Valdegamberi: «arrestare Vendola e compagno»

PRESTO OSPITE A “TRADITIO”…

valdegamberi__1440089455_79.16.191.173

«Vendola e il suo compagno siano subito arrestati per il reato di compravendita di minori». Lo chiede il consigliere regionale veneto Stefano Valdegamberi, eletto con la lista Zaia Presidente. «Mi meraviglio che il sig. Nichi Vendola e il suo compagno – scrive Valdegamberi – non siano stati ancora arrestati dalle forze dell’ordine per commercio di bambini, di cui si sono autodenunciati. In un Paese dove per un “carro di carnevale”, del tutto inoffensivo, sono stati arrestati per terrorismo e sovversione ben 24 veneti, ad oggi nessuna Procura italiana si è ancora mossa contro ilcommercio di bambini di cui si sono resi tristemente protagonisti Vendola e il suo compagno».

«Strappare un bimbo dalle braccia della madre naturale che lo ha portato in grembo per 9 mesi – afferma ancora Valdegamberi – è un atto di una bestiale crudeltà, reso possibile a facoltosi personaggi, senza scrupoli, come il sig. Vendola, che si rivolgono per il loro egoismo alsupermercato globale dei bimbi, come fossero degli oggetti presi dal catalogo. Mi aspetto che la magistratura non si giri dall’altra parte, attaccandosi alle solite interpretazioni soggettive del diritto, ma agisca con prontezza a tutela nell’interesse primario dei minori il cui bene è violato per soddisfare gli egoismi di persone depravate».

Fonte: http://vvox.us9.list-manage1.com/track/click?u=15cab36632ab2c19158e4bd2e&id=04f98c7e92&e=cf8baa9aa7

6 Risposte

  • Parole sacrosante! Il grassetto rende bene l’idea del lercio di questa faccenda.
    Ormai i demoni incarnati fanno i temerari ma prima o poi pianto e stridore di denti li seppellirà.

  • C’é giusto quel dettaglio che il comportamento di Vendola – per quanto lo si possa condividere o detestare – non costituisce reato nello Stato dove é stato commesso e, dunque, non può essere perseguito neanche in Italia (si chiama principio di doppia incriminazione).
    Sviste di questo genere succedono, se si confonde il concetto di “reato” con quello di “peccato” e si sovrappongono il piano giuridico del diritto penale ed il piano etico – morale

  • Come minimo arrestarli! Guai al mondo per gli scandali! Poveri peccatori che stanno condannando la loro anima al fuoco eterno dell’Inferno. Iddio confonderà i malvagi e i perversi, e precipiterà tutti costoro in una voragine di fuoco. La Giustizia Divina alla fine sanzionerà questa condotta dissoluta e contro ogni morale e natura. Il Bene, alla fine, trionferà.

  • Preghiamo per loro, per queste povere anime, affinché Dio permetta a tutti questi empi ed apostati di convertirsi e pentirsi in punto di morte:
    Ave Maria, gratia plena, Dominus tecum, benedicta tu in mulieribus, et benedictus fructus ventris tui, Iesus.
    Sancta Maria, mater Dei, ora pro nobis peccatoribus, nunc et in hora mortis nostrae. Amen.

  • Per quanto mi riguarda, è una fortuna ma mi rendo conto che si tratta di preferenze e punti di vista Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *