A DIECI ANNI DALLA MORTE DEL PROF. GIACINTO AURITI

auriti

Oggi e domani a Chieti (programma su www.simec.org) si svolgeranno due giornate commemorative, cui invitiamo a partecipare di Matteo Castagna* Messaggio ai familiari del compianto Prof. Giacinto Auriti

di Matteo Castagna*

    Ci scusiamo perché non possiamo essere, fisicamente, con Voi e ringraziamo pubblicamente dell’invito l’amico Rocco Carbone, assicurando, comunque, la presenza di qualche nostro simpatizzante.

    In occasione del decennale della scomparsa del Prof. Giacinto Auriti, il Circolo Cattolico “Christus Rex” lo vuole ricordare, innanzitutto nella preghiera di suffragio e poi come maestro di politica e di economia che, con grandiosa lungimiranza e straordinaria competenza ha denunciato il problema fondamentale di quello che si suole chiamare “Sistema”: il signoraggio bancario.

Egli scrisse, parlò, denunciò, fu vilipeso e condannato come molti grandi, ma la sua eredità è sempre più attuale, tra crisi artefatte e popoli truffati della “moneta a debito”, che chi governa il Nuovo Ordine Mondiale sa essere la vera radice dei problemi, ma preferisce tacere, sguazzando nella melma dei “banksters” oppure negando, mentendo sapendo di mentire.

Celebri furono le 4 ore che il Prof. Auriti trascorse persino in Vaticano per spiegare a Joseph Ratzinger, allora Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede (conciliare…), della drammaticità del signoraggio strozza-popoli, ricevendo sorrisi e pacche sule spalle, ma ovviamente nessuna risposta concreta.

Oggi, il miglior modo per rendere onore alla sua memoria è quello di non lasciar cadere nel vuoto i suoi insegnamenti, ridando la sovranità monetaria allo Stato, ossia al popolo. Ciascuno nel suo piccolo sia portavoce di questa realtà, rigettando l’usurocrazia e ricordando agli adoratori del Vitello d’Oro quale sia la fine che Dio fece fare loro…

Sia questo un monito per i “servi dei banchieri”, come li chiamava Ezra Pound. Stanchi delle loro promesse e dei loro giochi di potere, chiediamo un solo punto nel programma di chi ha davvero a cuore il Bene Comune: “la proprietà della moneta”.

Viva Cristo Re!

*Responsabile Nazionale di “Christus Rex”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *