La Diocesi di Avezzano apre le parrocchie ai rifugiati Forza Nuova si oppone: “Prima gli italiani”

FORZA NUOVA

by · 28 luglio 2015

Una battaglia sui diritti quella che è esplosa nella Marsica. Da una parte la diocesi di Avezzano che chiede alla Chiesa di aprire le parrocchie per ospitare profughi e rifugiati, dall’altra Forza Nuova che accusa il Vescovo di privilegiare gli stranieri agli italiani. E’ questa la disputa che è avvenuta in questi giorni e che ha avuto l’escalation proprio a due passi dalla Cattedrale, dove il movimento di destra ha affisso uno striscione dal contenuto inequivocabile: “Per il Vescovo prima i clandestini, per Forza Nuova prima gli italiani”.
E’ avvenuto di notte, quando alcuni militanti in piazza Risorgimento hanno dimostrato la loro contrarietà alla decisione presa dalla diocesi, di concerto con le istituzioni locali, di trasferire clandestini in appartamenti parrocchiali. “Una volontà – spiegano i vertici – che trova la sua giustificazione nella decadenza di una chiesa moderna, oramai svilita di ogni funzione tradizionale ed aperta ad un multiculturalismo ed ecumenismo devastante. Un’umiliazione moltiplicata dal fatto che la Marsica risulta, dati alla mano, una zona economicamente depressa, dove i suicidi per insolvenza bancaria, per disoccupazione o sfratto sono in aumento”.

 

 

 

Fonte: http://www.primastampa.it/?p=859

Una Risposta

  • …… ma gli appartamenti parrocchiali non erano presenti quando erano gli italiani ad avere bisogno ? Ci sono poveri di serie A e poveri di serie B ? Probabilmente i clandestini sollecitano maggiormente l’autogratificazione di tante persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *