Clandestini

BEO BERGOGLIO

Segnalazione del Centro Studi Federici

Dal “barcone” del concilio Vaticano II molti “clandestini” modernisti sono penetrati nella Chiesa, distruggendo – umanamente parlando – la dottrina, la liturgia e la disciplina cattolica. Ora questi “clandestini” sostengono l’attuale immigrazione, cioè la tratta di immigrati orchestrata dai poteri mondialisti per destabilizzare la vecchia Europa. 

Poiché le parole dei vari Bergoglio e Galantino a favore dell’immigrazione suscitano la giusta indignazione di molte persone, è importante ricordare – per evitare di allontanarsi dalla fede cattolica – che questi “clandestini, imbevuti di errori modernisti, sono nella Chiesa, poiché la occupano, ma non solo la Chiesa, poiché non sono rivestiti formalmente dell’autorità (cfr: http://www.sodalitium.biz/index.php?pid=1 )

Due anziani italiani assassinati? Bergoglio tace 

Che guerra c’è in Costa d’Avorio? Nessuna. Eppure l’invasore accusato di aver assassinato due anziani  coniugi in Sicilia, e’ un ivoriano ospitato, a spese nostre, nel Cara di Mineo. Ma all’ospite, non invitato, non bastavano vitto e alloggio, con benefit vari. Ora è accusato di duplice omicidio per derubare due persone che non facevano del male a nessuno. Magari si scoprirà che è innocente e che aveva casualmente trovato telefonino, computer e altri oggetti delle vittime. Che, casualmente, aveva indossato pure i vestiti di una delle due vittime e che aveva riposto i vestiti sporchi di sangue nella borsa dove c’era la refurtiva. Ma il problema e’ un altro: perché questo giovanotto, di sana e robusta costituzione, era ancora ospite al centro accoglienza e non era stato rispedito a casa sua dove la guerra non c’è? Perché noi dobbiamo pagare le tasse per garantire un’occupazione ben retribuita ai professionisti dell’accoglienza? In questi giorni, dopo la sortita della Merkel a proposito dei profughi siriani, i media di servizio hanno trascurato una piccola parte del discorso della signora. La parte in cui Merkel spiegava che i profughi siriani sono una cosa e gli invasori in arrivo dai Paesi senza alcuna guerra sono tutt’altra cosa. E devono essere rispediti a casa loro. Anche perché un Paese non può crescere e svilupparsi se giovani uomini sani e in forze se ne vanno alla ricerca di un mantenimento a spese altrui in Europa. Dignità vorrebbe che i giovani rimanessero anche nei Paesi in guerra, per combattere invece di fuggire. Mandando all’estero, a cercare protezione, solo le donne, i bambini, gli anziani. Ma come scriveva Manzoni, se il coraggio non lo si ha.. Ma se si può far finta di nulla sulla fifa di chi non vuol combattere, non si deve far finta di nulla su chi scappa da Paesi in crescita, dove ci sarebbe solo da lavorare. Non e’ un problema di solidarietà, di accoglienza, di carità. E’ solo lo squallido tentativo di farsi mantenere. E se cibo, alloggio e sanità non bastano, ci si può sempre arrangiare in altri modi meno legali. Tanto dal Vaticano ci si indigna solo contro i mancati soccorsi ma si tace, fastidiosamente, di fronte ai tanti, troppi omicidi commessi dagli invasori.

http://girano.blogspot.it/2015/08/due-anziani-italiani-assassinati.html

__________________________

http://federiciblog.altervista.org/

 

 

 

 

9 Risposte

  • Tutti i santi giorni sento Bergoglio, Scola, Miiraglia, che insistono col solito ritornello: “accogliete i profughi (?), accoglieteli in casa, se li respingete siete razzisti, siete fuori dalla Chiesa”. Addirittura quel prete a Perugia aveva messo un cartello all’ingresso della chiesa per vietare l’ingresso ai contrari all’immigrazione selvaggia. Ma ecco che il patriarca della Chiesa siro-cattolica Ignace Youssif III Younan, in un’intervista alla Radio Vaticana, dice «I paesi arabi, che sono a maggioranza musulmana, hanno vasti territori e miliardi di dollari. Allora perché non dare a questi poveri una sistemazione in qualche regione mediorientale, sotto l’egida delle Nazioni Unite, e poi aiutarli a ritornare nelle proprie case una volta che la situazione sarà migliorata? E invece nessuno ne parla: questi popoli hanno affinità di lingua, di religione e di cultura».”
    Ora mi chiedo, accogliendo il consiglio di Andreotti (RIP), perché il papa ed i cardinali, così solerti a invitarci, noi italiani, ad accogliere una marea di migranti, clandestini al 90%, nonostante la crisi e le famiglie in strada, perché, dico, non invitano questi paesi arabi ad accoglierli loro? Hanno paura di offendere l’Islam? Blaterano a senso unico? Spalleggiano PD, NCD, scelta civica, nemici giurati degli italiani, che vogliono la rovina dell’Italia?
    Ancora: l’altro giorno Miraglia, a proposito dell’introduzione dei libriccini gender nelle scuole (sin dai 3 anni!) se ne è lavato pilatescamente le mani, dicendo che i genitori devono leggerli e poi decidere loro, in base al loro giudizio. Nessuna indicazione pastorale, nessun insegnamento, ammonimento. E’ cristiano, evangelico questo modo di agire? Bergoglio ha addirittura benedetto le autrici (2 lesbiche conviventi) di questi libretti, incoraggiandole ad “andare avanti”, mica invitandole al ravvedimento ed al cambiamento di vita! Poi leggo che Renzi insiste per includere nel decreto Cirinnà (anti omofobia) anche le adozioni gay: e anche qui silenzio della gerarchia, Bergoglio in testa.
    Ma allora: tutto quello che fanno le sinistre (appoggiate dai traditori dell’elettorato, cioè NCD) sta bene alla Chiesa di Bergoglio: la difesa della nostra civiltà, delle nostre radici cristiane, la difesa dell’Italia da un’eventuale guerra civile (derivante dall’interminabile immigrazione selvaggia), la difesa dei bambini dalle perversioni Lgbt (adozioni gay incluse) non li vede in prima linea, e nemmeno nelle retrovie. Silenzio assordante. Non c’è che una parola da dire loro: VERGOGNA, vergogna, vergogna (come disse Bergoglio a Lampedusa)

  • La civiltà cristiana stabiliva che sopra a tutti c’è Dio e poi a scendere fino agli uomini retti, ma per la plebe , che sarebbe la manodopera della sinistra , rosa dall’invidia bisogna distruggere tutto uguagliando ed uniformando verso il basso.Un sinistroide ante litteram fu giuda che uguagliava Cristo ai poveri o li metteva allo stesso livello Mi riferisco quando se la prende con la peccatrice perché ha speso i soldi in olio per Gesù e non per i poveri.Spero di aver raccontato bene l’episodio .

  • Stamattina il parroco, visibilmente alterato (gridava, invece di parlare, celebrando la messa) nell’omelia ha detto che chi è contrario all’accoglienza dei migranti non è degno di “sedere su queste panche”. Pur riconoscendo la truffa delle cooperative rosse sorte per speculare sui clandestini, ha soggiunto che la colpa non può essere fatta ricadere sui migranti, che devono quindi essere accolti e aiutati comunque. Ma della delinquenza (dei fatti di Palagonia, dei clandestini stupratori, spacciatori, ladri devastatori delle case degli anziani) nemmeno una parola: li hanno ben indottrinati, i nostri parroci ! Bisogna concludere che sembra proprio che Bergoglio e i vescovi siano collusi col nemico, con i poteri forti mondialisti che stanno destabilizzando l’Europa (già gli Usa hanno creato il caos in Ucraina, con una finta rivoluzione per mettere all’angolo la Russia e impongono il gender e l’omosessualismo al terzo mondo con i ricatti finanziari). Menzogne omissive, manipolazione emotiva delle masse, appiattimento della religione sulla filantropia umanistica, persecuzione dei veterocattolici: a questo si è ridotta oggi la ex Chiesa Cattolica.

  • Da questi pretacci, vescovacci e papocchi non si deve andare più. E soprattutto basta offerte, basta otto per mille. Affamiamo la Bestia, il cui organo sensibilissimo è il portafoglio.

  • Quando tutte le parrocchie d’Italia avranno acco, to ognuno minimo 1 famiglia dopo l’accoglienza cosa si dovrà fare? Vitto, oltre l’alloggio, vita natural durante? Il lavoro? Questa marea di giovanottoni africani ne avranno voglia? Ruberanno? Spacceranno? Stupreranno? Macheteranno ecc.ecc.? Il tutto vita natural durante? Poi verranno figli, nipoti etc.etc. per i secoli dei secoli? Così anche nelle parrocchie vaticane? Poi gli si costruirà all’interno una moschea con lettura del corano in qualche sala (la sistina?) Vaticana? E poi, e poi? Quel circa un miliardo di africani a
    farsi un po’ stretti potranno entrarci, sempre lì, tra le mura vaticane? Qualche consigliere che spieghi qualcosa in più a mister Obama-Bergoglio primache si apra la finestra domenicale su piazza San Pietro?

  • Bergoglio non è altri che un satrapo che ama piacere ai poteri forti, che l’hanno voluto al soglio di Pietro, per compiacere il mondialismo becero che piace tanto alla massoneria…ma, come si dice, morto un papa, se ne farà un altro, con la speranza che possa far rinascere la Chiesa Cattolica dalle rovine attuali. Non resta che aspettare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *