Verona, 19/12: Forza Nuova e APF in corteo per un’ Europa libera, armata e sovrana

Il Circolo Cattolico Christus Rex parteciperà con bandiere vandeane e proprio striscione al corteo di Forza Nuova e APF previsto per sabato 19 dicembre alle ore 15.00 a Verona con partenza da PORTA PALIO che proseguirà lungo C.so P.ta Palio, C.so Cavour e si fermerà per i comizi di Roberto Fiore, di un esponente russo e un esponente siriano, di fronte all’ex caserma NATO di Via Roma, fronte Castelvecchio. La manifestazione riveste una carattere di particolare importanza politica perché sarà una dimostrazione di piazza molto forte per chiedere l’uscita dell’Italia dalla NATO al fine di guardare con fiducia ad Est ed in particolare alla Russia per una nuova alleanza internazionale in nome del Bene Comune, ribadendo quali siano i nemici veri in e dell’Europa di oggi… Il significato della nostra partecipazione come “Christus Rex” sarà ben scandito durante il corteo: l’Europa va ricostruita sulla Regalità Sociale di nostro Signore Gesù Cristo, senza il quale tutto è vano, effimero e destinato al fallimento.

IMG-20151216-WA0003

11 Risposte

  • Ma quelli di APF come simbolo si sono scelti la donna che cavalca la bestia di cui si parla in apocalisse? Qualcuno può chiarirmi questo dubbio?

  • Mi stavo chiedendo la stessa cosa ! Cosa è APF ? Il simbolo della donna che cavalca il toro ricorda molto la simbologia arcaica paganeggiante del Minotauro ed Arianna.Sarà un bel titolo ed interessantissimo l’argomento, ma quel simbolo stona maledettamente con il resto !

  • Avete ragione. Già ho avuto modo di notare altrove come, a parte l’intrinseca utilità del movimento fondato dall’amico Fiore, che è da verificare ma sulla quale non voglio qui esprimere dubbi, la titolazione stessa e, come vedono bene Mardunolbo e Amen, una certa simbologia decisamente non cattolica, forse volendo farle funzionare da specchietto per le allodole, tradiscono un piano – appunto – non cattolico a base dell’intervento di questo movimento (partito?). Peccato, perché si respira un’aria da pacifismo sciocco e da ignoranza culturale, che non fanno bene a un’iniziativa politica a tutto campo la quale invece potrebbe essere o risultare in linea con la dottrina cattolica e, quindi, di gran momento.
    Errori tattici o strategici? Speranza di allargare consensi che sarebbero inutili o semplice corbelleria? Auguro un successo meritato a questo movimento, per la fiducia che nutro in Fiore e per cristiana speranza. Ma mi schiero con chi ha notato, con me, errori grandi di prospettiva e di presentazione pubblica.

  • APF significa “Alleance for Peace and Freedom” ed è un movimento che riunisce tutte le destre radicali d’Europa, rappresentate o meno al Parlamento Europeo. NPD e Alba dorata sono i partiti che fanno parte di APF ad avere la rappresentanza europarlamentare. Il Segretario è Roberto Fiore. Questa alleanza ha una notevole valenza politica, in quanto dà voce a livello internazionale ai valori delle “destre radicali” europee e riscuote un certo credito fuori dall’Europa, soprattutto in Russia ed in Siria. Abbiamo conosciuto nel Dicembre scorso a Milano e in altre occasioni tutti i responsabili di tutti i gruppi europei che costituiscono APF. Possiamo dire che certamente l’impronta è cristiana, sebbene non tutti siano dei ferventi cattolici. Il nome è stato una scelta obbligata, pena l’impossibilità di aggregare sotto un’unica piattaforma questa alleanza. Il lettore comprenderà che, alle volte, in politica, occorre fare delle rinunce (se non sono sostanziali). Nel caso di questo movimento/alleanza europeo/a esso ha scelto di fare un passo indietro sul nome per non sacrificare l’obiettivo di costituirsi, che avrebbe fatto godere un mondo il Sistema cui APF dà molto fastidio a livello internazionale. Sul simbolo scelto nutriamo anche noi qualche dubbio ed abbiamo intenzione di chiedere a Fiore, proprio sabato, il significato e i motivi di questo toro con una femmina in groppa. Poi, qui, lo renderemo noto.

  • e tutti insieme appassionatamente a festeggiare il pagano solstizio con balli runici attorno al fuoco di odino ….

  • Grazie per le precisazioni. E’ bene chiarire la cosa perchè nella mitologia greca pagana quel simbolo rappresenta la principessa “Europa” (e oggi viene spesso riproposto in molti luoghi che simboleggiano la UE), mentre nel cristianesimo (Apocalisse) significa qualcosa di decisamente anticristiano.

    Secondo gli autori del video linkato qui sotto Giovanni intese alludere proprio all’odierna UE riferendo di aver visto “una donna seduta sopra una bestia”:

    https://www.youtube.com/watch?v=Ov2vaTaxURY

    Potrebbero non avere tutti i torti.

  • Come chi mi conosce sa bene, non amo i compromessi. O riesco ad aggirarli, o cambio la prospettiva di lotta. Avrei preferito così, anche perché la confusione semantica sale a ruota libera. La puzza di anarchismo pacifista, ancorché combattuta, è fetida.

  • Beh, insomma ,basta chiedere ed ottenere di cambiare l’emblema ! Tutto il resto, se valido, rimanga !

  • Vediamo il simbolo sotto un altro aspetto: una semplice fanciulla che riesce a cavalcare la bestia europea. Molto probabilmente, senza sapere di usare un antico simbolo, i fondatori hanno pensato all’idea di riuscire a vincere la bestia della burocrazia europea. Ma, appunto, conosciuto l’origine del simbolo, affrettarsi a modificarlo…

  • Roberto Fiore, a domanda diretta ha risposto che si tratta del simbolo della mitologia greca che identifica l’ “Europa”. Inoltre ha aggiunto che lo Statuto di APF è decisamente cristiano.
    La politica (non la Religione né i principi fondamentali) è anche compromesso, quando si tratta di un obiettivo nobile, come la difesa dell’Europa della tradizione da quella attuale. Le posizioni pubbliche di APF sono nettamente di destra radicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *