Cimitero verde

Segnalazione e commento di Maurizio-G. Ruggiero

Ecco un gran bel concentrato di panteismo, neopaganesimo ateo ed ecologismo nel cimitero verde. Un vero monumento alla modernità senza Dio.

Dove il grande assente è l’aldilà e cosa ne sarà di noi. “E nello stesso luogo in cui sarete spirato, avete appena reso l’anima a Dio e sarete stato giudicato da Gesù Cristo, ecco che si riderà, si canterà, si ballerà. E l’anima vostra, allora, dove sarà?” (Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, Apparecchio alla morte, Napoli, 1758).

Panteismo_Pagina_1

Panteismo_Pagina_2 Panteismo_Pagina_3 Panteismo_Pagina_4 Panteismo_Pagina_5 Panteismo_Pagina_6

3 Risposte

  • Ghe ne sè tanti che podaria far tera da piteri.
    Traduzione dal “volgare” veneziano: ce ne sono tanti (persone) che possono fare terra da vasi da fiore (cioè non valgono niente).

  • In primo luogo il legno è biodegradabile e naturale assai più e meglio della ignobile plastica di questo empio uovo. In secondo luogo lo zinco che viene usato per legge si può se lo si ritenesse inquinante, sostituire con questa stessa plastica di amido o altro senza dover piantare un bel niente. In terzo luogo quanta energia serve per sintetizzare questa plastica d’amido a forma di uovo mentre il legno è ad impatto zero (stendo velo pietoso sulla lacca, vernice e zinco che non inquinano affatto, perché le vernici in uso oggi sono tutte a base acquosa, mentre lo zinco non è un minerale pericoloso o tossico a meno di vere intossicazioni da eccesso che possono verificarsi con qualunque sostanza non pericolosa, anche con un eccesso di vitamine o di alcool o persino di acqua).

    Non vedo poi perché uno debba seppellire un cadavere nell’uomo biodegradabile e poi piantarci un albero, almeno dopo la rimozione del primo cadavere oramai putrefatto e trasferito all’ossario ci si può mettere un altro morto
    al suo posto senza dover chiamare pure il tagliaboschi. Che poi il “funerale ecologico” nell’uovo di plastica sia più economico del funerale nella classica bara dove stà scritto?

    Chi le trasporta stè uova dei miei stivali dalla casa del morto o dall’obitorio fino al bosco?
    Chi le fabbrica le vende gratis?
    Chi le interra? Chi spezza le gambe al cadavere in rigor mortis che non si piega più manco a cannonate per metterlo in posizione fetale? E chi lo veste una volta messo in quella posizione? Chi sigilla l’uovo di plastica e come? E per trasportare queste uova che si fa si comprano nuovi automezzi appositi? Ci si montano le maniglie? Come si porta a spalla un uovo??? Chi pianta l’albero ? Quanto costa tutta questa pagliacciata? Meno di un funerale normale? Ma andate a cagare !!!

    Capsula mundi è l’ennesima buaggine filo-massonica con cui qualche straccio di altarino massonico di basso e bassissimo rango vorrebbe fare un pò di denari alle spalle di qualche gonzo ecologista senza Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *