diritti-gay

Nella classifica dell’Economist c’è anche Ivan Scalfarotto di Redazione – 1 novembre 2015 20:15 Quali sono i 50 personaggi pubblici mondiali che più hanno fatto per sostenere la causa dei diritti degli omosessuali e della diversità? Ce lo rivela il The Economist con la sua classifica che vede protagonisti, tra gli altri, Hillary Clinton, Barack e Michelle Obama, Angelina Jolie. sul podio, però, troviamo Christine Amanpour – una delle giornaliste più seguite al mondo su Twitter, corrispondente per la Cnn di origini britanniche e iraniane – che è stata nominata per il suo impatto sulla “gender equality” nei media; Chris Anderson, il creatore di TED; e Mariela Baeva, scrittrice di origini bulgare ed ex membro del Parlamento europeo campionessa di inclusione e della lotta per i diritti dei gay e delle donne. LEGGI LA CLASSIFICA COMPLETA Piccolo primato tutto nostrano, nella classifica compare anche, al 39esimo posto, un italiano: si tratta di Ivan Scalfarotto, sottosegretario alle Riforme.“Scalfarotto è un attivista per i diritti LGBT – si legge nella spiegazione – ed è stato vice presidente del Partito democratico. Ha promosso il matrimonio omosessuale, l’istituzione del congedo di paternità, i diritti per le persone transgender. Apertamente omosessuale è un sostenitore dell’adozione dei bambini da parte di coppie dello stesso sesso”.E lui ha accolto la notizia con gioia su Twitter: “Un onore essere scelto da @TheEconomist tra i 50 personaggi globali che sostengono la diversità”. –

Fonte: http://www.data24news.it/sondaggi-nel-mondo/classifiche/190262-i-50-personaggi-pubblici-piu-influenti-per-il-sostegno-alla-diversita-16279/#sthash.zubJdFtb.gbpl&st_refDomain=&st_refQuery=