguito del ritorno e non prima.

Il commento del Rev. Kramer alla sua morte e poi anche alla sua lettera dice tutto: – da questo Bergoglio in Vaticano può venire qualcosa di buono? Qualche ritorno? Forse le parole di Nostra Signora non indicavano la causa del futuro castigo: Subito dopo – dice suor Lucia – “ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva:Nel tempo, una sola Fede, un solo Battesimo, una Chiesa, Santa, Cattolica, Apostolica. In eternità, il Cielo! (Dalle Memorie di Suor Lucia – Carmelo di Coimbra).

Sono parole che indicano il male: la chiesa ecumenista conciliare che osteggia ogni apostolato di conversione all’Unica Religione. Come può consacrare la Russia, allora? Nella corruzione dell’immoralità ecumenista conciliare? Per questo Putin baciando la icône della Madonna di Kazan davanti a Bergoglio è come se dicesse: conversione qui? No grazie! Siamo più cristiani di voi!

Perciò, anche sugli esorcismi, ho scritto più volte che il più urgente è proprio quello riguardante lo stesso Vaticano attuale, conosciuto da Padre Amorth, che sa e dice dove regna il più denso fumo! E ci risiamo alla questione del Papa sostituito da anticristi!

Chi conosce la storia di Fatima sa della disgrazia del regno di Francia, cent’anni esatti dopo l’accantonamento della richiesta di consacrazione al Re del 1689. Il Paragone per Fatima indica il 2017. Una cosa è certa: il cattolico dev’essere sempre preparato; distrarsi su ciò in questi tempi può essere letale per la sua anima. Ma qui ciascuno deve ricordare le due guerre in cui è coinvolto, quella personale contro le proprie tentazioni carnali e quella nella società in cui vive, che è riassunta nella «questione del Papa» del Messaggio di Fatima.

Se qualcuno intende dire qualcosa di serio secondo il sì, sì, no, no, che definisce i campi in cui uno deve situarsi per difendere la verità, per affrontare degnamente gravi problemi di fede, deve rifarsi sempre al Magistero dei Papi nella Storia della Chiesa.

Per esempio nel caso di Papa Pasquale II, che ha lasciato scendere un’ombra sull’autorità pontificale, che è quella divina di Gesù Cristo, cedendo nella questione delle investiture, ha trovato la resistenza di santi vescovi. San Bruno de Segni, Goffredo di Amiens, Ugo di Grenoble e Guido di Vienne, futuro Papa Calisto II, arrivarono a convocare un sinodo senza il Papa, accusato di allontanare i fedeli dalla comunione nell’ubbidienza al Signore, e perciò di allontanare loro dalla sua ubbidienza papale, per fedeltà a Cristo. Papa Pasquale capi, riconoscendo il torto e che, caso contrario, avrebbe perso l’autorità papale. Sul caso abbiamo il Decretum di S. Ivo di Chartres: “Huius (i.e. papae) culpas istic redarguere praesumit mortalium nullus, quia cunctos ipse iudicaturus a nemine est iudicandus, nisi deprehendatur a fide devius” (Dublanchy, Dictionnaire de théologie catholique – (Nessun mortale può giudicare un papa… salvo se questo devia in questione di Fede).

Si pensi, era una questione che solo indirettamente incideva sulla Fede, nella questione della natura dell’Autorità pontificia.

Nei nostri tempi, siamo nel caso in cui s’incide direttamente sulla Fede, nella Dottrina e nella Liturgia, e qui è il caso di sentire l’accusa del dotto e coraggioso teologo che soffrì ogni genere di espulsioni proprio per il suo ardente amore alla Chiesa, quale fu mons. Guérard del Lauriers. Ma considerare temerario andare contro una sua tesi clericale non è argomento è vano sentimento!

La coerenza dottrinale richiedeva la testimonianza che chi operava contro la Fede «era già giudicato e decaduto». Un vero cattolico non vive di scuse mercenarie, come quelle condite ad uso conciliare da un Roberto de Mattei; cerca la parola di un vero Pontefice. Ebbene, nel caso di Pasquale II, vi è stato il suo riconoscimento che avrebbe perso la carica se cedesse su quanto non era suo, ma di cui aveva soltanto la rappresentazione: l’Autorità di Cristo, e riprendendosi ha riportato l’ordine nella Chiesa.

Per la situazione presente la parola d’ordine fu definita da Papa Paolo IV; si tratta di risalire all’errore del conclave che ha eletto un deviato nella Fede, per riconoscerlo nullo.

Ecco quanto andava fatto da allora. Purtroppo una «tesi» con pretese accademiche ha operato il contrario: No. Il conclave era canonico, anche se affidando un’apparente autorità a un demolitore della Fede! E questo avrebbe una successione legale anche compiendo opere da anticristo! Esso sarà detto da noi tesisti solo «materialiter» perché non vuol fare il bene della Chiesa; «formaliter» solo se decide si risvegliarsi cattolico!

Ecco un sofisticato eufemismo davvero invertito poiché il deviato in questione, che poi ha avuto successori sempre più deviati, riteneva «bene della Chiesa» massonizzarla e aggiornarla al modernismo aperto ad ogni nuova teologia e ideologia; fatto inerente al suo/loro «curriculum». Quindi erano promossi per fare «il male della Cristianità e della Chiesa»! Altro fatto, previsto dai Papi, e assodato storicamente alla luce del Magistero, che ha condannato massoneria e modernismo per le opere secondo i loro piani perversi.

Concludiamo perciò qui parlando dei conclavi della Santa Chiesa.

I «papabili», cioè la «materia umana» per essere papa non esclude alcun uomo cattolico lucido di mente, perciò anche se sospeso per questioni disciplinari non contrarie alla fede (mai eretico). Per facilità pratica questa scelta si è limitata al Clero romano e poi ai Cardinali, una «elezione primaria» con regola e conseguenze ecclesiastiche.

La Legge divina, però, anche se sembra invisibile, è quella per cui l’Autorità del Papa è accordata, non dagli elettori, cardinali, o dalla Chiesa, ma immediatamente dal potere di Dio. E poiché questa realtà è invisibile, e la Cristianità non può poggiarsi su incertezze, si assume che l’eletto accolto da tutta la Chiesa, dopo il suo sì all’incarico, è quello che ha ricevuto l’Autorità da Dio. Lo spiega bene il Card. Journet nel suo «l’Église du Verbe Incarné».

Tutto risolto? Affatto, perché ciò presuppone che l’eletto sia un cattolico e non uno sviato che può essere perfino incosciente di dove porteranno le sue deviazioni, come fu il caso del card. protestantizzante Morone. Ma ancora di più se si tratta di un furbo, malizioso deviato modernista che ha speso la vita in una carriera clericale d’inganno e di spergiuri, come Roncalli. Non lo sapeva, o non ha voluto approfondirlo nemmeno il Cardinale Ottaviani? Sì, ma presto l’ha saputo dalle opere del nuovo «papa». Era tardi? Qui l’errore che il mondo cattolico paga, forse per troppo rispetto degli ordinamenti clericali sul conclave interpretati anche senza mettere la Fede come priorità.

Molto sopra di queste regole rimane il giudizio divino sul malfatto, perché si preferì dire che il conclave, riunione di uomini, fosse «canonico» e non poteva errare. E, quindi, poiché errore vi fu e spaventoso per la Chiesa, che passò a essere governata da deviati che la portano all’orlo del baratro, l’errore è tacitamente attribuito a Dio che, ignorando le intenzioni nei cuori infedeli di tali eletti, avrebbe attribuito immediatamente a loro il potere per corrompere la Fede!

Ecco come si deridono gli oracoli sulle devianze della presente ora in cui Roma perse la Fede e divenne sede dell’anticristo.

Dire che Dio lo permette, è semplicemente falsare la grave questione, poiché se è vero che il Papa dev’essere un fedele proposto dagli uomini, è ancora più vero che è inviato direttamente dal Padre per il vero bene, o, per un papa scarso, almeno per evitare il male della corruzione della Fede per cui è morto in croce il Suo Figlio, adorabile Salvatore. Tra un cattivo papa e uno falso c’è di mezzo proprio la Verità!

Scusare la spaventosa svista degli uomini di Chiesa nei conclavi dei nostri tempi di perdizione è accusare il Signore di aver più che permesso tali papi, averli promossi.

Che Dio abbia pietà della nostra generazione di ciechi guidati da ciechi!

* 12 March, 2015 Letter::

‘I recently returned from Rome, where I went to attend the February installation of the new cardinals.  But while I was there, something happened- something soul-shaking! that I did not expect!  I spoke to Father Gabriel Amorth, the world’s most famous living exorcist.  His words shook me a few things ever have!  Fr. Amorth told me that we have but a short time left before the chastisements predicted by Our Lady of Fatima begin to rip our world apart in ways we can hardly imagine!  How long? Less than 8 months! Fr. Amorth told me that unless the consecration of Russia is performed – as our Lady Asked! – by the end of October, 2015, the dark prophecies of Fatima may well come to pass any day after that! Why did Father Gabriel Amorth tell this to me? So that our Lady’s Apostolate will raise its voice – as never before- to shout the message of Fatima from the Rooftops!   And to do this, we must stand together.  We must marshal all of our resources, all of our strength and – Wake the world from sleepwalking to its doom! There is no accidents. All is Providence! Fr. Amarth is at 85, still the chief exorcist of Rome.  He has performed tens of thousands of exorcisms and written several books on the subject. He was the handpicked successor of Father Candido, his famed saintly predecessor who himself had special spiritual gifts. Father Amorth knows we are in the final battle with satan and the time is short. I have met and spoken to Father Amorth many times over the years.  This is the first time he has ever told me in plain language how much time we have left – exactly – before the manifest chastisements of the world could begin!’

ARTICOLO ARAI 29MAI2015

 

53 Risposte

  • Carissimo gianca lei è libero di avere le sue opinioni e io le mie, ad esempio. Un PAPA IMPEDITO, una SEDE impedita è possibile teologicamente ed evangelicamente, mentre non lo è una sede vacante e neppure una usata da un anticristo, totalmente o per 1/2. Ad ognuno le sue opinioni purchè siano razionali. Un Papa COSTRETTO a dimissionarsi ILLECITAMENTE, non smette di essere Papa, un PAPA abbandonato da TUTTI i restanti cardinali, un Papa sorvegliato a vista e controllato ad udito, nonché tenuto prigioniero pur apparendo “libero” …..resta un Papa solo, un Papa impedito ma resta l’UNICO PAPA, checchè lei ne pensi . Umanamente come ebbe a dire il luciferino Lienart la Chiesa era finita ma la Chiesa è di Dio per cui è DIVINA. Quindi logico che ci sia anche un successore. Inoltre che Siri abbia NON abboccato alla chiesa del dubbio lefevbriano è un vanto per la sua intelligenza. Come pure che abbia obbedito ai suoi persecutori per continuare il papato, è a ns vantaggio,:un Papa morto senza successore a che pro? Si dice che sia Padre Pio che Don Villa sapessero ma abbiano taciuto perché….era volontà di Dio, castigo dei ns peccati.

  • @Cattolico 2: la Sede Vacante per eresia è garantita dal diritto canonico del 1917 al can. 188. L’ipotesi del “papa eretico” è un’idiozia illogica. Su Siri non ci sono prove documentali, foto o documenti. E anche se ci fossero cosa cambierebbe? Nulla. Lienart fu ordinato prete e consacrato validamente e legittimamente. Attenzione a non incorrere nell’eresia donatista. Nessuno può provare che nell’ordinare preti o consacrare vescovi egli non lo facesse nel sentire della Chiesa.
    L’insieme cui fa riferimento può essere chiamato “neuroteologia paradogmatica” del “pensiero” “cattolico house”. Irricevibile per logica, dottrina, teologia. Et de hoc satis!

  • Le tenebre sul mondo presente sono soprattutto di natura spirituale. E quale maggior oscurità se non quella del falso papato che insegna errori e eresie. Dal 1958 è inoculata nella Chiesa da Giovanni 23 il programma massonico della libertà di coscienza e di religione, Ma dietro a questa infiltrazione c’è «l’héresie juive», como dal mio III – OU ETAIT LA REACTION CATHOLIQUE AUX DEVIATIONS DE VATICAN 2 ? Pubblicato da Pro Roma Mariana dicembre 22, 2016. Ma chi é stato il vettore infiltrato in Vaticano per quest’ opera se non Giovanni 23. Eppure, ancora oggi tra i cattolici c’è chi non vuol capire che non poteva essere eletto tale modernista massone. Se lo è stato, come si scoprì dopo, il conclave che lo ha eletto è nullo. Se c’è una legge infallibile sulla materia è proprio questa ribadita nella Bolla «Cum ex apostolatus». Si deve far finta che non lo è di modo a favorire la ‘normalità’ di un mondo vicino alla catastrofe de gran castigo? Solo ignorando la legge della Chiesa del Signore che è Verità e mai complicitá nel ompromesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *