VERONA SI SVEGLIA CON UN SINDACO DEL PD, DIMISSIONI SUBITO!

Condividi su:

IMG-20150917-WA0009POLEMICA POLITICA A VERONA

Il Coordinatore per il Nord Italia di Forza Nuova Luca Castellini, dopo gli accordi presi ieri a Roma da Tosi con Renzi dichiara: “La politica del peggior doroteismo è divenuta da anni una prassi consolidata nella nostra splendida città di Verona, bloccata in ogni opera pubblica di rilievo e con le municipalizzate in rosso. Il sindaco, del resto, è indaffarato nel doversi cercare un futuro politico dopo il flop delle Regionali (non certo un futuro lavorativo perché sarebbe chiedere troppo…).

Eletto come sindaco leghista, ha poi lavorato maggiormente al suo partito personale, poi è stato cacciato dal partito di Salvini e se ne è inventato un altro, il cui nome “Fare!” ha destato non poca ilarità tra coloro che le piazze e le strade della città le girano ogni giorno. Aspirava a diventare il leader del centro-destra e ora Verona si sveglia con un sindaco di fatto del PD. Coerenza vorrebbe le immediate dimissioni del Sindaco, che chiediamo a gran voce, certi di renderci portavoce di tanti!”
Matteo Castagna, Responsabile Nazionale del Circolo Cattolico “Christus Rex” chiosa: “i veronesi sono stanchi di promesse disattese, prese in giro e trasformismi. Non possono accettare ogni “capriccio” politico del primo cittadino, votato perché espressione di un movimento politico e di una maggioranza che, comunque, non sono più quelle del 2012. “Fare!” sì, ma le valigie e tornare al voto al più presto per ricostruire al meglio Verona”.

Una Risposta

  • Sono quasi 3 anni che questo qui dice cavolate ormai!!! e poi lo sappiamo tutti a verona che gusti ha……………………………………………………………………………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *