Bergoglio: ebrei e cristiani sono “amici e fratelli”

Risultati immagini per Caifa e GesùLa bimillenaria storia del cattolicesimo si fonda sulla “dottrina della sostituzione”. San Pio X sosteneva che “il Giudaismo è il nemico teologico numero uno”. Bergoglio, in continuità con il conciliabolo vaticano 2 e con la falsa Chiesa ecumenista persevera nella rottura con il Magistero di sempre, affermando il contrario…(n.d.r.)

Segnalazione di Federico Prati

La Dichiarazione conciliare “Nostra aetate” 50 anni fa contribuì in modo decisivo a inaugurare una stagione di “amicizia e comprensione reciproca” nel dialogo tra cattolici ed ebrei. Lo ha ribadito Papa Francesco nel ricevere in udienza una folta delegazione dell’International Council of Christian and Jews”, una federazione di associazioni impegnate a favorire i rapporti tra le due comunità. Il servizio di Alessandro De Carolis:

Se oggi ci possiamo dire “amici e fratelli”, “e non più estranei” è perché ha prevalso quella volontà di dialogo che ha trovato sponda nel Vaticano II. Nella Sala Clementina siedono ad ascoltare Papa Francesco 250 membri del cartello di sigle impegnate nel dialogo ebraico-cristiano nel mondo e radunate all’interno dell’International Council of Christian and Jews.

Dalla diffidenza alla fraternità
L’occasione è il Convegno organizzato da questo organismo per il 50.mo della Dichiarazione conciliare “Nostra aetate”, che cambiò per sempre il volto del dialogo tra la Chiesa e il mondo ebraico. E proprio sul valore di questo documento – che rappresentò il “‘sì’ definitivo alle radici ebraiche del cristianesimo ed il ‘no’ irrevocabile all’antisemitismo” – si sofferma Francesco rendendo “grazie a Dio – dice – per tutto ciò che di buono è stato realizzato in termini di amicizia e di comprensione reciproca in questi cinquant’anni, perché il Suo Santo Spirito ha accompagnato i nostri sforzi di dialogo”:

“La nostra umana frammentarietà, la nostra diffidenza e il nostro orgoglio sono stati superati grazie allo Spirito di Dio onnipotente, così che tra noi sono andate crescendo sempre più la fiducia e la fratellanza. Non siamo più estranei, ma amici e fratelli”.

Tutti i cristiani hanno radici ebraiche
Del resto, sottolinea il Papa, “i cristiani, tutti i cristiani, hanno radici ebraiche”. E per questo motivo, riconosce, “fin dalla sua nascita, l’International Council of Christians and Jews ha accolto le varie confessioni cristiane”. Pur “con prospettive diverse”, afferma Francesco, confessiamo “lo stesso Dio, Creatore dell’universo e Signore della storia. Ed Egli, nella sua infinita bontà e sapienza, benedice sempre il nostro impegno di dialogo”:

“Le confessioni cristiane trovano la loro unità in Cristo; l’ebraismo trova la sua unità nella Torah. I cristiani credono che Gesù Cristo è la Parola di Dio fattasi carne nel mondo; per gli ebrei la Parola di Dio è presente soprattutto nella Torah. Entrambe le tradizioni di fede hanno per fondamento il Dio Unico, il Dio dell’Alleanza, che si rivela agli uomini attraverso la sua Parola. Nella ricerca di un giusto atteggiamento verso Dio, i cristiani si rivolgono a Cristo quale fonte di vita nuova, gli ebrei all’insegnamento della Torah”.

“Nostra aetate”, “solido fondamento”
Questo tipo di riflessione teologica sul rapporto tra ebraismo e cristianesimo prende le mosse – osserva il Papa – proprio dalla “Nostra aetate”, definita un “solido fondamento” dal quale si possono e devono produrre, sollecita, nuovi sviluppi in materia. Così come consolidato, ricorda Francesco, è anche il “grande interesse” col quale la Santa Sede segue le attività dell’International Council, in particolare dal 1974, anno di creazione della Commissione vaticana per i rapporti religiosi con l’ebraismo. I vostri convegni annuali, conclude con gratitudine il Papa, “danno un notevole contributo al dialogo ebraico-cristiano”.

http://it.radiovaticana.va/news/2015/06/30/francesco_ebrei_e_cristiani_sono_amici_e_fratelli/1154993

34 Risposte

  • Immagino che le “sigle” di associazioni siano ben rappresentate dalla setta neocatecumenale fondata dal Kiko Arguello Wirz , di origine (e fede..) ebraica.
    Dimentica lo pseudo-papa, come gli altri abusivi sedenti, passati ed emeriti, che gli ebrei convertiti di allora si fondarono con i Gentili cristiani. Quelli invece che si ostinarono nell’odio a Cristo e che figliarono fino ad ora, sono proprio coloro di cui Gesù disse “figli di satana, non progenie di Abramo”. Non certo da odiare per le colpe dei padri e madri che si perpetuano fino ad oggi, anche perchè sono loro che odiano in profondità i cristiani per la pseudo-apostasia dalla Torah generata dalle parole evangeliche. In realtà sono quegli stessi ebrei di allora, proseguendo fino agli attuali, che non seguono più la Torah se non negli aspetti esteriori; per il resto sono i sobillatori ed emanatori della sovversione continua contro l’ordine cristiano. A questi non si aggiungono gli ebrei atei,ed i miscredenti loro che smarriti e confusi da due millenni di dispersione senza integrarsi provano un senso di ribellione a questo razzialità esclusiva e perdono ogni senso religioso (Freud e compagnia).
    Ma Dio sa suscitare in mezzo a loro degni figli d’Israele che illuminano ogni tanto i confratelli di razza e di fede per spingerli alla conversione (I Ratisbonne, Mortara, Stanislao Coen, Eugenio Zolli) nonostante l’apostasia dei dirigenti vaticani attuali. Vergogna e disonore a questi !

  • Kiko Arguello è stato sempre il pupillo del card. Martini il quale credo che volesse essere seppellito in Palestina (per lui terra ebraica).Lo ripeto ancora una volta:il velo del Tempio si squarciò nello stesso momento della crocifissione di N.S.G.C.e i rabbini sanno il significato.Da allora regna la Nuova Alleanza.

  • sono nuovo da queste parti, mi potreste spiegare su cosa si fonda l’utilità di questo blog? grazie.

  • i soliti abituè di questo sito, e soliti frequentare anche la giornata di Modena, con quale faccia si presenteranno al prossimo appuntamento autunnale?

  • Si tratta del sito del Circolo Cattolico tradizionalista “Christus Rex”. Si occupa di informazione non conforme e di formazione cattolica fedele alla Tradizione

  • Per Tradizione della Chisa Cattolica Si intende il tramandare nel corso dei secoli e dei millenni L’insegnamento di Nostro Signore Gesù Cristo così come era 2000 anni or sono senza cambiamenti e deviature e per attuarlo ci si affida all’insegnamento della Chiesa e dei Padri basato sulla Bibbia. I Dogmi Cattolici inoltre sono le sentenze definitive e immutabili che la Chiesa Cattolica a dato ai posteri.

  • Non sono risoluzioni , non è l’ONU .La Chiesa Cattolica ha ordinato i concilii nel corso della sua storia( tranne che per l’ultimo )per sancire le definizioni della Dottrina Cattolica .Soprattutto per difendersi dalle eresie che sempre la hanno attaccata.Quindi non sono risoluzioni da interpretare ma verità a cui credere!

  • Volevo fare una precisazione sui concili:mi sembra di ricordare ,non sono molto sicuro, che il concilio di Nicea fu indetto dall’imperatore Costantino su insistente richiesta degli ariani i quali negavano la divinità di Nostro Signore Gesù Cristo.Così come fanno ancora oggi molti gruppi cosiddetti cristiani

  • Ora di ariani (seguaci di Ario) ne è piena la chiesa ex cattolica. Per quanto riguarda gli ariani di razza, ricordavo prima che ognuno di noi ha una piccola percentuale di sangue ebraico essendo frutto di miscela tra i Gentili (ariani) ed ebrei convertiti al cristianesimo.
    Gli attuali ebrei sono invece frutto dei più ostinati seguaci di Barabba e dei dettami dei sacerdoti tipo Caifa che persino pagarono i soldati del Tempio perchè tacessero sulla Resurrezione. Più imbroglio di così e più malizia diabolica di questa, sfido chiunque a trovarne.
    Anche se ora gli pseudo-pastori della chiesa ufficialmente cattolica ,ma eretica e massonica, sono pappa e ciccia con gli eredi dei persecutori di sempre.

  • “…Anche se ora gli pseudo-pastori della chiesa ufficialmente cattolica ,ma eretica e massonica, sono pappa e ciccia con gli eredi dei persecutori di sempre….”
    Se lei me la etichetta così la Chiesa cattolica, la grazia divina riuscirà a ristabilire l’ordine?
    Come?
    Se la volontà umana è libera da ogni costrizione, anche soprannaturale, come si potrà ricomporre la Chiesa?

  • Tale etichetta è data infatti alla Chiesa ufficiale, che non è più cattolica. Ma la Chiesa, seppur ridotta nella sua Visibilità, esiste ed esisterà fino alla fine dei tempi.

  • Il termine Tradizione o Sacra Tradizione, nell’ambito della Chiesa cattolica, indica la trasmissione di notizie e fatti riguardanti la fede, avvenuta dapprima solo oralmente e poi conservata anche in forma scritta. Fa parte delle modalità di trasmissione della Rivelazione o del Depositum fidei della Chiesa cattolica, unitamente con le Sacre Scritture e il Magistero della Chiesa.

    La parola “tradizione” è tratto dal latino trado, che significa “consegnare” o “lasciare in eredità”. Gli insegnamenti di Dio sono scritti nella Bibbia e sono tramandati non solo nella Scrittura, ma anche nella vita di chi vive secondo i suoi insegnamenti. Gli insegnamenti della Tradizione non sono necessariamente messi per iscritto, ma sono vissuti e tramandati oralmente da coloro che hanno vissuto secondo i suoi insegnamenti, seguendo l’esempio della vita di Cristo, degli apostoli e di Paolo di Tarso così come riportati nel Nuovo Testamento.E’ la trasmissione degli insegnamenti della Tradizione da una generazione alla successiva. Il termine “deposito della fede” si riferisce all’interezza della rivelazione di Gesù Cristo ed è passato alle generazioni successive in due forme diverse, la Sacra Scrittura e la Sacra Tradizione (tramite la successione apostolica).

  • La volontà umana è libera, ma l’influenza dello Spirito supera ogni barriera. Migliaia di convertiti nella storia umana dimostrano ciò ! Quindi fa parte della dottrina cristiana non porre limiti alla Potenza Divina.
    La Chiesa sarà ricomposta con le modalità che Dio vorrà, ma la Chiesa è eclissata non scomparsa e non scomparirà mai.
    Le messe si svolgono negli scantinati ,seminterrati e vecchie chiesine abbandonate, quindi la Chiesa non è scomparsa. Del resto in Giappone la Chiesa come entità di sacerdoti scomparve per 200 anni, ma i fedeli cattolici mantennero la fede anche senza sacerdoti, trasmettendosi il catechismo generazione dopo generazione.

  • “In verità io ti dico:Quando eri più giovane ti vestivi da solo e andavi dove volevi ;ma quando sarai vecchio tenderai le tue mani,e un altro ti vestirà e ti porterà dove tu non vuoi”. Gv.21,18 oltre alla morte fisica del primo papa sta ad indicare anche la Chiesa Cattolica. Pietro è morto anche in malo modo ma solo il Pietro visibile .San Pietro ha le chiavi del Cielo stessa cosa la Chiesa Cattolica.Sapevo dei cattolici giapponesi senza sacerdoti che pregavano sempre il Rosaio .Inoltre pochi sanno che ad Hiroshima una chiesetta cattolica rimase intatta durante l’esplosione con tutti i sacerdoti rimasti illesi senza nessuna conseguenza delle radiazioni. Stavano semplicemente pregando il Rosario!

  • Una curiosità. La Chiesa che ha sempre combattuto il comunismo come male assoluto, lo sapete che è lo Stato comunista per antonomasia?
    Infatti nello Stato del Vaticano non esiste una sola proprietà privata.

  • Vittorio Zanni, tu sei solo un provocatore ignorante! Il solo fatto di definire lo stato del Vaticano come stato comunista indica una pochezza di argomenti e di conoscenze tali che, personalmente mi rifiuto di procedere ad interloquire.

  • Mi sembra che il provocatore sia Lei, io mi limito all’evidenza, dopotuto non siete voi ad etichetare la Chiesa atuale con i più spregiativi epiteti?
    Perché siete così riottosi al dialogo?

  • Chi si è fatto anni di indagini sulla situazione della Chiesa si aspetta che altri facciano lo stesso senza chiedere la pappa pronta. Se qualcuno vuole fare l’insegnante di pazienza a chi non vuole allungare braccia e mente a capire, faccia pure, io,no !… Ma mi sembra che pochi qui abbiano la voglia di ascoltare provocazioni frutto di malizia ed ignoranza protratta.Vada su “riscossa cristiana” a farsi un po’ di ossa. Poi può ritornare qui avendo imparato,là, almeno l’essenziale.

  • Vedo che non sono il solo che vi da fastidio. certo che se non siamo alla vostra altezza ci considerate meno di niente. ALLA FACCIA DELL’UMILTA’!

  • Nelle prediche siete bravi, ma continuate a smentirvi nei fatti, complimentied Avguri.

  • Io sono io non sono è il proprietario, nè curatore del Circolo Christus rex che con grande magnanimità consente commenti ignoranti come quelli di V.Zanni. Tutto qui ! Mi dispiace se i miei commenti duri ledano la bontà di chi gestisce. Ma scambiare Mardunolbo per chi gestisce il sito è ulteriore indizio di pochezza e confusione mentale. Mi convinco ancor di +….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *