IL SUICIDIO DELL’OCCIDENTE CHE FA A MENO DI DIO

stato-islamico-in-vaticanoL’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

  • Diversi autori controcorrente contemporanei ripetono – ormai inutilmente: l’Occidente che fa a meno di Dio e del Suo Verbo sta lentamente sparendo. Un collasso tragicamente visibile.
  • Qui traduco l’articolo di un autore tra i più lucidi su tale guaio, l’americano Pat Buchanan.
  • Non posso, però, anche se sempre più isolato, non testimoniare non solo la causa del gran flagello incombente sul mondo, ossia l’Occidente che fa a meno del Verbo di Dio e del Suo Vicario, ma che tale collasso epocale può essere ordinato da Dio a un mirabile trionfo futuro. Ecco perché non posso, parimenti, non testimoniare sempre di nuovo la nostra finale speranza cattolica di fronte ad ogni situazione d’aspetto irreversibile.

In una colonna recente, Dennis Prager ha fatto un’osservazione acuta: “La stragrande maggioranza dei più importanti scrittori conservatori … hanno una visione laica della vita. … Essi non sono consapevoli del disastro a cui l’Occidente senza Dio è stato portato”.«Questi conservatori laici possono pensare che “l’America può sopravvivere alla morte di Dio e della religione”, scrive Prager, ma si sbagliano.

«E, in effetti, l’ultimo mezzo secolo sembra dargli ragione.

«La religione di un popolo, la loro fede, crea la loro cultura e la loro cultura crea la loro civiltà. E quando la fede muore, muore la cultura, la civiltà muore, e il popolo comincia a morire.

«Non è questa la storia recente dell’Occidente?

«Oggi, nessuna grande nazione occidentale ha un tasso di natalità che impedirà l’estinzione del suo popolo nativo. Entro la fine del secolo, altri popoli e le altre culture avranno in gran parte ripopolato il Vecchio Continente.

«L’uomo europeo sembra destinato a finire come le 10 tribù perdute di Israele che – invase e assimilate scomparvero.

«E mentre i popoli europei – i russi, tedeschi, inglesi, baltici – si riducono di numero, le U.N. stimano che la popolazione africana raddoppierà in 34 anni a oltre 2 miliardi di persone.

«Che cosa sarà successo per l’Occidente?

«Come Gilbert Keith Chesterton ha scritto, quando gli uomini cessano di credere in Dio, poi non passano a non credere in nulla, ma a credere in qualsiasi cosa.

«Come le élite europee hanno cessato di credere nel Cristianesimo, hanno cominciato a convertirsi alle ideologie, quelle che il dottor Russell Kirk chiama “religioni laiche”.

«Per un certo tempo, queste religioni secolari – il marxismo-leninismo, il fascismo, il nazismo – catturarono i cuori e le menti di milioni di persone. Ma quasi tutte erano per gli dei che hanno fallito nel 20 ° secolo.

«Ora l’ uomo occidentale abbraccia le religioni più recenti: l’egualitarismo, democratismo, il capitalismo, il femminismo, un mondialismo, l’ambientalismo.

«Questi, anche, danno un senso alla vita di milioni di persone, ma questi, anche, sono inadeguati per sostituire la fede che ha creato l’Occidente.

«Poiché a queste manca quello che il Cristianesimo ha dato l’uomo – una causa non solo per la quale vivere, e morire, ma un codice morale per vivere, con la promessa che, alla fine di una vita così vissuta, sarebbe venuta la vita eterna. L’Islam, pure, porge questa promessa.

«Il laicismo, però, non ha nulla da offrire che corrisponda a tale speranza.

«Guardando indietro nel corso dei secoli, si vede ciò che la fede ha significato.

«Quando, dopo la caduta dell’Impero Romano, l’Occidente ha abbracciato il Cristianesimo come una fede superiore a tutti gli altri, perché il suo fondatore era il Figlio di Dio, l’Occidente ha continuato a creare la civiltà moderna, e poi è partito per la conquista della maggior parte del mondo conosciuto.

«Le verità che l’America ha insegnato al mondo, di un’inerente dignità e valore umani, e dei diritti umani inviolabili, sono riconducibili a un Cristianesimo che insegna che ogni persona è figlio di Dio.

«Oggi, però, con il Cristianesimo virtualmente morto in Europa e che va lentamente morendo in America, la cultura occidentale è sempre più cresce degradata e decadente, e la civiltà occidentale è in declino visibile.

«Rudyard Kipling profetizzò tutto questo in “Recessional”: “Far-called our navies melt away; On dune and headland sinks the fire: Lo, all our pomp of yesterday/Is one with Nineveh and Tyre!”

«Tutti gli imperi occidentali sono finiti, e i figli dei popoli una volta loro soggetti attraversano il Mediterraneo per ripopolare i paesi madre, il cui popoli nativi hanno cominciato a invecchiare, ridursi e morire.

«Dal 1975, solo due nazioni europee, l’Albania musulmana e Islanda hanno mantenuto un tasso di natalità sufficiente a mantenere in vita i loro popoli.

«Date le contrazione popolazioni all’interno dell’Europa e le ondate di immigrati che rotolano in essa dall’Africa e dal Medio e Vicino Oriente, un’Europa islamica sembra essere prevista prima della fine del secolo.

«Vladimir Putin, che ha assistito alla morte del marxismo-leninismo da vicino, sembra capire la crucialità del Cristianesimo alla Madre Russia, e cerca di far rivivere la Chiesa ortodossa e scrivere il suo codice morale di nuovo nella legge russa.

«E che dire dell’America “Paese di Dio”?

«Con il Cristianesimo scomunicato dalle sue scuole e nella vita pubblica per due generazioni, e gli insegnamenti del vecchio e nuovo Testamento respinti come base del diritto, abbiamo assistito ad un declino sociale sorprendentemente ripido.

«Dal 1960, l’America ha stabilito nuovi record per aborti, crimini violenti, incarcerazioni, il consumo di droga. Mentre l’HIV / AIDS non registrati fino al 1980, centinaia di migliaia sono morti da esso, e milioni ora soffrono da malattie correlate a esso.

«Il quaranta per cento delle nascite degli Stati Uniti sono fuori dal matrimonio. Per gli ispanici, il tasso di illegittimità è superiore al 50 per cento; per gli afro-americani, è oltre il 70 per cento.

«I punteggi dei test di studenti delle scuole superiori degli Stati Uniti cadono ogni anno e si avvicinano alla parità con i paesi del Terzo Mondo.

«Il suicidio è una causa crescente di morte per i bianchi di mezza età.

«Il secolarismo sembra non avere risposta alla domanda: “Perché no?”

“How small, of all that human hearts endure, That part which laws or kings can cause or cure,” ha scritto Samuel Johnson.

«Conservatori secolari possono avere rimedi per alcune delle malattie degli Stati Uniti. Ma, come ha osservato Johnson, nessuna politica laica è in grado di curare la malattia dell’anima dell’Occidente – una fede perduta che appare irrimediabile.»

*   *   *

  • Con ciò stesso si capirà a cosa ricorrere per riparare il danno alle anime che un modo infedele di vivere ha provocato. Sarà la presa di coscienza di quanti nel dolore della tragedia capiranno dove è la via dritta del ritorno all’amore a Dio e alla Chiesa che Lo rappresenta nel Suo Vicario.
  • A questo punto, se l’immane guaio terminale non è ancora a vista di tutti, dopo il flagello materiale incombente, breve no sarà. Allora i sopravvissuti dovranno capire la sua causa, legata al modo corrotto di vivere senza badare alla propria anima e al fine ultimo della vita.
  • Questa conclusione, che quadra nella logica naturale dei fatti, credo fermamente non quadri in quella dei disegni sovrannaturali di Dio. Infatti, tutto quanto scritto in quest’articolo e altre serie analisi, dimostra chiaramente come finirebbe il mondo senza il Cristianesimo rivelato da Dio. E lo stesso va detto della Cristianità senza il Vicario di Dio.E poiché l’intelligenza esiste per la verità – per collegare gli effetti alle sue cause – una volta intesa la causa del flagello meritato, allo stesso tempo potrà essere intesa la necessità vitale della fede e dell’amore a Dio e al prossimo che funestamente mancarono.E tutto ciò renderà attuabile l’azione fedele per ottenere quanto promesso nella santa profezia maternale: “Alla fine, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un periodo di pace.”

22 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *